Case Histories /

La piadina formato SAP

La piadina formato SAP

11 Aprile 2019 Gian Carlo Lanzetti
SoloTablet
Gian Carlo Lanzetti
share
L’approvvigionamento dei 225 punti vendita avviene tramite un portale web, estensione del gestionale SAP Business One, attraverso il quale i diversi punti vendita inseriscono gli ordini che poi vengono processati dal magazzino centrale, smistati e distribuiti per il riassortimento di ogni singolo esercizio.

E’ una storia italiana di successo, l’idea di due ragazzi che puntano su un prodotto tanto semplice quanto popolare e apprezzato, realizzato con ingredienti tipici del nostro territorio, genuini e di grande qualità: è quello di La Piadineria..

Un’avventura che ha inizio nel 1994 con l’apertura del primo punto vendita in provincia di Brescia e che, nell’arco di pochi anni, si trasforma in un grande gruppo di ristorazione: oggi conta infatti 225 punti vendita, dei quali 151 di proprietà e il resto affiliati, distribuiti in 60 città, impiega 1.300 dipendenti e produce 13,5 milioni di piadine ogni anno per un fatturato complessivo di 77 milioni di euro. Dal 2017, la società  ha varcato anche i confini nazionali aprendo in Francia 8 punti vendita e prevedendo l’inaugurazione di altri 9 entro la fine del 2019. 

Per sostenere la propria crescita, dal 2011 La Piadineria ha adottato SAP Business One come sistema gestionale con l’obiettivo di centralizzare la raccolta delle informazioni per poter pianificare e gestire la propria struttura organizzativa dal punto di vista economico, contabile e logistico. In questa gestione è determinante la raccolta delle informazioni di vendita dai punti vendita che in sede centrale vengono analizzati per ricavarne la previsione dei fabbisogni e organizzare gli approvvigionamenti e la produzione. La caratteristica infatti di questa catena di “Fast Casual Food” è che tutte le piadine, più esattamente i panetti freschi che servono per realizzarle, vengono prodotte in un unico stabilimento e distribuite nei punti vendita con una consegna media di due, tre volte alla settimana. Successivamente, i panetti sono lavorati e cotti direttamente nel punto vendita per mantenere inalterata la freschezza del prodotto. 

L’approvvigionamento dei 225 punti vendita avviene tramite un portale web, estensione del gestionale SAP Business One, attraverso il quale i diversi punti vendita inseriscono gli ordini che poi vengono processati dal magazzino centrale, smistati e distribuiti per il riassortimento di ogni singolo esercizio. Con questa soluzione la società riesce a tenere sotto controllo l’importante e ininterrotto flusso di materie prime. Inoltre, tramite il gestionale SAP l’azienda può dialogare facilmente con i fornitori degli ingredienti freschi e i distributori di bevande. 

“Dal 2015 La Piadineria ha subito due cambiamenti radicali, il primo quando La proprietà ha ceduto il 70% del capitale a DeA Capital, il secondo nel 2017 quando è stata acquisita dal fondo Permira. Questi passaggi hanno coinciso con importanti investimenti da parte del gruppo che hanno permesso negli ultimi 3 anni di triplicare il numero di punti vendita sul territorio nazionale e di espandere la nostra presenza all’estero”, ha dichiarato Lorenzo Vinazzani, CFO de La Piadineria. “La crescita del 40% che stiamo affrontando ogni anno ci ha messo di fronte a un’altra sfida importante, quella dell’innovazione tecnologica per supportare lo sviluppo del gruppo e permetterci di ottenere insight specifici dai dati che raccogliamo quotidianamente dai nostri punti vendita. Tutto questo è stato possibile grazie a SAP e all’apporto consulenziale del partner InformEtica Consulting”. 

“Avere dei dati contabili strutturati e valorizzati aiuta sicuramente a gestire meglio il business. Il fatto che tutti i dati siano accentrati in un unico sistema rende SAP Business One la soluzione ideale per implementare un vero controllo di gestione e per monitorare i processi aziendali. In sostanza, grazie all’efficienza di SAP Business One, La Piadineria è in grado di gestire 225 punti vendita e oltre 1.300 dipendenti con solo quaranta persone che operano dalla sede centrale di Montirone”, ha dichiarato Andrea Marchi, Sales Manager di InformEtica Consulting. 

Se attualmente la piattaforma SAP integra perfettamente l’ambito degli ordini e la gestione del magazzino, nell’immediato futuro La Piadineria punterà a far dialogare le casse dei punti vendita di proprietà direttamente con SAP Business One per poter trarre maggiori informazioni strategiche, come ad esempio la media dei corrispettivi giornalieri, i metodi di pagamento più utilizzati, i flussi di cassa, la gestione in real time del magazzino, l’inventario di fine periodo con il controllo di ogni singola voce fino ad arrivare agli aspetti qualitativi del venduto giornaliero. Inoltre, un ulteriore passo fondamentale sarà legato all’integrazione dei nuovi punti vendita in Francia, anche qui per permettere analisi di business più specifiche. 

Al suo interno, la società ha avviato un progetto di inter-company su SAP Business One per la rendicontazione e il consolidato del gruppo che sta già coinvolgendo tre delle quattro società. Inoltre, tra le prossime novità ci sarà l’apertura di un sito dedicato alle comunicazioni con i punti vendita, siano essi diretti che affiliati, per offrire nuovi servizi che rendono più semplice la gestione dei locali come ad esempio informazioni e aggiornamenti sulla conformità delle normative.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Marialuisa Moro, scrittrice

Una restauratrice di quadri, una tela con il ritratto del marito scomparso che la...

Vai al profilo

FW LAB AC

Sviluppatore Italiano specializzato nello sviluppo di software per dispositivi...

Vai al profilo

Move On

Film al cinema è un applicazione sviluppata da Move On (www.moveon.it) azienda...

Vai al profilo

Raffaele Gentiluomo

Computer Grafica

Vai al profilo