ERA DIGITALE

ERA DIGITALE

Un evento SIPNEI il 3 febbraio 2018

 

L’era digitale si è instaurata nelle nostre esistenze con le caratteristiche di un processo evolutivo silenzioso, inesorabile e pervasivo.

La tecnologia è divenuta un ambiente da abitare, un'estensione della mente umana, un mondo che si intreccia con il mondo reale determinando vere e proprie ristrutturazioni cognitive, emotive e sociali dell’esperienza. Con la sua volontà di potenza e velocità di fuga la tecnologia è capace di rideterminare la costruzione dell’identità e delle relazioni, sia a livello interpersonale e intrapsichico sia con l’ambiente, con importanti ripercussioni sul benessere della persona nella sua interezza, in quanto ne modifica abitudini, priorità e stili di vita.

Felici come siamo per una vita resa meno complessa e meno faticosa dalla tecnologia che la rende sempre più affascinante e indispensabile, ci stiamo forse dimenticando che il sistema nervoso si è evoluto per interagire con un mondo reale e non virtuale e che essa non è mai neutrale così come non lo sono le sue piattaforme e le entità che le gestiscono.

Senza demonizzarla o negare gli importanti contribuiti che gli strumenti tecnologici ci offrono, il congresso, fornendo una panoramica aggiornata delle più recenti evidenze scientifiche in tale ambito attraverso la lente della PNEI, vuole essere l’occasione per acquisirne una consapevolezza critica che possa far luce sulla complessità del fenomeno ed incentivi una riflessione costruttiva. Una consapevolezza che possa permettere di individuare, all’interno dei nodi multidisciplinari di cui tale complessità si compone, le radici  e i processi che sottendono all’uso e abuso delle nuove tecnologie e che ci spingono a trasformare queste risorse in minacce e rischi per la salute di tutti noi, Nativi e Immigrati Digitali.

Il tempo e l’evoluzione della tecnologia non si possono fermare ma con maggiori conoscenze e nuova consapevolezza sarà possibile “navigare” nel “villaggio globale” senza perdersi sia come persone sia come professionisti.