Segnalazioni dal mercato /

Praim: focus sull’Endpoint Management

Praim: focus sull’Endpoint Management

14 Febbraio 2019 Gian Carlo Lanzetti
SoloTablet
Gian Carlo Lanzetti
share
Una strategia, quella dell’azienda trentina, che punta sempre più alla semplificazione e alla piena integrazione di tutti gli strumenti tecnologici oggi presenti in azienda.

Praim è una azienda di Trento leader in una particolare nicchia di mercato: quella del Thin Computing. In Italia ha una share da lei stessa stimata intorno al 40%, superiore dunque a quella dei leader mondiali di questo mercato che sono HP e Dell. La società ha chiuso il 2018 con un fatturato di circa 4,5 milioni di euro, in crescita del 5% sull’anno precedente, e un organico di 31 persone, in aumento a sua volta del 10%. Ancora meglio ha fatto il portafoglio di clienti, che ha superato quota 800, in espansione del 30% anno su anno. Ai clienti storici come Generali e Telecom Italia si sono aggiunte aziende del calibro di OVS, SEA, Società Metropolitana Acque Torino e l’evoluzione di progetti esistenti su Mediamarket, Calzedonia e Yoox. In più è proseguito lo sviluppo della presenza all’estero, dove Praim realizza il 15% del suo fatturato. Sono due i mercati presidiati direttamente: Spagna e Regno Unito;nel primo nello scorso anno la performance registrata è stata del 60%. Molto di per sé ma relativamente poco trattandosi di un mercato quasi vergine, dove però si assiste a una buona adozione del cloud, soprattutto nel settore pubblico. Nel Regno Unito, invece, è nel settore della sanità che si stanno cogliendo i migliori risultati. Inoltre i Thin Client dell’azienda trentina, che conta complessivamente un milione di installazioni, sono presenti in oltre una trentina di paesi: di recente sono stati acquisiti clienti come Balearia Eurolineas e Governo della Guinea Equatoriale.

“Stiamo raccogliendo i frutti di due anni di investimento, sottolinea Franco Broccardo, Presidente di Praim e la buona notizia per tutti noi e i nostri clienti è che gli investimenti in prodotti, strategie e canali (circa 800 partner e due distributori in Italia: Computer Gross e Arrow) ci autorizzano a prevedere un triennio di crescita piuttosto sostenuta. Il focus sarà sull’Endpoint Management, come ci sembra giusto qualificare oggi i nostri prodotti, una evoluzione hardware e software studiata per poter utilizzare al meglio applicativi e applicazioni aziendali, e nel tempo a sostituire i personal computer veri e propri. Una semplificazione di prodotto e di processo di cui siamo molto convinti e che ci consente oggi di operare in una logica di licenza software”.

 

Oggi prevale la logica del software

In particolare, il 2018 ha visto l’azienda impegnata sul fronte dell’integrazione dei propri sistemi con le piattaforme esistenti, partendo dalla velocizzazione e semplificazione dell’accesso agli ambienti Citrix. Sono stati così presentati, Praim Berry, il primo Thin Client basato su Raspberry Pi 3 B+ e Agile4Pi, il software che trasforma gli endpoint Raspeberry Pi in veri Thin Client ottimizzati per l’accesso al Citrix HDX, due soluzioni che hanno garantito un fatturato superiore alle aspettative.

Tra gli obiettivi prefissati per il 2019, l’azienda prevede lo sviluppo di nuovi prodotti per assicurare sempre la migliore Customer Experience. La nuova gamma Praim si espande quindi orientando la propria offerta verso soluzioni software che permettano di trasferire tutta la gestione e le funzionalità di sicurezza e flessibilità delle postazioni Thin Client anche sulle postazioni di tipo PC. Il rinnovamento del sito, completato di recente, va proprio in questa direzione, e con l’area riservata “MyPraim” si intendono semplificare, per clienti e partner, tutti i processi aziendali, fornendo una comunicazione precisa e diretta, migliorando l’apertura dei ticket di supporto e per i contratti di manutenzione in scadenza, le richieste di licensing e molto altro ancora.

“My Praim è frutto di un anno e mezzo di continue analisi – evidenzia Stefano Bonmassar, Chief Sales Officer di Praim – e come partner nell’innovazione vogliamo continuare a creare soluzioni disegnate sulle esigenze dei nostri clienti, puntando sempre più alla semplificazione e alla piena integrazione di tutti gli strumenti tecnologici oggi presenti in azienda. Con MyPraim vogliamo agevolare anche le strategie e i programmi sul canale, assicurando maggior autonomia ai nostri distributori nel pianificare e attuare le campagne di marketing. La nostra mission è di assicurare un nuovo sistema completo per creare e gestire postazioni di lavoro hardware e software potenti, sicure, efficienti e pronte per il mondo cloud, accompagnando i clienti steb-by-step nel loro processo di Digital Transformation.” 

Praim, che dispone sempre a Trento anche di una struttura di R&S, è partner certificato di Citrix, VMware e Microsoft e ha siglato più di 20 Tech Alliances per assicurare la fornitura continua di tecnologia all’avanguardia.

L’azienda, infine, ha un vantaggio e una marcia in più anche perché i maggiori concorrenti (in tutto il mondo i produttori di Thin Computing sono oggi sei) non sono più focalizzati come una volta su questa nicchia di attività. Per cui sbagliare è pressoché impossibile. Anche senza bisogno di nuove partnership.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Stefano Galizia

Sviluppatore iPhone ed Android

Vai al profilo

MakeItApp

Makeitapp.eu è il primo social collaborative network per creare app insieme. Gli...

Vai al profilo

Spindox

Spindox opera nell’ambito ICT, fornendo servizi di consulenza, system integration...

Vai al profilo

Startbusiness

SB un’azienda che fa scouting nel mondo ICT (Information Communication Technology...

Vai al profilo