Mercato Mobile /

Il futuro delle APP Mobile

Il futuro delle APP Mobile

31 Gennaio 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Secondo GigaOM, leader nel mercato dei media online e delle ricerche di mercato sulle tecnologie innovative, ritiene che il 2012 sarà l'anno delle APP. La svolta è avvenuta nel 2011 ma sraà surclassata nel 2012 da nuove applicazioni e soprattutto da una domanda crescente e difficile da soddisfare.

La crescita esponenziale di dispositivi mobili come smartphone e tablet ha favorito nel 2011 un vero e proprio boom di applicazioni mobili. Il dato di partenza è il tempo che gli utenti hanno speso utilizzando le APP. Per la prima volta nella storia delle tecnologie moderne abbiamo dedicato più tempo alle applicazioni mobili e meno ad aprire finestre  del browser per  navigare internet come ha rilevato una indagine di Flurry Analytics.

Lo store di Apple è stato un luogo affollato e molto frequentato dagli sviluppatori interessati a costruire nuovo business dalle opportunità offerta dal mercato tablet e dagli utenti alla ricerca di sempre nuove applicazioni. Android è stato lo store meglio frequentato per il download di applicazioni gratuite che da sviluppatori forse meno attratti dal modello di business dello store di Google, anche se i dispositivi Android hanno superato e battuto l'iPhone di Apple.

Il fenomeno delle APP è cresciuto a livello internazionale, diminuito leggermente negli Stati Uniti ( dal 55% al 47%) ma cresciuto esponenzialmente in paesi come la Cina ( +870%), l'Argentina ( +527%) e l'Arabia Saudita ( +388%).

Il 2012 confermerà le tendenze del 2011 con alcune specificità. Si diffonderà ciò che in inglese è denominato “hyper-local mobile”, con nuove funzionalità integrate all'interno delle APP, che già ne fanno uso, e con nuove applicazioni. Il concetto è semplice. Verrà dato spazio attraverso e dall'interno delle APP a tutto ciò che può essere contestualizzato e collegato al locale e al luogo nel quale si trova ad operare l'utente.

Queste funzionalità possono trarre immediato vantaggio dalle caratteristiche dei dispositivi mobili che dispongono sempre di informazioni geo-stazionarie che possono essere utilizzate dalle app per erogare servizi ad hoc in base a dove ci si trova, a quanto tendiamo ad acquistare e siamo abituati a fare. Ciò che farà la differenza è la disponibilità di grandi quantità di dati aggiornati in tempo reale e la facilità con la quale si possono utilizzare.

Nel 2012 esploderà sui tablet l'integrazione di servizi vocali. Dopo l'interfaccia Siri ddell'iPhone 4S, assisteremo all'arrivo di nuove e più potenti interfacce ( Google sta lavorando al rilascio di una sua inerfaccia simile a quella di Apple) che renderanno sempre più fattibile e semplice interagire con il dispositivo mobile attraverso l'uso della voce. Novità importanti potrebbero venira da Nuance la società che ha sviluppato il Siri di Apple e che ha recentemente acquistato Vlingo, una piattaforma competitiva.

 

Anche se le aspettative sono state molte da anni e sempre disattese, il 2012 potrebbe finalmente determinare il successo diffuso della tecnologia Near field communication (NFC).

A determinare il successo definitivo del mondo delle APP sarà però l'aumento numerico di applicazioni sviluppate e pubblicate sugli store e soprattutto la loro capacità di creare sempre nuove nicchie di mercato crescendo in popolarità e diffusione grazie soprattutto alla specficità dell'applicazione e del mercato di riferimento ma anche al passaparola degli addetti e degli utenti.


comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Disruptive Innovation

Management Consulting

Vai al profilo

eFuture s.a.s.

Azienda digitale dedita allo sviluppo di software desktop (gestionali, utility...

Vai al profilo

NERDYDOG

NerdyDog Web Agency è specializzata nello sviluppo applicazioni per mobile in...

Vai al profilo

PS.Mobile

PS.Mobile, software house di Bologna dal 2001, offre ai suoi clienti progetti...

Vai al profilo