Mercato Mobile /

ICT 2016: per Gartner ancora un anno complicato

ICT 2016: per Gartner ancora un anno complicato

11 Aprile 2016 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Il mercato ICT non sta più così male ma neppure così bene! Gartner Group rivede al ribasso le stime per il 2016 prevedendo un calo dello 0,5% rispetto ai segnali di crescita che erano stati percepiti a inizio anno. Il problema sembra essere legato alle fluttuazioni monetarie ma indica anche una situazione che continua a essere complicata da fattori diversi, tutti legati alla crisi in corso e al rallentamento di alcuni comporti.

Il fatturato totale della spesa IT per il 2016 si attesterà seocndo Gartner Group intorno ai 3.490 miliardi di dollari con una flessione dello 0.5% rispetto all’anno precedente. E’ una previsione corretta rispetto a quella di inizio anno legata prevalentemente all’incertezza economica e alla fluttuazione delle valute.

La crisi economica ma soprattutto le incertezze determinata su vari mercati da fattori politici ed economici non aiuta la ripresa consistente degli investimenti così come della domanda. La spesa non aumenta e le nuove iniziative tecnologiche ricevono da parte delle aziende budget più limitati. Le aziende intenzionate a ridurre gli investimenti sono poche ma la loro attenzione ai costi ne riduce il valore complessivo.

Nel complesso si evidenzia un spostamento dei servizi dai beni ai servizi. Un trend sicuramente facilitato dalla trasformazione di molte componenti IT in infrastrutture e dalla loro capacità di fornire servizi nelle varie forme legate al Cloud Computing (IaaS, PaaS, ecc.) o al mobile.

Il mercato dei dispositivi (PC, ultramobile, smartphone, tablet, stampanti) è destinato nuovamente al segno negfativo con un calo in valore del 3,7 percento. Le cause sono diverse, dalla saturazione del mercato smartphone alla generica flessione del mondo PC, e variano per aree geografiche del mondo. Incide sul mercato e sulle diversità geografiche l’incertezza economica e la situazione politica contingente delle varie aree geografiche del mondo.

A crescere, seppure leggermente, è il mercato dei datacenter (+2,1%) mentre dovrebbero ridursi gli investimenti nel segmento dei server, per lo storage e per il segmento mainframe.

Cresce il segmento software con un +4,2% rispetto al 2015, e crescono i servizi IT con un +2,1%. Fattori negativi che impediscono una crescita maggiore sono una adozione più lenta del previsto per Windows 10 e Windows Server 2016 e soprattutto l’incertezza economica in alcuni mercati emergenti chiave.

Flettono del 2 percento anche i servizi di telecomunicazione anche se restano di gran lunga il segmento maggioritario del mercato.

 

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Studio 361° di Michela Di Stefano

Studio 361° è un Network di professionisti del settore, uniti dalla comune passione...

Vai al profilo

Systech Srl

Nata nel 1994, Systech è una azienda specializzata nella progettazione e nello...

Vai al profilo

dualcrossmedia.com

web media, service, cross media web consultancy, info graphics, Seo, marketing 3.0

Vai al profilo

Sanmarco Informatica

Conoscenza, consapevolezza, spirito di gruppo, sono le parole che riassumono il nostro...

Vai al profilo