XIAOMI /

Il fenomeno Xiaomi e nuovi equilibri di mercato

Il fenomeno Xiaomi e nuovi equilibri di mercato

18 Novembre 2014 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Xiaomi è una società cinese che sta conquistando fette importanti di mercato mobile, in Cina e in Asia ma anche iniziando a penetrare nei mercati occidentali. Target e benchmarking della strategia di Xiaomi sembra essere Apple ma la competizione è rivolta contro tutti i produttori occidentali.

In pochi anni, in Cina e nei paesi asiatici, Xiaomi si è affermata per la rapidità di crescita e qualità dell'offerta. E' un'azienda cinese che, insieme ad altre come Ali Baba, Baidu, Lenovo, sta mettendo in diificoltà lo storico predominio americano nel mercato tecnologico. E' una società che sta guadagnando terreno nel mercato mobile, rubandolo principalmente a Samsung e a Apple e che sta riuscendo là dove altre società come Lenovo e Huawei o ZTE non erao fin qui riuscite.

Xiaomi è una società giovane, nata nel 2011 e subito affermatasi sul mercato mobile per la qualità e la rapidità del successo dei suoi smartphone, guidato dalla strategia dei prezzi bassi che ha incontrato i bisogni della popolazione cinese. Molto del successo dei prodotti Xiaomi (chiamata anche la Apple Cinese) deriva però dal fatto di essere molto simili el design e nel gusto a quelli occidentali, principalmente quelli di Apple. Il canale di vendita è simile a quello di Apple e fondat su punti vendita simili agli Apple Store. La strategia di Xiaomi si è dimostrata fin qui vincente portando la società a triplicare le vendite sul mercato cinese, dal 5% al 14% in un solo anno. Percentuali di market share rubate sia a Samsung che a Apple.

 

Il successo mazionale ha portato Xiaomi, considerata la popolosità della Cina, ad essere il quarto produttore al mondo di smartphone.

Xiaomi punta ad essere un produttore globale con una proposizione di prodotti che va oltre lo smartphone per abbracciare anche phablet (Xiaomi Redmi Note), tablet (Xiaomi Mi Pad), gadget tecnologici indossabili (Xiaomi Mi Band), set-top box (Xiaomi Mi Box) e smart TV (Xiaomi Mi TV). Con una politica di prezzi bassi e un portafoglio prodotti completo l'azienda cinese punta ora sul mercato occidentale, passando per Singapore e altre nazioni asiatiche ma anche in Sud America con una prima presenza in Brasile

La pericolosità e il punto di forza di Xiaomi è di avere puntato su prodotti di fascia alta e di qualità ma venduti come se fossero di fascia bassa. Un modello di business che assomiglia  quello di Apple con la differenza che si accontenta di percentuali di profitto più basso puntando sui numeri e sul volume elebato delle unità vendute. La politica dei prezzi e il modello di business non sono sicuramente sufficienti per penetrare con successo mercati come quello americano, colpisce però la rapidità del successo di Xiaomi e la sua capacità di muoversi rapidamente anche su mercati diversi da quello cinese. Il volume di guadagni fin qui generato (+83% nel 2013 e + 74% nel 2014) permette a Xiaomi di investire e puntare a nuove posizioni nella leadership di mercato.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


No Bla Bla Marketing

Marketing Outsourcing, Consulting & Projects per aziende alimentari, bevande e largo...

Vai al profilo

devAPP

Community italiana di programmatori iOS (iPhone e iPad) e Android. Con devAPP, se siete...

Vai al profilo

GetConnected Srl

GetConnected progetta e sviluppa applicazioni mobile chiavi in mano, partendo...

Vai al profilo