Novità APP /

Rode Dog, una applicazione perfetta per i guidatori italiani e...i passanti

Rode Dog, una applicazione perfetta per i guidatori italiani e...i passanti

21 Settembre 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Una ragazzina di 11 anni unitamente ad un art director ha creato una applicazione che dovrebbe essere scaricata sui dispositivi mobili di tutti gli italiani, soprattutto maschi. Servirebbe ad evitare incidenti e le loro tragiche conseguenze su autisti, passeggeri e passanti.

L'applicazione Rode Dog è molto semplice ed è rumorosa. Emette una serie di Bau, Bau, Bau finalizzati all'interruzione di attività di scrittura sul dispositivo mobile mentre si sta guidando.

L'applicazione è stata creata da Victoria Walker in collaborazione con un creative director di una agenzia di Santa Ana in california.

L'applicazione è stata presentata all'evento "It Can Wait" di AT&T al quale hanno partecipato 120 persone che hanno impiegato il tempo della durata del convegno allo sviluppo di una APP capace di scoraggiare le persone dal guidare e giocare con il propiro dispositivo mobile contemporaneamente.

CONSIGLIATO PER TE:

Come gestire le App

Victoria Walker e il team dell'agenzia hanno ricevuto il primo premio dopo una selezione cha ha visto in competizione cinque finalisti.

I due ideatori dell'applicazione hanno ricevuto 20000 dollari da AT&T per portare l'APP sul mercato.

L'applicazione non è completamente pronta ma l'idea di base è già sviluppata
.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


The Box Srl

The Box S.r.l. nasce dall’esperienza dei suoi soci fondatori e di Arka Service S.r.l...

Vai al profilo

Andrea Parisse

Enterprise Architect Sono laureato in Informatica e lavoro nel settore ICT di una...

Vai al profilo

Agorà Telematica

Agorà Telematica è un fornitore specializzato di servizi tecnologici capace di...

Vai al profilo

NeaLogic

NeaLogic è specializzata nella realizzazione di soluzioni mobile compatibili con...

Vai al profilo