Ricerca

281 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Cosa vogliono veramente i consumatori
Un nuovo studio di IBM condotto su oltre 30.000 consumatori a livello mondiale e pubblicato in occasione dell’edizione 2014 della National Retail Federation, ha rilevato che i consumatori sono disposti a condividere i propri dati personali con i rivenditori, se ricevono qualcosa in cambio.
Si trova in Blog / TREND e STRATEGIE
Crimini digitali: per difendersi meglio imparare dagli errori
Tutti i danni procurabili dagli attacchi cyber o digitali sono in qualche modo evitabili, sia da parte delle grandi organizzazioni sia da quelle piccole. Il segreto sta nel prepararsi all’attacco che arriverà, nel predisporre risorse e quanto serve per proteggersi o reagire rapidamente e soprattutto nell’attrezzarsi culturalmente nell’imparare quanto serve da ogni nuovo attacco, questo sì inevitabile! Le prime 48 ore dall’attacco sono quelle critiche. Essere preparati significa ridurre la criticità eliminando parte del pericolo.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Crimini informatici in forte crescita
Ospitiamo una serie di considerazioni di Venustech, fornitore cinese di servizi e soluzioni di sicurezza specializzata, sulla rilevanza assunta dalla cyber-security.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Cybercriminali e top manager
Stanchi di sparare nel mucchio, molti cybercriminali hanno deciso di puntare in alto e mirare a segmenti di potenziale ‘mercato’ più interessanti e promettenti. Un mercato composto da top manager, dirigenti e manager aziendali che non hanno ancora compreso di essere destinatari di attenzione interessata e di attacchi in via di formazione. In particolare attraverso tecniche di ingegneria sociale.
Si trova in Tecnologia e Impresa / GDPR, Privacy e Sicurezza
Cybercriminalità e dispositivi tecnologici
La notizia dell’attacco cybercriminale, che ha oscurato numerosi servizi e portali di alcuni dei principali attori della scena tecnologica americana, è già uscita dal radar dell’attenzione dei media. E’ una specie di rimozione di un fatto che tutti sanno si ripeterà. E’ utile richiamare l’attenzione al contrario sulle tecniche dell’attacco.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Cybercriminalità: rischi in aumento
Il rapporto Clusit sulla sicurezza informatica per il 2018 ha riscontrato in Italia una crescita del 240% degli attacchi informatici rispetto al 2011. Ciò che deve spaventare non è l’aumento quantitativo degli attacchi ma quello qualitativo. Un fenomeno che si manifesta con intrusioni continue nella vita dei privati cittadini ma evidenzia attacchi sempre più focalizzati sulle aziende, la pubblica amministrazione e le istituzioni. Il rapporto sulla sicurezza 2019 di Cylance, ora BlackBerry, riporta dati e allarmi simili fornendo dettagliate informazioni utili a comprendere meglio la realtà della cybercriminalità ma suggerisce anche approcci, strumenti, tattiche, strategie da adottare per arginare gli attacchi criminali, prevenirli potenziando le difese e per gestirli qualora avessero avuto successo.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Cybercrimine a 1000 miliardi di dollari nel 2020
Secondo IDC entro il 2020 oltre un miliardo e mezzo di persone avrà subìto, almeno una volta, una sostanziale violazione dei propri dati. Ciò porterà il costo mondiale del cybercrimine a lievitare a oltre 1.000 miliardi di dollari nel 2020.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Cybersecurity: preservare la supply chain
IDC stima che, entro il 2019, il 60% delle multinazionali con radici in Europa subirà significativi cyberattacchi finalizzati all’interruzione della produzione e distribuzione di beni materiali e immateriali. Entro quella data gli investimenti in cybersecurity rivolti alla supply chain saliranno al 25% del totale della spesa in sicurezza.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Cybersicurezza: cosa fare se si naviga sull'orlo del caos?
I tempi sono quelli che sono e gli attacchi sono inevitabili. In economia, in politica e soprattutto in Internet. Senza essere teorici della complessità tutti percepiscono di vivere sull'orlo del caos di una situazione in costante e dinamico cambiamento emergenziale, In Internet l'orlo del caos è oggi quello della diffusione della criminalità digitale e degli attacchi alla sicurezza personale e individuale, economica e aziendale, politica e sociale.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Dal BYOD al BYOI (bring your own identity)
La sicurezza informatica passa anche attraverso una autenticazione digitale gestita da terze parti. Il BYOI rimane una opzione e fornisce un approccio da ‘accesso singolo’ a risorse multiple, usando le credenziali già create per ambienti come Facebook, Twitter, LinkedIn, Google+ o Amazon.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Ambiti di applicazione e Strategie