Ricerca

141 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
3 motivi per cui è utile e necessario riflettere sui Google Glass.
Secondo alcuni filosofi il mondo non esiste se non nella rappresentazione che ne facciamo. Secondo Watzalawick la realtà è creata dalla comunicazione. Secondo Baudrilliard siamo tutti proiettati nella iperrealtà percepita come più reale della realtà. Secondo Google la realtà, la comunicazione, la percezione e la iperrealtà sono semplicemente Google Glass.
Si trova in Blog / Tabulario
2013, un anno d'oro per i tablet e per i loro produttori
I consumatori e amanti di gadget tecnologici non hanno mai gouto di una scelta così ampia e di proposizioni di prodotto capaci di soddifare tutte le tasche ma anche quasi tutte le esigenze e i desideri. Il tutto grazie a prezzi abbordabili e a dispositivi con deisplay di tutte le dimensioni.
Si trova in Blog / Mercato Mobile
2015: anno dei chromebook e dei MacBook Air
Il 2014 verrà forse ricordato anche per il rallentamento del tablet sul mercato, a cui ha corrisposto una leggera ripresa nelle vendite di personal computer. Dopo la comprensibile ubriacatura per il tablet, il consumatore è tornato a guardare al Pc come strumento di lavoro, di divertimento e di mobilità.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Ambiti di applicazione e Strategie
A cosa mi serve la SEO se non ne ho vantaggi?
Internet ci ha regalato la libertà, forse anche l’illusione di averla. Online a farla da padrone sono gli algoritmi, di Google Search e non solo. Sono loro a determinare quale contenuto sia più attraente, adeguato, interessante e quale sia il migliore per rispondere alle esigenze del navigante online. Per renderli felici sono proliferate negli anni numerose pratiche SEO (Search Engine Optimization) che coinvolgono migliaia di persone e società. Numerosi sono anche coloro che ritengono inutile la SEO o vi si oppongono credendo di essere dotati di conoscenze e pratiche migliori.
Si trova in Focus Italia / I protagonisti si raccontano
A Natale si potrà regalare uno smartphone marcato Google
Google ha deciso di entrare direttamente nel mercato dello smartphone di fascia alta e lo farà entro la fine anno. Non sta ragionando come Apple ma certamente l’azienda sembra decisa a complementare la sua offerta software con una proposta, altrettanto ricca e potente, di soluzioni hardware. Una scelta che sembra in parte rinnegare la strada fin qui percorsa e fondata su esperienze utente marcate Android ma con più prodotti Nexus costruiti da produttori esterni.
Si trova in Produttori / Google
Abbiamo veramente bisogno di attività SEO?
Internet ci ha regalato la libertà, forse anche l’illusione di averla. Online a farla da padrone sono gli algoritmi, di Google Search e non solo. Sono loro a determinare quale contenuto sia più attraente, adeguato, interessante e quale sia il migliore per rispondere alle esigenze del navigante online. Per renderli felici sono proliferate negli anni numerose pratiche SEO (Search Engine Optimization) che coinvolgono migliaia di persone e società. Numerosi sono anche coloro che ritengono inutile la SEO o vi si oppongono credendo di essere dotati di conoscenze e pratiche migliori.
Si trova in Focus Italia / I protagonisti si raccontano
Adroid, Google e mercato smartphone
Una causa legale tra Oracle e Google ha svelato casualmente che Android, dal suo arrivo sul mercato nel 2008, ha generato 32 miliardi di fatturato e 22 miliardi di profitto, derivato principalmente dalla pubblicità Mobile. La vendita di smartphone e tablet è principalmente gestita in collaborazione con terze parti e produttori di hardware e genera per Google un profitto limitato. La maggior parte del fatturato Android legato all’hardware è generato all’esterno di Google.
Si trova in Produttori
Alcune cose che ogni utente della rete dovrebbe conoscere. Per proteggersi!
Google non è più un motore di ricerca e non è mai neutrale. Personalizza le ricerche, fra un po’ le anticiperà ma ci rende soddisfatti perché asseconda le nostre idee, i nostri interessi e i nostri bisogni. Lo fa come Facebook, Twitter e altri social network, disponendo, usando e vendendo informazioni e dati. Tutto finisce nel Big Data al servizio di entità sconosciute note come Data Broker.
Si trova in Lifestyle
Amazon prenderà il posto di Google?
Google sta perdendo Android, ed Amazon prenderà il suo posto, grazie al Market ed al nuovo Kindle Fire
Si trova in Produttori / Amazon
Ambivalenza di Google. Strumento di libertà o di controllo?
Il mondo tecnologico è sempre più Mobile ma la tecnologia della rete continua ad essere il motore di ricerca. Google con i suoi algoritmi e i dati accumulati è oggi in grado di ripercorrere le nostre esperienze in rete e restituirci le informazioni che ci servono facendoci partecipi nella produzione di nuova conoscenza. Eppure per molti Google è il Grande Fratello, un Panopticon che controlla e vede tutto, un grande inquisitore che mira a conoscere per governare, un diavolo da contrastare come malattia dei nostri tempi tecnologici. E se questi molti sbagliassero?
Si trova in Blog / Tabulario