PREMETTO CHE...

10 Novembre 2014 Redazione Scuola
Redazione Scuola
Redazione Scuola
share
Entro in classe. "Buongiorno ragazzi". "Buongiorno prof". E si comincia a lavorare. Solo che, da due anni a questa parte, non faccio più quello che facevo prima.

Non apro il libro, facendo leggere ai ragazzi quello che c'è scritto per poi spiegarne il significato, aspettandomi che loro prendano appunti che, infine, diligentemente, studieranno a casa.

Dall'anno scolastico 2012/2013 insegno in classi digitali, dove tutti i ragazzi sono dotati di tablet ed io ho preso alla lettera il motto "cambiare strumento per cambiare metodo", anche se non è facile mantenersi sempre fedeli alle premesse senza fare marcia indietro. Insomma, la tentazione della lezione tradizionale è sempre in agguato!

Nasce per questo la mia rubrica "Giù dalla cattedra": raccontare come ho sfruttato la straordinaria possibilità di utilizzare strumenti digitali per realizzare una didattica nuova che porti al raggiungimento di vere competenze!

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


ePERFECTMAGAZINE

eMAGAZINE - " cose che non leggi altrove" il FREE magazine che ti racconta di arte, moda...

Vai al profilo

Posytron

Posytron è una Software Factory specializzata in progetti Web, Mobile, Social Media e...

Vai al profilo

Digitelematica srl

Digitelematica è una software house già attiva in ambienti tradizionali (MF, As...

Vai al profilo

Computime Srl

Computime, rivenditore Apple dal 1983, Servizi per l'editoria, Software House. La...

Vai al profilo