I protagonisti italiani /

Ally Consulting al nastro di partenza

Ally Consulting al nastro di partenza

25 Novembre 2019 Gian Carlo Lanzetti
SoloTablet
Gian Carlo Lanzetti
share
Ha tre mesi di vita ma conta già una trentina di dipendenti, più di 80 clienti, ai quali offre l’Erp di Infor, e nel 2020 prevede di realizzare un fatturato di tre milioni di euro, per poi crescere rapidamente secondo il suo cofondatore e managing director: Paolo Aversa. E’ la Ally Consulting, definita una start up anomala.

L’azienda ha fatto una scelta strategica importante: il suo target sono le Pmi impegnate nel settore del manufacturing discreto. Solo quelle per ora. “Queste aziende, dice Aversa, sono in ritardo nella adozione di sistemi gestionali, soprattutto in ottica cloud, e presentano quindi un’ottima opportunità di sviluppo per Ally che li approccia con sistemi gestionali consolidati della Infor di cui è Gold Partner. La implementazione di sistemi gestionali non è più solo un problema di innovazione tecnologica ma anche di maturità delle Pmi e proprio per questo noi le approcciamo con una impronta consulenziale, un po' da evangelizzatori. I tre pillar della nostra offerta sono innovazione, flessibilità e concretezza, dove per concretezza intendiamo la possibilità di misurare il ritorno dell’investimento. La scelta di Infor non è casuale. Questa società vanta una forte leadership nella fornitura di sistemi gestionali per il  manufacturing: il suo sistema Cloud Suite Industrial è il più vendito Erp alle Pmi americane attive in questo settore. Inoltre Infor ha agganci con Amazon sul fronte delle soluzioni cloud. Pensiamo di poter crescere velocemente non solo per sviluppo interno ma anche tramite operazioni di merge & acquisition, cosa che abbiamo già iniziato a fare”.

Fondata da Andrea Rosetti e Paolo Aversa, manager con alle spalle molteplici progetti imprenditoriali di successo e una profonda conoscenza del settore manifatturiero, Ally Consulting offre consulenza in ambito applicativo e sistemico, partendo da un’analisi dei modelli di business e dei processi produttivi delle imprese, per individuare le soluzioni tecnologiche che meglio si adattano alle specifiche esigenze di ogni realtà.

“L'industria manifatturiera si trova ad affrontare notevoli trasformazioni imposte dal mercato, tutte all’insegna del 4.0”, motiva Paolo Aversa. In questo contesto, l’esigenza di innovare è ormai diventata un imperativo per il settore, a cui le PMI non possono più sottrarsi. Tuttavia, gli ostacoli che incontrano oggi le imprese sono molteplici, primo tra tutti, a nostro avviso, la mancanza di competenze adeguate. I consulenti di Ally valutano le diverse necessità delle imprese in considerazione del settore in cui operano, supportandole per esempio, nell’adeguare i processi produttivi ai cambiamenti del mercato e nel fornire prodotti personalizzati in tempi sempre più stringenti. O ancora, nel gestire una supply chain estesa e complessa, oppure, nel pianificare una produzione su commessa, senza fermare quella in linea”.

In un contesto in cui i clienti richiedono prodotti sempre più personalizzati, anche i servizi consulenziali devono essere in grado di rispondere con soluzioni ad hoc e non con applicazioni standardizzate, per favorire lo sviluppo di un’esperienza tecnologica dedicata, che accompagni il percorso di trasformazione digitale scelto da ogni azienda.

“Le partnership sono un pilastro fondamentale della nostra strategia consulenziale, e oggi possiamo già contare oltre che sulla collaborazione storica con INFOR nostro partner strategico per il software ERP, con Renovo in qualità di Partner Consulting e con Arxivar nostro Solutions Partner” conclude Aversa. “Continueremo a fare attività di scouting sul mercato, per ampliare la gamma delle partnership ed essere in grado di rispondere alle future esigenze del mercato”.

La società valuta oggi la vita media di un sistema gestionale tra 10 e 15 anni e si dichiara in grado di implementare un Erp in circa sei mesi, con una riduzione del 50% rispetto al tempo medio richiesto oggi. La società ha all’attivo più di 80 clienti in Italia e all’estero e si propone per il 2020 di arrivare a un fatturato di tre milioni di euro.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Cosmobile Srl

Sviluppiamo applicazioni native per dispositivi mobili, in particolare smartphone e...

Vai al profilo

Padiglio

Padiglio è una rivoluzionaria custodia per iPad, e tablet in generale, che consente a...

Vai al profilo

Panda-Rei

Panda Rei is a small company devoted to mobile games development. Located in Italy...

Vai al profilo

Centrica

Centrica progetta e sviluppa tecnologie innovative nei settori del digital imaging...

Vai al profilo