Wearable /

Samsung e mercato wearable

Samsung e mercato wearable

14 Gennaio 2016 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
A una realtà globale come Samsung non può sfuggire l’opportunità offerta dalle nuove tecnologie indossabili. La dimostrazione si è avuta al recente CES di Las Vegas ma è sufficiente prendere vision del catalogo prodotti dell’azienda per realizzare quanto Samsung faccia sul serio sul mercato degli Wearable, sia con prodotti di realtà virtuale, sia di smartawtch e dispositivi per il monitoraggio degli impulsi vitali. Ora si cimenta anche nei tessuti elettronici e intelligenti con un prodotto HumanFit. [WEARABLE]

Durante il CES 2016 Samsung ha messo in mostra una collezione di abiti intelligenti, alcuni nuovi e latri già in vendita nei negozi coreani e dotati di funzionalità utili quanto semplici come l’attivazione dello smartphone in dotazione, configurarlo per un uso personale o lavorativo.

Tra i prodotti è stata mostrata una Sol Bag, una borsa intelligente, caricabile attraverso energia solare, un abito capace di monitorare i battiti cardiaci, la respirazione e altri impulsi grazie all’impiego di sei sensori integrati nel tessuto, una camicia da golf, creata in collaborazione con with Bean Pole Golf, dotata di connettività NFC capace di monitorare gli effetti dei raggi ultravioletti durante una sessione di gioco.

I prodotti dimostrati al CES sono stati presentati dalla divisione Samsung C&T Fashion  di Samsung come perfetti per un guardaroba tecnologico e intelligente. Abiti e tessuti capaci di agire e pensare come un computer e al tempo stesso di apparire come prodotti piacevoli e alla moda e tali da non sfigurare nei confronti degli altri abiti del guardaroba.

Grazie al pannello solare esagonale predisposto sulla Sol Bag è possibile ricaricare lo smartphone Galaxy anche in assenza di altre fonti di energia e farlo completamente in quattro ore. Con il sensore NFC integrato negli abiti sarà possibile trasmettere e condividere biglietti da visita sullo smartphone di un nuovo contatto o cliente e personalizzare l’apertura e l’uso di APP in ufficio o in mobilità e raccogliere informazioni contestuali e geo-localizzate. Con la Smart Belt (The Welt) sarà possibile monitorare e predisporre allarmi per posture prolungate e attività abitudinarie capaci di produrre effetti negativi sulla salute e sul benessere personale. Grazie a Smart Swing e ai suoi sensori NFC è possibile monitorare le condizioni climatiche o il livello di raggi ultravioletti e la pericolosità di una lunga esposizione ad essi. Infine con Body Compass 2.0 è possibile monitorare impulsi vitali sfruttando sensori elastici e invisibili integrati nei tesuti usati per la confezione di abiti o camicie.

La suite di prodotti HumanFit è stata pensata e presentata da Samsung come una scelta che punta a coniugare tecnologia e stili di vita e a farlo con stile, non solo con tecnologie e sensori integrati nei tessuti e negli abiti o accessori ma anche con tecnologie esterne come lo smartphone o indossate come lo smartwatch.

Come e se gli abiti prodotti da Samsung in Corea e creati con lo stile coreano possano sfondare in altri mercati è un interrogativo che resterà senza risposte. Una risposta chiara e positiva è invece possibile sulla determinazione di Samsung a occupare una posizione da protagonista anche nel mercato delle tecnologie indossabili.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Consiglio Digitale

Consiglio Digitale gestisce differenti piattaforme di messaggistica crowd-powered...

Vai al profilo

Creact

Creact si occupa dello sviluppo di soluzioni mobile, web e desktop. Creact dà vita a...

Vai al profilo

Applix Srl

Vai al profilo

Zero Computing S.r.l.

Zero è una web-agency presente sul mercato italiano dal 1992, con l’obiettivo di...

Vai al profilo