Ricerca

22 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Uno sbuffo di profumo ci aiuterà ad evitare il furto di dati online?
Le violazioni della privacy sono all’ordine del giorno. Rubano dati e informazioni i signori del silicio e della Silicon Valley così come i cybercriminali e i predatori online. Difendersi non è sempre facile, anzi può essere molto difficile. Oggi possono farsi aiutare da un semplice diffusore di profumi capace di segnalare i pericoli incombenti durante ogni esperienza online.
Si trova in Lifestyle
Big Data e manipolazione del senso comune
La manipolazione delle folle non è certamente nulla di nuovo, anzi è una attività molto praticata da sempre. Un tempo veniva fatta con grande dispendio di risorse, carta e tempo, oggi può essere perseguita con maggiore successo e grande efficienza grazie ai miliardi di dati raccolti e analizzati dentro grandi contenitori tecnologici noti come Big Data.
Si trova in Lifestyle
Il lato oscuro della rivoluzione informatica
Il contenzioso tra Apple e FBI Americana che in questi giorni sta caratterizzando le cronache dei giornali di mezzo mondo è l’occasione per nuove riflessioni e approfondimenti sul ruolo che l’informazione ha assunto nel mondo tecnologico attuale. Il dibattito è prevalentemente centrato sul diritto o meno di FBI di vedere craccato l’iPhone di Apple e quello di quest’ultima di rifiutare di fornire la chiave giusta per farlo. L’attenzione dovrebbe però andare al ruolo che aziende come Apple hanno oggi assunto nel controllo dei nostri dati.
Si trova in Blog / Tabulario
Euristiche e buone pratiche per l'introduzione del tablet in azienda
Molte aziende sono alle prese con il fenomeno tablet, poche hanno già compreso in che modo le nuove tecnologie possono generare benefici concreti e vantaggi certi per le loro organizzazioni. E' un problema di scarsa conoscenza ma soprattutto di carenza di euristiche (regole efficienti e semplici) e di buone pratiche. Limitati sono in Italia i casi di studio e il numero di referenze da cui partire per poter implementare con tranquillità nuovi progetti.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Ambiti di applicazione e Strategie
Sicurezza, problema non solo francese
Facile prendere spunto dall'attentato di Parigi e dall'insorgere del problema sicurezza. Così come i fanatici potenziali guerriglieri islamici sono ormai presenti dappertutto, anche la rete è popolata da un numero crescente di potenziali pericolosi portatori di malware e di insicurezza. Il problema interessa tutti ma in particolare le aziende. A dirlo è CA Technologies con un report sulle tendenze in atto in ambito sicurezza.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Internet of Things: addio privacy?
Bambole gonfiabili capaci di condividere con il produttore informazioni sensibili private e anche molto compromettenti. Frigoriferi che condividono con i punti vendita informazioni dettagliate sullo stato di riempimento/svuotamento dei loro scomparti di cibarie. Automobili intelligenti riempite di così tanti sensori da riuscire a fare a meno dell’autista umano e di acquisire conoscenze dettagliate non solo dell’ambiente circostante ma anche di chi viaggia con loro.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
La fame di dati di Facebook è bulimica
Grazie alle carte Fedeltà, Esselunga, Coop o Carrefour sanno quasi tutto dei loro clienti. Quasi ma non tutto. Sanno chi sono, come pagano, quanto spendono, quando fanno la spesa, quali prodotti acquistano e con quale frequenza e moltissimo altro. Cosa non danno? Ciò che succede appena superata la porta scorrevole del punto vendita, con chi parlano, che suggerimenti danno, a chi li danno e gli effetti del loro passaparola. A Facebook succede più o meno la stessa cosa….
Si trova in Produttori
Fisica sociale: come si propagano le buone idee
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Il testo si propone come riflessione critica sull'idea di futuro che emerge dalla evoluzione tecnologica. Quella di Pentland, così come quella di altri autori come Lanier, suggerisce un approccio morale all'uso della tecnologia e di battersi contro i monopoli. Dal libro non esce però una proposta alternativa e tantomeno rivoluzionaria alla realtà tecnologica attuale. Tutta la riflessione sta dentro il modello tecnologico attiale basato sulla connettività e sui dati e l'informazione trattati come semplice merce. Dal libro di Pentland non emerge cioè alcuna critica al sistema economico e finanziario che sulla tecnologia e sull'informazione ha costruito il suo potere attuale con effetti collaterali evidenti sulle persone.
Si trova in Segnalazioni / Bibliografia Tecnologica
I dati sono il carbone del terzo millennio
L’acqua è destinata a diventare la risorsa più scarsa, il petrolio quella in fase di esaurimento ma i dati e le informazioni continueranno a proliferare diventando la vera risorsa energetica degli anni a venire. Una risorsa diventata accessibile grazie a sofisticate tecniche algoritmiche di estrazione e a grandi magazzini di stoccaggio, avveniristici, potenti, centralizzati ma a disposizione di tutti.
Si trova in Lifestyle
Fame di dati, il petrolio del terzo millennio
Il petrolio non è più la risorsa più ricercata. La causa non sono le auto elettriche all’orizzonte o un modo diverso di progettare e vivere la mobilità. L’economia attuale vive sui dati, risorse oggi più ricercate e dal valore inestimabile. Non è un caso che i dati siano diventati il campo di battaglia dei nuovi aspiranti monopolisti.
Si trova in Tecnologia e Impresa / GDPR, Privacy e Sicurezza