Ricerca

303 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
I nuovi poteri forti
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Il libro è uscito in libreria alla vigilia di una nuova discussione Europea sul copyright. E' considerato il libro dell'anno per l'attacco portato ai signori della Silicon Valley e alle loro aspirazioni di potere. Il libro mette in luce il percorso che ha garantito ai colossi della Silicon Valley posizioni monopolistiche, mettendo a dura prova il sistema dell'informazione, ma anche le stesse istituzioni civili e democratiche. Foer che sarà al Festivaletteratura di Mantova l'8 settembre, ci mostra come Google, Apple, Facebook e Amazon pensino per noi, come la rivoluzione nella gestione della conoscenza e dell'informazione, strettamente connessa alla crescita dei monopoli tecnologici abbia avuto effetti enormi sulla società.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnocritica
Epocalisse. Appunti di un cronista pessimista
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Un testo intelligente scritto da un giornalista della carta stampata che invita a riflettere sull'era presente condividendo un pensiero non propriamente ottimista e con uno sguardo ad autori che sulla tecnologia hanno espresso da tempo il loro pensiero come Nicholas Carr e Byung-Chul Han. Il libro propone una critica radicale dell'ottimismo che tanto accompagna le rivoluzioni tecnologiche attuali e che impedisce di vedere cosa siamo diventati: consumisti compulsivi, disattenti alle problematiche dell'ambiente e della democrazia, aggressivi verbalmente e politicamente, in fuga dalla precarietà e dalla complessità del mondo per ripararsi all'interno delle cucce digitali dei social network.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnocritica
Cittadini ai tempi di Internet
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Un testo che permette di comprendere meglio l'impatto di Internet e delle tecnologie digitali sulla vita di tutti i gironi e in tutti gli ambiti di vita dei cittadini. Tante idee e analisi, non tutte condivisibili ma utili a riflettere su come le tecnologie stiano cambiando tutto, anche nel meracto del lavoro. Evidenti i benefici e i vantaggi ma anche gli effetti e le conseguenze.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnocritica
Anime elettriche
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Ultimo libro prodotto dal collettivo Ippolita composto di mediattivisti e ricercatori interessati a fornire una riflessione critica sulla tecnologia e i suoi effetti. Ippolita è attivo dal 2005 e rappresenta una delle voci più acute e critiche della rete. Composto da hacker libertari, studioosi e programmatori, Il collettivo ha da poco pubblicato un lavoro, "Anime elettriche", in cui ci mostrano il "dietro le quinte" della società del controllo.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnocritica
Boomerang
BIBLIOGRAFIA TECNOLOGICA - Nicola Palmarini: la tecnologia? Senza le teste giuste è un Boomerang. Il boomerang è uno strumento infido, è una metafora che racconta maledettamente bene il modo con cui abbiamo lanciato negli ultii cent'anno i nostri stream di ricerca, di aspirazione, desiderio, sogno, ambizione attraverso la tecnologia. Lo abbiamo fatto nel nome di un non meglio identificato futuro. I boomerang hanno viaggiato, alcuni per distanze e fratture temporali brevissime. Alcuni stanno ancora compiendo la loro traiettoria...
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnocritica
Realismo capitalista
“There’s no alternative”: non c’è alternativa al sistema capitalista, vuole il motto thatcheriano. E questa è forse la più grande vittoria del capitalismo, capace di farci leggere la realtà stessa solo attraverso il suo prisma. Ma cosa succede se proviamo ad ampliare lo sguardo e a mettere in discussione i dettami dell’ortodossia liberista? In quel caso, scopriamo un mondo in cui l’estrema flessibilità a cui siamo costretti ha pesanti ricadute in termini di salute della popolazione (diffusione di ansia, depressione, ecc.), in cui lo stesso capitalismo è leggibile in termini bipolari (bolle di euforia e seguente depressione economica) e in cui la tecnologia non è usata per il bene della società, ma diventa un potentissimo strumento di asservimento. Più che un saggio, è un pamphlet: di lettura agevolissima.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnocritica
Guerre di rete
BIBLIOTECA TECNOLOGIA - Un libro che, dopo l'attacco violento e globale di WANNACRY, può servire ad accrescere paure e preoccupazioni ma anche a far nascere la consapevolezza che serve per un uso critico della tecnologia. Un libro per tutti ricco di storie e retroscene utili a comprendere cosa si sta muovendo nel mondo tentacolare e sempre è più complesso della Rete.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnocritica
Oligarchi e plebei. Diario di un conflitto globale
BIBLIOGRAFIA TECNOLOGICA - Una raccolta di materiali con riflessioni varie su tematiche diverse, culturali, politiche, filosofiche, economiche e tecnologiche. Un testo utile per chi ha letto gli altri libri dell'autore e ne conosce la disponibilità al confronto, soprattutto con coloro che non condivisdono le sue riflessioni sulla politica e sulla sinistra italiana. Un testo ricco di spunti per chi ama la tecnologia: la bufala delle startup, la tecnologia non è uguale per tutti, i poveri della Silicon Valley, taylorismo digitale, i droni non rispettano le leggi di Asimov, uberizzazione del lavoro, gli algoritmi come dispositivi di potere, e molto altro.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnocritica
Utopia del Software Libero
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Nella prefazione alla versione italiana del testo, Giorgio Graziotti lo presenta come un "saggio che rientra nella grande tradizione della ricerca sociologica francese". Attraverso lo studio e l'amalisi di tre progetti come Linux, Debian e Wikipedia, l'autore ci fornisce una interessante rivisitazione di concetti fin troppo abusati e dai significati contraddittori come libero e utopia. Libero, riferito al software è stato anche un'utopia. Prima si chiamava Free Software, poi è arrivato l'Open Source. Il primo era anche un movimento politico fondato sull'eticità del bene comune (non a caso Griziotti associa il software libero al Sessantotto), il secondo ha trasformato l'utopia in senso utilitaristico e commerciale.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnocritica
L'uomo a una dimensione di Marcuse
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Nel suo capolavoro Marcuse conferma la critica della scuola francofortese all'uomo tecnologico che nasceva dalla preoccupazione legata a pericoli potenziali collegati alla sorveglianza, al comando dell'uomo sull'uomo e sulla natura. Secondo Marcuse l'uomo tecnologico ha rinunciato alla sua base ontologica. La realtà mediata tecnologicamente lo tiene sdraiato su valori e comportamenti conformisti e unidemsionai impedendogli di esprimere tutte le sue potenzialità esistenziali di essere ed esistere.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnocritica / Fondamenti