Ricerca

177 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
L'uomo è antiquato
BIBLIOGRAFIA TECNOLOGICA - Un libro del 1956, costruito intorno alla percezione dell'autore che l'uomo non sia più al centro della Storia, spodestato dalla tecnica. Una visione profetica visto il ruolo e la forza delle nuove tecnologie e l'accelerazione di fuga della tecnologia attuale. Rispetto alle macchine che ha creato, sempre più perfette, efficienti e intelligenti e sostanzialmente eterne, secondo Anders, l'uomo è antiquato, obsoleto, subalterno. E lo diceva negli anni cinquanta.
Si trova in Tecnobibliografia / Cultura
Tecnologia vs umanità. Lo scontro prossimo venturo
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Un testo sull'era delle macchine che arriverà. Un testo che esplora i cambiamenti esponenziali che stanno sommergendo la nostra società. Si parla di cognitive computing, singolarità, obesità digitale, cibo stampato, internet delle cose, invitando tutti a una pausa di riflessione prima che il vortice magico della tecnologia travolga l'umanità, rendendolo di fatto meno libera.
Si trova in Tecnobibliografia / Cultura
La fine della fine della terra
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Arrivato nelle librerie americane a dicembre 2018, è ora disponibile ancge in Italia l'ultima opera di Franzen. Una raccolta di saggi e un libro in forma di diario. Il resoconto di cinque anni di osservazioni e riflessioni sui problemi del clima, ma anche del ruolo che la tecnologia sta avendo sulla società e sulla vita delle persone.
Si trova in Tecnobibliografia / Cultura
MAGIA NERA
"La tecnologia è una dimensione del sociale di cui tener in gran conto a seguito della rivoluzione informatica e comunicativa degli anni Novanta (già a metà anni Ottanta, per un’élite sparuta, qua­si tutta californiana). Il senso di connessione – non i sogni, per ora utopici, d’intelligenza collettiva o inter-connettiva – è diventato un nostro istinto primario, che sistematicamente anteponiamo a situa­zioni e relazioni vis à vis. Il senso di connessione è ormai un sistema passante della nostra mente. È una traccia, una prova importante che per circa due miliardi di persone la fusione tra reale e virtuale sta partorendo una nuova mentalità."
Si trova in Tecnobibliografia / Cultura
La macchina e la folla
La tecnologia con le sue piattaforme, reti di oggetti, sistemi di intelligenza artificiale sta determinando l'emerge di nuove tendenze, molte delle quali convergenti e destinate a cambiare la realtà e il suo futuro. Il testo fornisce la cornice necessaria per inquadrare i cambiamenti in atto e provare a comprenderli, nella loro carica disruptive e rivoluzionari.
Si trova in Tecnobibliografia / Cultura
La natura della tecnologia
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Tutte le tecnologie, anche le più innovative, sono sempre costruite su altre già esistenti e riadattate per nuovi obiettivi, in un processo cumulativo e in continua evoluzione.Brian Arthur affronta, da eclettico qual è, un argomento sfuggente e sfaccettato come l’universo tecnologico che accompagna l’uomo da quasi centomila anni, dalla prima selce scheggiata all’iPod. Indagare la natura della tecnologia significa coglierne l’essenza.
Si trova in Tecnobibliografia / Cultura
Quando internet diventa una droga
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - È vero che internet può danneggiare il cervello dei nostri figli? Mio figlio passa troppe ore davanti al computer: devo fissare dei limiti di tempo? Devo staccare la spina del pc? Posso controllare su quali siti è entrato? Devo lasciargli il computer o toglierglielo con la forza?
Si trova in Tecnobibliografia / Social e Cyberbullismo
Che cosa sognano gli algoritmi
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Il libro di Dominique Cardon recentemente pubblicato dal titolo Che cosa sognano gli algoritmi: le nostre vite al tempo dei big data, si aggiunge alla crescente letteratura su un argomento chiave della evoluzione attuale delle macchine. E' una evoluzione che si collega a quella della intelligenza rtificiale ma ha assunto forme diverse perchè non ha bisogno di un unico centro di elaborazione ma si nutre di miliardi di dati foniti dagli stess utenti e usati dagli algoritmi per costruire e determinare le loro vite.
Si trova in Tecnobibliografia / Il potere degli algoritmi
La guerra delle intelligenze. Intelligenza artificiale «contro» intelligenza umana
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - "Les différentes intelligences humaines constituent le tabou politique principal. Au moment où l’intelligence artificielle (IA) arrive, et où la population va être concurrencée par l’IA, les inégalités intellectuelles deviennent problématiques. Parce que dans une société où l’IA est généralisée, dans une économie de la connaissance, de la data, de la science, il y aura une prime énorme aux gens qui ont une forte intelligence conceptuelle. Autrement dit, dans le monde qui vient, plus on est intelligent, plus on est riche ; moins on est intelligent, plus on est marginalisé. Les inégalités intellectuelles sont beaucoup plus importantes, hélas, que les inégalités physiques. Un million de cantonniers ne va pas faire le travail d’un physicien nucléaire."
Si trova in Tecnobibliografia / Intelligenza Artificiale
Realismo capitalista
“There’s no alternative”: non c’è alternativa al sistema capitalista, vuole il motto thatcheriano. E questa è forse la più grande vittoria del capitalismo, capace di farci leggere la realtà stessa solo attraverso il suo prisma. Ma cosa succede se proviamo ad ampliare lo sguardo e a mettere in discussione i dettami dell’ortodossia liberista? In quel caso, scopriamo un mondo in cui l’estrema flessibilità a cui siamo costretti ha pesanti ricadute in termini di salute della popolazione (diffusione di ansia, depressione, ecc.), in cui lo stesso capitalismo è leggibile in termini bipolari (bolle di euforia e seguente depressione economica) e in cui la tecnologia non è usata per il bene della società, ma diventa un potentissimo strumento di asservimento. Più che un saggio, è un pamphlet: di lettura agevolissima.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnocritica