Cloud Computing /

L’Edge Cloud di Akamai

L’Edge Cloud di Akamai

30 Giugno 2019 Gian Carlo Lanzetti
SoloTablet
Gian Carlo Lanzetti
share
La soluzione è stata progettata per rispondere alle esigenze delle aziende rendendo disponibili online miliardi di endpoint come parte della rivoluzione dei dispositivi connessi IoT e promuovere ulteriormente l'adozione e la potenza della messaggistica interna alle applicazioni.

Secondo una indagine di IoT Analytics, entro il 2025, circa 22 miliardi di dispositivi connessi invieranno dati tramite Internet. Inoltre, miliardi di istanze di applicazioni invieranno migliaia di miliardi di messaggi e questi endpoint rappresentano sia enormi opportunità, sia grandi sfide per le aziende in termini di sfruttamento, distribuzione e protezione dei dati.

Praticamente ogni settore sta integrando gli endpoint sotto forma di dispositivi connessi e applicazioni nelle proprie strategie aziendali, capitalizzando sull'ubiquità dell'accesso a Internet. Tuttavia, la creazione e la gestione dell'infrastruttura richiesta per supportare, scalare e proteggere tali experience possono essere incredibilmente impegnative in termini di tempo, costi e risorse per le organizzazioni e non rientrare nelle loro competenze principali. 

"Akamai sta investendo nell'ampliamento delle proprie funzionalità di rete con l'obiettivo di soddisfare
le esigenze specifiche dei crescenti mercati dei dispositivi IoT e delle applicazioni di messaggistica"
,
ha dichiarato Craig Adams, Senior Vice President e General Manager, Web Performance e Security, Akamai Technologies. "Fornire enormi quantità di dati in modo sicuro in tutto il mondo è nel DNA di Akamai. Ci impegniamo nello sviluppo di tecnologie progettate per scalare, semplificare e proteggere il modo in cui i dati dei dispositivi IoT e delle applicazioni vengono forniti agli endpoint". 

La linea di soluzioni Edge Cloud offre una scalabilità globale non offerta da altre piattaforme di dati per IoT e messaggistica. La maggior parte dei fornitori ha progettato le proprie reti per rispondere alle esigenze dei primi dispositivi IoT sul mercato, quando scalabilità, gestione e performance non rappresentavano un elemento chiave. Con la crescente diffusione dell'IoT e della messaggistica interna alle applicazioni, come il protocollo MQTT (Message Queuing Telemetry Transport), offrire la connettività a miliardi di dispositivi, la delivery dei dati in tempo reale e funzionalità che semplificano ulteriormente la gestione dei dati è diventato necessario. 

IoT Edge Connect, un nuovo prodotto della linea di soluzioni Edge Cloud, affronta queste sfide offrendo un sistema sicuro. Sia i dispositivi IoT con risorse limitate, che le applicazioni che utilizzano il protocollo MQTT per la messaggistica, possono inviare o pubblicare informazioni su uno specifico argomento su un server che funge da broker di messaggi MQTT. 

IoT Edge Connect offre:

  • Scalabilità: IoT Edge Connect, informa una nota, è progettato per offrire la scalabilità necessaria per supportare centinaia di milioni di endpoint e un numero di messaggi 10 volte superiore rispetto ad altre soluzioni cloud di messaggistica interna alle applicazioni e IoT. Il servizio riduce il consumo della batteria dei dispositivi e ottimizza la velocità e il volume di delivery dei dati.
  • Facilità d'uso: poiché il servizio è progettato come un servizio globale continuo (servizio logico)
    ed è completamente integrato con un flusso di dati all-in-one, un database distribuito e un archivio
    di valore chiave, le operazioni a livello globale sono semplificate.
  • Sicurezza: l'autenticazione reciproca end-to-end è progettata per garantire una comunicazione sicura tra gli endpoint connessi e l'Akamai Edge Cloud, mentre la soluzione completamente gestita supporta anche requisiti di isolamento dei dati.
  • Affidabilità: le aziende possono trarre vantaggio dal protocollo MQTT in modo facile ed efficiente. Il servizio è infatti l'unico broker cloud conforme all'Organizzazione mondiale di standardizzazione dei principali fornitori di cloud con tutti e tre i livelli QoS (Quality of Service).

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Studio 361° di Michela Di Stefano

Studio 361° è un Network di professionisti del settore, uniti dalla comune passione...

Vai al profilo

Nexus srl

Vai al profilo

Roma4You

Roma4You è un progetto trasversale unico nel suo genere, contraddistinto da...

Vai al profilo

Michael Rovesti

Mi chiamo Michael Rovesti sono un developer alle prime armi di Reggio Emilia questa è la...

Vai al profilo