Lifestyle /

Falsi profili Linkedin

Falsi profili Linkedin

17 Luglio 2019 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Linkedin è sempre meno un professional network e sempre più uno spazio simile a Facebook. Anche nella proliferazione di profili digitali fasulli. Alcuni creati ad arte anche per fini spionistici.

Segnaliamo l’interessante articolo di Francesco Oggiano pubblicato su Wired.it  che illustra, attraverso un esempio, come Linkedin possa essere usato per trasformare in professionisti e manager d’azienda persone che n realtà non esistono. Il tutto con profili digitali, creati con algoritmi e applicazioni di deepfaking, che descrivono carriere di successo capaci di attirare attenzione e interesse, anche se sono artefatti e smaccatamente fasulli. Profili che, come è raccontato nell’articolo, possono anche essere stati creati dai servizi segreti di mezzo mondo per spiare i loro obiettivi. 

Il caso raccontato è solo uno dei tanti che vengono alla luce e che suggeriscono una riflessione più attenta e critica su come le nuove piattaforme tecnologiche possano oggi essere usate per scopi spionistici (compreso il reclutamento) così come per mille altri motivi non propriamente etici. L’attenzione va rivolta in modo particolare alle immagini, strumenti potenti per smuovere emozioni e alimentare fiducia, anche quando sarebbe meglio non fidarsi.

Chi volesse leggere l’articolo lo trova a questo indirizzo.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


dualcrossmedia.com

web media, service, cross media web consultancy, info graphics, Seo, marketing 3.0

Vai al profilo

Computime Srl

Computime, rivenditore Apple dal 1983, Servizi per l'editoria, Software House. La...

Vai al profilo

Basefloor S.r.l.

"Basefloor Mobile" è lo strumento quotidiano di lavoro per un efficacie e veloce...

Vai al profilo

Disruptive Innovation

Management Consulting

Vai al profilo