Ricerca

41 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Cosa sono le tecnologie indossabili
Prima di essere una terminologia usata per descrivere una categoria di prodotti o nuove tecnologie, wearable technology (tecnologie indossabili) esprime un concetto frutto dell’evoluzione tecnologica e di quella cognitiva. Una rivoluzione che ha portato, attraverso una lunga successione di analogie, a predisporre un terreno comune di comprensione che dà oggi un senso a tecnologie ancora poco conosciute o note con nomi inglesi, difficili da tradurre (head-mounted display, smartwatch. E-textile) in lingua italiana e da comprendere. Per capire cosa sono le tecnologie indossabili bisogna innanzitutto fare i conti con la novità e la complessità dei concetti a esse associati (realtà virtuale, realtà aumentata) e con le nuove analogie emergenti legate a nuovi ambiti di applicazione e pratiche di utilizzo.
Si trova in Wearable
I migliori smartwatch disponibili
Nella loro versione attuale gli smartwatch sono dispositivi indossabili che vanno oltre il semplice cronometraggio del tempo ma sono capaci di mantenere una connessione persistente con un dispositivo mobile, solitamente uno smartphone, con cui interagiscono per lo scambio di messaggi, notifiche, aggiornamenti di stato sui social network e l’invio di informazioni. La sfida più grande che lo smartwatch deve affrontare è l’abitudine ormai diffusa a non indossare un orologio. Finiti i tempi degli Swatch, la maggior parte dei consumatori ha liberato il polso dal suo orologio, più o meno costoso, ed ha legato il passaggio del tempo (Kronos) e la sua organizzazione (kairos) al suo smartphone.
Si trova in Wearable
Vive di HTC prenotabile a partire da febbraio
Il nuovo dispositivo indossabile di Realtà Virtuale di HTC, un Headset denominato Vive realizzato in collaborazione con Valve, sarà disponibile a partire da Aprile 2016. Un pò in ritardo rispetto agli annunci precedenti che avevano previsto il rilascio per fine 2015. Le prenotazioni sono aperte dal 29 di febbraio.
Si trova in Wearable
Wearable per conoscersi quantificando se stessi
Il neologismo inglese che si usa quando si parla di prodotti tecnologici indossabili usati per raccogliere in modo quantitativo dati e informazioni personali è quantified self. Si riferisce all’uso di tecnologie capaci di acquisire dat relativi agli eventi, agli impulsi vitali e alle attività di una persona in termini di input (cibo consumato o qualità dell’aria), stati (livello di ossigeno nel sangue, umore), e prestazioni mentali e/o fisiche. E se la conoscenza quantitativa di tutti questi dati fosse in realtà controproducente? Non si passerebbe dal quantified self al fed-up self?
Si trova in Lifestyle
Apple Watch: non basta essere un prodotto di qualità!
Le caratteristiche tecnologiche e funzionali di Apple Watch sono considerate da molti uniche e di qualità rispetto ai prodotti della concorrenza. Non bastano però a garantirne il successo commerciale e a conquistare il gradimento dei consumatori, forse perché oggi pochi di loro hanno realmente bisogno di un orologio o di un altro gadget tecnologico da portarsi appresso. I prodotti della concorrenza continuano però a crescere (70%) mentre le vendite di Apple Watch languono con un risicato +5%. Un altro segnale non eccezionale per un Brand che è molto più della somma dei suoi prodotti ma sui quali è fondato il suo successo commerciale e aziendale.
Si trova in Wearable
A cosa mi serve lo smartwatch?
I dati relativi alle vendite di smartwatch non sono esaltanti e segnalano un mercato che cresce di poco, principalmente grazie allo Watch di Apple. E se il problema fosse che i consumatori non riescono a trovare le reali motivazioni per un suo acquisto?
Si trova in Lifestyle
La rivoluzione del Mobile continua
Che la rivoluzione introdotta dalle nuove tecnologie mobili fosse di tipo disruptive lo si è scritto e raccontato diffusamente. L’era post-Pc preconizzata da Steve Jobs non si è ancora concretizzata ma la rivoluzione continua. Lo testimonia il calo del -10% nelle vendite di personal computer nella forma di desktop e notebook nel primo trimestre 2016 e la migrazione costante verso l’uso dei dispositivi mobili, in particolare dello smartphone, come strumenti di personal computing.
Si trova in Produttori
Tecnologia e Privacy: non ci sono dati personali innocui
Perchè dovrebbe essere necessario monitorare, memorizzare e archiviare dati personali e sensibili come il battito cardiaco, pressione sanguigna, respirazione, temperatura corporea e altri impulsi vitali? In futuro ad esempio per capire dalle variazioni del battito cardiaco l’eventuale disponibilità di un partner ad una avventura sessuale o per capire se soffre di particolari disfunzioni, anche ti tipo sessuale!
Si trova in Lifestyle
I migliori braccialetti tecnologici indossabili sul mercato
Braccialetti, sensori e tracker di impulsi vitali sono stati il veicolo principale del successo dei nuovi dispositivi indossabili e della crescente consapevolezza sulla loro destinazione d’uso, sui loro benefici e vantaggi e sulla loro capacità di soddisfare nuovi bisogni. Dopo l’arrivo dei primi braccialetti per la fitness e il monitoraggio dei segnali vitali, nessuno è al riparo da una proposizione commerciale che è diventata pervasiva, ricca e in costante evoluzione tecnologica e funzionale, grazie a nuovi sensori ottici, display, connettività e capacità di elaborazione.
Si trova in Wearable
Dove sono finite le promesse Wearable?
Le tecnologie indossabili sembrano essere sparite dal radar dei media e dalle narrazioni della Rete. Nulla di nuovo o di particolare se non fosse che le narrazioni wearable sembravano essere diventate il nuovo hype da cavalcare e seguire. Una previsione sbagliata basata su una percezione superficiale sia dello stato dell'arte delle nuove tecnologie sia delle tendenze di mercato e dei comportamenti dei consumatori.
Si trova in Wearable