XIAOMI /

Terzo posto mondiale tra i produttori per Xiaomi

Terzo posto mondiale tra i produttori per Xiaomi

03 Novembre 2014 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Xiaomi non è più un outsoder. Conquistandosi il terzo posto nella graduatoria dei produttori mondiali di smartphone, l'azienda cinese punta a insidiare la leadership di Apple e Samsung e lo fa con un portafoglio prodotti sempre più simili agli iPhone. Battendo anche colossi come LG e Lenovo.

Xiaomi è una azienda che è cresciuta lentamente ma senza mai fermarsi. In un anno l'azienda è cresciuta del 211% e si prepara a celebrare nuovi record nel mercato degli smartphone scalzando da posizioni di leadesrhip aziende come Lenovo per avvicinarsi pericolosamente a Apple e Samsung.

Xiaomi è stata fondata solo 4 anni fa ma in poco tempo ha demolito ogni tipo di record, soprattutto grazie ad un successo record in Cina, paese nel quale vende più di ogni altro concorrente, Samsung e Apple compresi.  Per capire la dimensione del fenomeno è importante ricordare il numero di 327 milioni di disposiitivi venduti in un solo trimestre. Di questi, secondo stime IDC, 78 milioni sono targati Samsung, 39 Apple e 17,3 Xiaomi. A seguire tutti gli altri compresi LG e Lenovo.

Apple mantiene la sua percentuale di mercato valutata intorno al 12% mentre Samsung continua a soffrire di un calo di market share, passato nel giro di pochi trimestri dal 32% al 24% circa. Xiaomi, in controtendenza, è passata dal 2,1% al 5,3% attuale.

A determinare il successo di Xiaomi c'è la elevata qualità dei suoi smartphone, venduti a prezzi competitivi e con una variante del sistema opeartivo Android denominata Miui.

CONSIGLIATO PER TE:

A cosa mi serve lo smartwatch?

I maligni sostengono che molto del successo di Xiaomi, soprattutto in Cina, derivi dalla estrema somiglianza del suo ultimo prodotto con l'iPhone di Apple. Non è un caso che Apple abbia accusato Xiaomi di avere spudoratamente rubato e copiato i suoi prodotti.

Xiaomi ha replicato a Apple evidenziando le qualità del suo prodotto e puntando tutto sul mercato cinese con un prezzo che è la metà di quello dell'iPhone

Grazie al suo successo ma anche a mega-investimenti e finanziamenti di banche internazionali, Xiaomi è ora pronta al grande balzo che la porterà sul mercato internazionale. Lo farà con una società creata ad hoc guidata da un mega-manager, Hugo Barra, rubato a Google e incaricato di aggredire quindici nuovi mercati nazionali, a partire dall'India per arrivare in Brasile e Messico.

Apple e Samsung sono avvisati!

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Tecware

Gestiamo progetti di informatizzazione dallo studio professionale alla...

Vai al profilo

AnguriaLab

Mobile Apps & WebApps for agencies and companies. Reusable and flexible components...

Vai al profilo

Albegor.com

Professionista con lunga esperienza nel settore mobile, fin dalla comparsa sul mercato...

Vai al profilo

Codermine srl

Azienda di sviluppo web, mobile (android, ios e windows phone) e IOT (internet of...

Vai al profilo