Ricerca

112 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Privacy l'è morta? Resistere alla sorveglianza è ancora possibile!
Per molti la privacy è morta e non esiste speranza che la si possa risuscitare. La pervasività della tecnologia è tale da rendere impossibile sfuggire all'apparato di sorveglianza che un'infinità di apparecchiature, software, algoritmi, oggetti intelligenti e piattaforme ormai sono in grado di esercitare, sempre e ovunque, online come offline. Il Web non è più quello di una volta ma un luogo dove si vendono dati e informazioni e dove chi lo frequenta è diventato la vera merce da scambiare, archiviare, analizzare e consumare.
Si trova in Blog / Approfondimenti
Motori di ricerca, non c'è solo Google Search
Chi avesse accumulato un sentimento forte per la privacy non è più obbligato a rivolgersi a Google Search per soddisfare le sue curiosità online. Può provare e sperimentare QWANT, il motore di ricerca europeo. Lanciato nel 2013 ha trovato nuovi investitori che potrebbero riportarlo a nuova vita.
Si trova in Lifestyle
Exposed: Desire and Disobedience in the Digital Age
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Ogni qualvolta usiamo un media tecnologico regaliamo informazioni su noi stessi. L'autore crede che si debba riflettere sull'uso che di queste informazioni viene fatto, soprattutto perchè qualsiasi attività onlie viene registrata e archiviata per usi futuri. Meglio allarmarsi e disubbidire alle pratiche comuni. Se non lo facciamo rischiamo di essere complici di attività di videosorveglianza. data mining, monitoraggio e profilazione. Il desiderio del titolo accoomuna l'autore a quanto scrive Sherry Turkle sulla società connessa e sulla dipendenza delle menti umane dalla tecnologia. Disconnettersi è difficile e quasi impossibile ma resistere bisogna. Lo si può fare sfruttando le stesse tecnologie (dispositivi più sicuri, sistemi di protezione e sicurezza, ecc.) o disubbedendo alle pratiche comuni.
Si trova in Segnalazioni / Bibliografia Tecnologica
Permessi APP e protezione dei dati: 20 suggerimenti utili per tutti!
Un articolo dedicato a tutti gli utilizzatori di APP su dispositivi Mobili, in particolare a quelli che hanno optato per dispositivi ANDROID. Vi si parla di configurazione dei permessi da concedere alle APP per limitare le molte libertà che si prendono nello scorazzare sui dati del dispositivo con finalità non sempre trasparenti. Finalità che possono anche mettere a rischio privacy, riservatezza dei dati e molto altro nel caso in cui le APP fossero state infettate da lalware o altro o nel caso in cui a essere malware fossero le stesse APP. Uno studio di Wandera indica quali siano i parametri da configurare per protggersi dai rischi legati alle libertà solitamente concesse alle APP Mobile.
Si trova in APP / Novità APP
Facebook e la nostra privacy
Continuare a insistere sulla necessità di prestare attenzione alla propria privacy online è battaglia persa in partenza. Quasi tutti sembrano ignorarne l’importanza e gli effetti. La privacy è morta e nessuno sembra più disposto a riportarla in vita. Eppure, se si conoscesse realmente come i nostri dati vengono raccolti e usati, qualcuno potrebbe ricredersi e rivalutarla o persino tornare a difenderla.
Si trova in Lifestyle
Nuvole e timori di tempeste in arrivo: Cloud e sicurezza
Le nuvole del titolo sono quelle del Cloud Computing ma richiamano anche il disco di De Andrè omonimo e i cattivi consiglieri di Aristofane che insegnavano ai giovani a contestare l’esistente per realizzare utopie future. Le prime suggeriscono innovazione, abbandono di consuetudini e abitudini per sperimentare il cambiamento e i nuovi paradigmi della tecnologia. Le seconde suggeriscono il ruolo che nella storia sempre hanno avuto gli innovatori e coloro che adottando nuovi atteggiamenti mentali e comportamentali hanno contribuito al cambiamento e a battere le paure da esso generate.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Cloud Computing
Google, trasparenza e sorveglianza
Tutti usiamo un motore di ricerca, in maggoranza quello di Google. Pochi si interrogano sulla trasparenza generata usandolo. Un numero ancora minore si interroga sull'uso che viene fatto dei dati e delle informazioni prodotte e delle tracce generosamente lasciate online. Pochissimi si interrogano sul ruolo che aziende come Google, ma anche Facebook o Amazon, svolgono oggi nella vita di ognuno. Ad esempio un ruolo di sorveglianza diffusa che si trasforma in dominio e controllo. Un tema centrale nel dibattito pubblico corrente dominato dalla necessità di maggiori controlli a causa delle minacce terroristiche incombenti.
Si trova in Blog / Tabulario
Senso d'urgenza e ritardo culturale collettivo
Non sorprende davvero che la piena applicabilità del GDPR in Italia abbia creato una notevole confusione negli operatori del settore, unita alle loro (più che legittime) ansie per il draconiano regime sanzionatorio previsto dal regolamento europeo. E nemmeno sorprende che in una situazione così caotica siano potuti spuntare dal nulla esperti di privacy diciamo ‘improvvisati’!
Si trova in Tecnologia e Impresa / GDPR, Privacy e Sicurezza
Il GDPR è attivo, il Web è morto?
Tutti stanno ricevendo decine di email spedite in ottemperanza alle norme del GDPR europeo (General Data Protection Regulation). Grazie ad esse ogni cittadino europeo può ora aggiornare le policy della propria privacy online e accedere, modificare ed eventualmente cancellare informazioni personali e dati che ha deciso di non condividere o rendere pubblici. Il GDPR riafferma la privacy come un diritto di ogni cittadino europeo. Secondo alcuni però il GDPR potrebbe contribuire alla fine del Web per come si è sviluppato fino a oggi.
Si trova in Blog / Tabulario
La vita intima regalata a Facebook
In fondo al proprio animo tutti lo percepiscono in modo sempre più chiaro. Qualcosa non funziona nel modo in cui si abita la parte sociale della Rete. Non c'era bisogno dello scandalo delle informazioni cedute o rubate da Cambridge Analytica per capirlo.
Si trova in Lifestyle