Ricerca

23 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Manager e Linkedin
Tutti conoscono i social ma non è detto che tutti ne comprendano le differenze, l’utilità o la non utilità. Forse non la comprendono neppure i manager d’azienda che, a parecchi anni di distanza dall’arrivo di Linkedin, presenziano ancora in modo limitato il professional network numero uno. Forse la responsabilità è delle aziende e dell’assenza di strategie di comunicazione adeguate. Ma forse la colpa è tutta dei singoli individui, manager spesso pigri, disattenti e/o semplicemente disinteressati.
Si trova in Lifestyle
Il mondo dorato (dato) di Linkedin
Frequentando Linkedin a volte si ha l’impressione di stare dentro una bolla felicitaria isolata dal resto del mondo. Una bolla abitata da tanti pesci, in ammollo ma felici, con maggiori possibilità e forse più fortunati. Pesci comunque rinchiusi dentro un acquario mondo, in attesa di essere imboccati, prima di essere presi all’amo, ma anche pesci predatori sempre pronti a trarre vantaggio degli spazi virtuali e popolati nei quali agiscono. L’esistenza dell’acquario implica quella di un proprietario e manutentore. Un gestore intelligente che fa della trasparenza, dello storytelling e della complicità dell’utente le basi dei suoi guadagni, quasi sempre condivisi con inserzionisti, erogatori di corsi, e coorti di afecionados della piattaforma. La percezione è di stare su Facebook, ma dentro un acquario elitario, abitato da pesci di categoria superiore. Pur sempre pesci!
Si trova in Blog / Tabulario
Novità Linkedin: Bot, messaggistica, design e piattaforma per la formazione
Il professional network più frequentato della Rete ha annunciato una nuova fase pensata per favorire il networking e la costruzione più facile di reti sociali, sia per I singoli individui sia per le aziende, sempre più numerose e presenti in uno spazio sociale diventato esiziale per la ricerca di professionalità chiave per competenze e skill.
Si trova in Lifestyle
Likedin, un acquario speciale per pescatori sempre più attrezzati
Per il mio tredicesimo e-book sulla tecnologia ho deciso di concentrarmi sulle numerose truffe di cui sono vittime migliaia di individui ma anche aziende e organizzazioni, siano esse private o pubbliche. La riflessione ha fatto uso delle metafore della pesca immaginando che tutti gli utenti della Rete e i possessori di dispositivi mobili siano rinchiusi all'interno din un grande acquario mondo nel quale vengono visti e trattati come semplici pesci da pescare. La pesca più proficua è a strascico e viene fatta da chi ha creato le condizioni e le piattaforme che alimentano la vita dell'acquario ma quella più pericolosa avviene all'interno dellacquario e vede all'opera un numero crescente di predatori, sempre più abili e attrezzati per ingannare, imbrogliare e impoverire le loro prede.
Si trova in Blog / Tabulario
Facebook verso il professional networking?
La specificità di Linkedin è di essere un social network di tipo professionale. Oggi questa specificità potrebbe essere messa a rischio da una piattaforma più diffusa e potente si social networking come Facebook. Lo segnala la decisione di Facebook di introdurre sulla sua piattaforma sociale la possibilità di pubblicare curriculum e ricerche di lavoro e ai datori di lavoro di selezionarle e usarle per eventuali assunzioni.
Si trova in Produttori
LinkedIn e il paradosso del mentitore.
Qualcosa non quadra, o meglio, mi sfuggono determinanti particolari circa il sapere e la capacità.
Si trova in Blog / Input > art > output
Linkedin e Sicurezza: attenzione ai truffatori con profili accattivanti e sexy ma sospetti
Truffatori che si spacciano per esperti di computer per penetrare abilmente le difese dei loro utenti e poi dei loro dispositivi non sono certamente una novità. Nuovo e potenzialmente più pericoloso è però l’uso che alcuni di essi ora fanno di social network professionali come Linkedin, usati per assumere una legittimità e comunicare una professionalità finalizzate a guadagnare la fiducia delle persone e delle potenziali vittime da truffare.
Si trova in Blog / Approfondimenti
Ad ogni social network il suo peccato
C’è una curiosa teoria che spiega il successo dei maggiori social network oggi esistenti ed è una teoria di Reid Hoffman, presidente e co-fondatore di Linkedin. Secondo questa teoria, i social network danno infatti il loro meglio quando possono essere riconducibili a uno dei sette peccati capitali.
Si trova in Blog / Lente di ingrandimento
In principio era la relazione!
Per instaurare nuove relazioni sociali i bonobo, i primati che più di altri sono imparentati con la specie umana, condividono il cibo che hanno a disposizione. Lo fanno in particolare con gli estranei con l'obiettivo di instaurare nuove relazioni sociali, estendere la loto rete sociale e allargare la loro cerchia di amicizie. Gli umani del terzo millennio vanno su Facebook, forse per fare la stessa cosa ma non necessariamente con la stessa motivazione ed afficiacia.
Si trova in Blog / Tabulario
Quanto è importante fare rete per motivi professionali
Si dice che la tecnologia abbia cambiato la percezione del Sè, le interazioni e relazioni con gli altri, il mondo e le molteplici realtà virtuali e fattuali in cui si è immersi. Sicuramente ha cambiato il modo di fare rete a livello professionale e per motivi di lavoro, online così come offline. Oggi qualsiasi professionista, manager d'azienda o persona alla ricerca di nuove opportunità lavorative e di carriera non può fare a meno di utilizzare strumenti di networking professionale con l'obiettivo di costruire, coltivare e rafforzare nel tempo relazioni fiduciarie con persone che potrebbero essere utili per il conseguimento di obiettivi di lavoro e di carriera.
Si trova in Lifestyle