Ricerca

45 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Come sparire da Internet
La notizia dell'ennesimo suicidio causato dalla frequentazione di social network e da azioni di cyberbullismo suggerisce quanto sia diventato urgente conoscere le possibili via di fuga. Superata la fase da dipendenza dal mezzo tecnologico e compreso che un altro mondo è possibile, quello vecchio e tradizionale offline, bisogna sapere come e cosa fare. Una inforgrafica lo spiega in modo dettagliato.
Si trova in Lifestyle / Comportamenti
Tecnologia e media tradizionali
L'arrivo di Trump alla Casa Bianca e la sua idiosincrasia verso i media tradizionali li sta facendo tornare a nuova vita. In pochi mesi i giornali americani hanno visto crescere lettori e abbonamenti. Una situazione probabilmente dettata dala eccezionalità americana. Nella realtà la tecnologia sta creando ai media tradizionali problemi esistenziali ai quali non sembrano esistere rimedi immediati.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Soluzioni editoriali
👩‍🚒️👩‍🚒️ Elezioni e abisso dei social media
Lo hanno dimostrato i fatti recenti, lo testimoniano i fatti di oggi. I media sociali sono diventati piattaforme determinanti nel definire i futuri emergenti, anticiparli e raccontarli. È stato così per la Brexit, per Trump, può esserlo per altre elezioni future. È così anche perché non ci sono più Wikileaks, Snowden o personaggi simili capaci di svelare con le loro azioni segreti e azioni che si nascondono dieto molte attività social online.
Si trova in Blog / Tabulario
Troppa pubblicità, lo dicono gli internauti
Gli utenti della Rete saranno anche abituati a convivere con il bombardamento visuale e cognitivo di pubblicità, video e immagini ma pensano che il fenomeno stia diventando eccessivamente invasivo, noioso e fastidioso.
Si trova in Lifestyle
E se media sociali e social network fossero sopravvalutati?
La narrazione sui media sociali e le applicazioni di social networking è potente e rumorosa. Il rumore che produce è frutto dell’entusiasmo di chi la anima e di coloro che ne sono i protagonisti assoluti, produttori di applicazioni e utenti finali tutti presi dalle attività dei loro smartphone a comunicare, messaggiare e socializzare. La narrazione che produce più rumore è quella che racconta i vantaggi e i benefici dei media sociali a scopi di business. E’ un rumore assordante perché fatto di mancate conferme, scarsi risultati, molti investimenti e incerti guadagni. E se si cominciasse a raccontare i limiti dei media sociali nel produrre benefici reali alle marche e ai loro marchi? Che narrazione ne scaturirebbe? E quali reazioni?
Si trova in Tecnologia e Impresa / Ambiti di applicazione e Strategie
La lingua italiana al tempo dei social media
Segnaliamo un articolo di Remo Bassetti dal suo Wrog dal titolo Scriparlare, dove va la lingua italiana con gli strumenti digitali? Una riflessione sociolinguistica (e social-linguistica).
Si trova in Tecnobibliografia
Social media e dipartimenti IT
iPad, tablet e social media non sono entrati in azienda per la decisione di CIO o responsabili IT. La scelta è stata fatta dagli utenti. Oggi anche l’IT ha scoperto le nuove tecnologie e il loro potenziale in termini di funzionalità e operatività del business. Ad Majora!
Si trova in Tecnologia e Impresa / Ambiti di applicazione e Strategie
Social Media 2019: tendenze e strategie
Chi può resistere alla visibilità dei media sociali? Chi rinuncia a trarre vantaggio da influencer e storyteller vari? Chi ha veramente capito come usarli e trarne vantaggio? Nel 2019 non sarà sufficiente solo esserci e abitarli, sarà necessaria una strategia, la collaborazione con partner qualificati e un budget.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Ambiti di applicazione e Strategie
Forme di sorveglianza di cui non si parla mai
Il GDPR da poco entrato in vigore ha alimentato la narrazione mediatica sulla privacy e la protezione dei dati sensibili dei cittadini europei. Nessuna o quasi narrazione racconta invece altri diritti calpestati, quelli di altri cittadini, abitanti di paesi totalitari che stanno facendo uso della tecnologia, prodotta quasi esclusivamente nei paesi occidentali e democratici, per sorvegliare, spiare, controllare e reprimere.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Tecnologia e sorveglianza
SPEGNETE FACEBOOK E BACIATEVI
L'invito del titolo suggerisce un approccio tecnofobo ma il testo non lo è. Crepet riconosce alla tecnologia il ruolo di motore dell'innovazione e di essere stata protagonista di una straordinaria rivoluzione. Spegnere la rete o lo smartphone per un bacio significa semplicemente fare un uso della tecnologia dettato dal buon senso. Una scelta che dovrebbe essere fatta spesso per evitare l'effetto anestetico dell'affettività e della sfera emotiva a cui può portare una tecnologia vissuta come fine e non come mezzo. Il testo può risultare utile in particolare a genitori con figli piccoli il cui sguardo è già incollato al display di un dispositivo invece di essere puntato, anche con il loro aiuto, verso il cielo.
Si trova in Tecnobibliografia / Social e Cyberbullismo