Tecnologia e Impresa /

Il wireless-first di Cisco

Il wireless-first di Cisco

07 Maggio 2019 Gian Carlo Lanzetti
SoloTablet
Gian Carlo Lanzetti
share
Wi-Fi 6 e 5G rappresentano un'enorme opportunità, ma impongono grandi sfide alle aziende. Oggi, il luogo di lavoro è ovunque ci si trovi a lavorare. Gli utenti dipendono maggiormente dalle esperienze mobile e non tollerano tempi di inattività. L’impegno di Cisco. Per il Wi-Fi 6.

Wi-Fi 6 (noto anche come 802.11ax), il nuovo standard per le reti Wi-Fi, sta ridefinendo ciò che le aziende possono fare - alimentando una nuova era di esperienze wireless coinvolgenti e la connessione di miliardi di cose.

Sviluppati sulla base delle stesse innovazioni wireless del 5G, questi nuovi standard ridefiniranno il modo in cui le aziende e i consumatori interagiscono con il mondo. Oltre ad essere significativamente più veloce rispetto alla generazione precedente, il Wi-Fi 6 offre fino al 400% di capacità in più ed è più efficace in ambienti ad alta densità come grandi sale conferenze, stadi e sale conferenze. La latenza è notevolmente migliorata, consentendo casi di utilizzo quasi in tempo reale. Il Wi-Fi 6 è inoltre meno aggressivo nell’uso delle batterie dei dispositivi connessi e fornisce un'esperienza utente complessivamente più deterministica. 

CONSIGLIATO PER TE:

Un futuro sempre più nuvoloso

Per cavalcare questa opportunità Cisco annuncia soluzioni innovative che permettono alle organizzazioni di entrare nella nuova era della connettività wireless. La società ha inoltre ampliato la propria gamma di soluzioni di reti per campus con uno switch core appositamente progettato per il networking cloud-scale. Grazie all'abbinamento di un potente software di automazione e analisi con una serie completa di switch, access point e controller di nuova generazione destinata ai campus, puntualizza una nota,Cisco permette di realizzare un'architettura wireless-first ed end-to-end, unica sul mercato. 

Ecco i prodotti e le partnership che permetteranno alle aziende di offrire un'esperienza nativamente "unplugged" e senza interruzioni.

Access Point Wi-Fi 6: I nuovi access point della gamma Catalyst e Meraki non si limitano a fornire il nuovo standard Wi-Fi 6. Grazie a chipset custom e programmabili e ad innovative funzionalità di “analytics”, i nuovi AP Cisco offrono una rete wireless più intelligente e sicura. I nuovi access point sono anche multi standard, offrendo la possibilità di comunicare con più protocolli IoT, tra cui BLE, Zigbee e Thread.

Switch Core per Reti Campus: Cisco supera le aspettative con la famiglia di switch core Catalyst 9600, che fungerà da elemento portante per il buon funzionamento di qualsiasi rete. Per offrire l'esperienza wireless più sicura ed efficiente, le aziende hanno bisogno di un unico fabric di rete che metta insieme wired e wireless. Progettato come l’evoluzione del Catalyst 6000 - il prodotto di rete di maggior successo nella storia di Internet - il Catalyst 9600 costituirà le fondamenta della prossima generazione di reti aziendali “intent-based”.

Nuove risorse per gli sviluppatori: Wi-Fi 6 e 5G rappresentano un'incredibile opportunità per gli sviluppatori. Per consentire loro di creare le esperienze coinvolgenti che questi nuovi livelli di connettività promettono, Cisco presenta DevNet Wireless Dev Center. DevNet, la piattaforma di Cisco per gli sviluppatori, offre laboratori di training, sandbox e risorse di sviluppo che permettono di creare applicazioni wireless rivoluzionarie. Le piattaforme di accesso Cisco Catalyst e Meraki sono aperte e programmabili fino al livello del chipset, consentendo alle applicazioni di sfruttare la programmabilità della rete in modi nuovi ed entusiasmanti.

  • Nuove partnership nell' Ecosistema: prima del lancio dei suoi access point Wi-Fi 6, Cisco ha completato i test di interoperabilità con Broadcom, Intel e Samsung per colmare le inevitabili lacune che si presentano con un nuovo standard. Samsung, Boingo, GlobalReach Technology, Presidio e altre realtà si uniranno presto al progetto Open Roaming guidato da Cisco per risolvere uno dei più grandi punti critici odierni del wireless. Il progetto Cisco Open Roaming mira a rendere più facile e sicuro il passaggio tra le reti Wi-Fi e LTE, così come ad integrare il Wi-Fi pubblico. 

"Ogni salto generazionale compiuto nella connettività ha prodotto un'ondata di profonda innovazione.  5G e Wi-Fi 6 rappresentano una nuova era", ha dichiarato David Goeckeler, EVP e General Manager, Networking and Security Business di Cisco. "Gli sviluppatori stanno già creando la prossima generazione di esperienze immersive wireless-first. Con miliardi di cose che si connettono alla rete, questa crescita creerà una complessità senza precedenti per l'IT. Cisco sta sviluppando un'architettura di rete multi-dominio per semplificare la complessità per l'IT, permettendo ai CIO di ottenere risultati in linea con il loro programma di innovazione". 

Wireless-first, cloud-driven, data-optimized

Wi-Fi 6 e 5G rappresentano un'enorme opportunità, ma impongono grandi sfide alle aziende. Oggi, il luogo di lavoro è ovunque ci si trovi a lavorare. Gli utenti dipendono maggiormente dalle esperienze mobile e non tollerano tempi di inattività. Per soddisfare queste esigenze, precisa la nota, la rete deve essere: 

  • Wireless-first: oggi, le tecnologie mobile alimentano la crescita economica - rendendo più facile collaborare al lavoro, acquistare per i consumatori, apprendere per gli studenti - da qualsiasi luogo. Per offrire la miglior esperienza wireless, l'IT deve guardare oltre il Wi-Fi e cercare di offrire un'esperienza end-to-end completa, garantendo sicurezza, affidabilità e prestazioni costanti.
  • Cloud-driven: il cloud offre una scalabilità senza precedenti. Cisco utilizza il cloud per portare innovazione più rapidamente. Il cloud aiuta inoltre l'IT a cambiare approccio ed essere proattivo, acquisendo insight globali e fornendo best practice che aiutano ad affrontare i problemi prima che abbiano un impatto sugli utenti.
  • Data-optimized: la rete offre milioni di dati, fornendo un contesto sugli utenti, la loro esperienza e le loro vulnerabilità. Grazie a potenti strumenti di “analytics”, è possibile sviluppare nuove soluzioni in grado di ottimizzare le operation IT, supportare decisioni aziendali più efficaci, fornire soluzioni di sicurezza innovative e coinvolgere i clienti in modo più incisivo.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Orefice

Società di sviluppo app per mobile android

Vai al profilo

MakeItApp

Makeitapp.eu è il primo social collaborative network per creare app insieme. Gli...

Vai al profilo

Surplex GmbH

Surplex è una società leader nella fornitura di macchinari usati, attiva in tutto il...

Vai al profilo

NERDYDOG

NerdyDog Web Agency è specializzata nello sviluppo applicazioni per mobile in...

Vai al profilo