Recinti aperti /

🙆🏽‍♂️ Recinti aperti 7: oltre lo specchio

🙆🏽‍♂️ Recinti aperti 7: oltre lo specchio

28 Aprile 2020 Alessandro Bianchi
Alessandro Bianchi
Alessandro Bianchi
share
Quindi nessuna spiegazione semplice per le cose. Abitudine mentale rassicurante da abbandonare.

Frutto di un riduttivismo imperante per gran parte del 900 nelle scienze biologiche e sociali, in politica, in economia e ancora duro a morire.

Base di ciechi sovranismi e di comportamenti individuali di irresponsabile onnipotenza.

Falsamente rassicurante perché ci impedisce di cogliere il reale ambito di potere di cui disponiamo, che si colloca nelle dimensioni della responsabilità personale, oltre che collettiva.

Complessità è interdipendenza.

Per affrontare epidemie nella complessità dobbiamo smettere di considerarci padroni e possessori della natura.

Ma anche possessori di relazioni, di figli, di compagni/e.

Quale è quindi il contenitore di riferimento?

Come facciamo a sapere se una azione è giusta o sbagliata?

Complessità non è relativismo assoluto.

Ci costringe ad allargare la visuale, a non guardare solo noi stessi in un mondo riflesso alle spalle della nostra immagine allo specchio.

Ogni nostra azione ha ripercussioni oltre.

Domanda Cosa guida ciò che faremo nella Fase2?

O L’attesa fremente di un ritorno allo stato precedente

O Lo smarrimento per un futuro di incerta fragilità

Mettere la crocetta

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


PowerSoftware

App for lifestyle of people !

Vai al profilo

Cosmobile Srl

Sviluppiamo applicazioni native per dispositivi mobili, in particolare smartphone e...

Vai al profilo

Engitel

Engitel è una digital company che si occupa di Web e Mobile sin dal 1995. Realizza...

Vai al profilo