Ricerca

5 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
iPhone X e Face ID: accesso a prova di hacker?
Con l'annuncio del nuovo smartphone Apple sembra avere accantonato la protezione del dispositivo attraverso meccanismi di riconoscimento delle impronte digitali sostituendola con quella, ritenuta più sicura, del riconoscimento facciale.
Si trova in Produttori / Apple
Accessi biometrici e vocali per vite digitali più sicure
L'incremento continuo della criminalità digitale è un fatto. Difendersi e proteggere i propri asset personali online è sempre faticoso e complicato. Inventare password sicure e gestirle con intelligenza non sembra essere la soluzione definitiva per vivere sereni e tranquilli. La soluzione potrebbe essere di tipo biometrico, ad esempio con sistemi capaci di riconoscere vocalmente le password.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Facebook di nome e di fatto
Il muro o libro delle facce non è più solo uno spazio virtuale creato per ospitare contenuti e immagini di chi lo frequenta. E’ anche lo strumento potente che Facebook usa per creare il Database delle Facce più grande al mondo. Un progetto che suggerisce qualche sospetto ma soprattutto una riflessione critica più ampia.
Si trova in Lifestyle
Riconoscimento facciale, Apple Face ID e protezione delle libertà personali
Secondo Apple un utilizzatore di smartphone attiva il suo dispositivo almeno 80 volte al giorno. L'introduzione di Face ID sul nuovo iPhone X mira a facilitare l'accesso al dispositivo semplificando le azioni necessarie per attivarlo. L'introduzione della nuova funzionalità solleva però alcuni problemi.
Si trova in Lifestyle
Saremo riconosciuti per la nostra faccia
“Una faccia una razza” è il messaggio di benvenuto che gli italiani in vacanza in Grecia si sentiranno ripetere più spesso. A chi visita la Russia invece potrebbe capitare di essere contattati con un messaggio personale inviato da un estraneo che la sera prima ha scattato delle foto nel luogo dove si è stati. Lo ha fatto usando FindFace, una APP per smartphone che opera come un motore di ricerca ma sulle facce delle persone.
Si trova in APP / Novità APP