Ricerca

11 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
La società del rischio e la sicurezza digitale
Secondo il sociologo Ulrich Beck, teorizzatore della società del rischio, è possibile anticipare pericoli e superare paure solo se si comprende che il rischio è al centro della vita di ognuno di noi. Ce lo ha insegnato il coronavirus, anche se non è detto che abbiamo appreso la lezione. Il rischio è diventato l’orizzonte e lo scenario reale nel quale ci troviamo immischiati, come singoli, come organizzazioni e come imprese. Oggi il contagio ha fatto percepire a tutti la vera natura del rischio e quanto esso sia determinante nel raggiungimento dei risultati, nel definire visioni future, nell’orientare strategie e azioni per trarne benefici e vantaggi. O per non pagarne le conseguenze e gli effetti. Il rischio è anche digitale e legato alle sfide che la cybercriminalità e le nuove tecnologie pongono a tutti, individui, aziende, organizzazioni, siano esse private o pubbliche.
Si trova in Tecnologia e Impresa / GDPR, Privacy e Sicurezza
Quasi 35 milioni di euro per NovaNext
NovaNext, system integrator italiano che progetta e realizza servizi e soluzioni ICT a supporto del business, ha chiuso l’esercizio fiscale 2019 con ricavi pari a 34,8 milioni di euro, con una crescita del 27% sull’anno precedente e con un CAGR sugli ultimi 5 anni di oltre il 17%.
Si trova in Focus Italia / Segnalazioni dal mercato
Attenzione ai crimini finanziari
Nel 2020, gli autori di cyberminacce a sfondo finanziario potrebbero iniziare a prendere di mira le app per investire, i sistemi di elaborazione dei dati finanziari online e le criptovalute emergenti, oltre a fornire accessi a pagamento alle infrastrutture delle banche e a sviluppare nuovi ceppi di malware per il mobile banking basati sui codici sorgente trapelati.
Si trova in Tecnologia e Impresa / GDPR, Privacy e Sicurezza
Sicurezza: la dura vita del manager d’azienda
Stipendi o pensioni elevati, ricchezza e benessere esibiti, ruoli aziendali e accesso a informazioni riservate, visibilità ed esposizione pubblica, superficialità, mancanza di tempo e distrazione, tecno-dipendenza e scarsa percezione del rischio. Tanti elementi che caratterizzano la vita professionale e personale di molti manager d’azienda e che alimentano le motivazioni e le azioni criminali di cybercriminali, hacker cattivi e industrie del crimine online.
Si trova in Tecnologia e Impresa / GDPR, Privacy e Sicurezza
L’hacker si superspecializza e tu cosa fai?
Le aziende sono sempre più nel mirino di hacker e cybercriminali, anche quando a esserlo veramente sono i loro manager, dirigenti e dipendenti. Le strategie di attacco sono diventate sofisticate e intelligenti. Gli attacchi sono sempre più personalizzati e tali da vincere ogni resistenza grazie alla capacità attrattiva dei messaggi e dei loro contenuti. L’obiettivo è spesso il semplice furto di dati ma i dati sono i tasselli che servono per allestire gli attacchi futuri.
Si trova in Tecnologia e Impresa / GDPR, Privacy e Sicurezza
Il cloud e il suo rovescio
Le infrastrutture IT, soprattutto nelle PMI, non sempre riescono a fornire i livelli di controllo e visibilità richiesti secondo una ricerca di Kaspersky
Si trova in Tecnologia e Impresa / Cloud Computing
Le minacce DDoS in aumento nell’area EMEA
Attacchi DDoS: cala la potenza dei singoli attacchi ma cresce la sofisticazione
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Banca online: siamo sicuri di poter stare sicuri?
L'abitudine a far ricorso a carte di credito e transazioni online è grande, diffusa e poco valutata per i rischi che si porta appresso. Eppure l'aumento di cybercriminali e la diffusione di nuove forme intelligenti di criminalità online dovrebbe suggerire più di un'attenzione. Anche quando le transazioni sono quelle domestiche ed eseguite con i sistemi super-protetti e garantiti delle banche e dei loro sistemi di online banking.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Cybersecurity: preservare la supply chain
IDC stima che, entro il 2019, il 60% delle multinazionali con radici in Europa subirà significativi cyberattacchi finalizzati all’interruzione della produzione e distribuzione di beni materiali e immateriali. Entro quella data gli investimenti in cybersecurity rivolti alla supply chain saliranno al 25% del totale della spesa in sicurezza.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Cybersicurezza: cosa fare se si naviga sull'orlo del caos?
I tempi sono quelli che sono e gli attacchi sono inevitabili. In economia, in politica e soprattutto in Internet. Senza essere teorici della complessità tutti percepiscono di vivere sull'orlo del caos di una situazione in costante e dinamico cambiamento emergenziale, In Internet l'orlo del caos è oggi quello della diffusione della criminalità digitale e degli attacchi alla sicurezza personale e individuale, economica e aziendale, politica e sociale.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile