Ricerca

22 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
La competizione futura è sulla intelligenza artificiale
Più che l’anno delle tecnologie indossabili il 2016 sta diventando l’anno della intelligenza artificiale. L’acquisizione di Viv da parte di Samsung è l’ultimo esempio dell’attenzione che tutti i protagonisti della scena tecnologica stanno prestando a soluzioni e applicazioni di intelligenza artificiale. L’altra notizia è la collaborazione tra Microsoft, IBM, Google, Amazon e Facebook per la diffusione e la conoscenza pubblica delle nuove soluzioni di AI.
Si trova in Produttori / Google
I Chatbot al passo di Bolero
Il Bolero di Ravel non è solo un capolavoro musicale. E’ anche una grande metafora applicabile a situazioni e realtà diverse, dalla politica, alla vita sociale e a quella tecnologica. Come nella musica del Bolero che parte tenue e delicata, fissata nelle note del clarinetto, dell’oboe e del flauto, e poi diventa soltanto ritmica, anche nel Big Data i Chatbot sono protagonisti di una danza ritmica, sempre più accelerata, basata sulla crescita del volume e l’ingresso successivo di sempre nuove voci che portano ad un impetuoso finale.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Ambiti di applicazione e Strategie
Da assistenti personali ad acquirenti personali: i Bot alla conquista dei centri commerciali!
Dai Personal Assistant ai Personal Shopper il passaggio è breve e già percorribile. Nuovi robot virtuali in forma di APP e chatbot sono destinati ad animare, facilitare e velocizzare i processi decisionali di acquisto e la scelta dei prodotti da acquistare. Con i nuovi assistenti i consumatori verranno proiettati nell’era delle APP pensate per facilitare l’esperienza di acquisto dell’utente. Applicazioni come Mona che con la sua intelligenza artificiale è in grado di proporre opportunità e occasioni…da non perdere.
Si trova in Lifestyle
Quanti sanno che i Bot sono i principali attori di Internet
Molto probabilmente non interessa a nessuno ma, sapere che il traffico della Rete è per il 50% dominato da Bot, può essere una informazione utile. Può interessare ai consumatori e ai semplici cittadini della Rete così come a coloro che investono denari in attività Seo/Sem o nella realizzazione di applicazioni, portali e siti online. Non tutti questi Bot sono cattivi, anzi molti di essi sono al nostro completo servizio ma, tutti insieme, popolano gli spazi online e lo faranno sempre di più, grazie alla loro crescente intelligenza…artificiale!
Si trova in Lifestyle
Dalle interfacce utente alle intelligenze artificiali
L’interazione con i dispositivi tecnologici avviene oggi attraverso interfacce utente sofisticate, tattili, legate al magnetismo dei display su cui si animano in forma di menu e funzionalità. Domani queste interfacce potrebbero essere sostituite da assistenti personali dotati di parola, di capacità di apprendimento e di intelligenza artificiale.
Si trova in Produttori
Siri, Cortana, Alexa, Denise, Viv, Jaesa, Tay: tutte belle, sexy e capaci di intimidire!
I dispositivi tecnologici si stanno popolando di presenze strane, entità che si propongono come assistenti personali, badanti in grado di facilitare e fluidificare l’interazione con entità tecnologiche sempre più complesse in forma di software, APP, funzionalità, capacità decisionale e di scelta. Sono quasi sempre entità di genere femminile, dai nomi accattivanti e tranquillizzanti, sexy e suadenti e così simili a esseri umani da intimidire i loro interlocutori o di farli innamorare.
Si trova in Lifestyle
Assistenti personali: maggiordomi intelligenti, servizievoli, sempre più umanizzati e di genere femminile
Dopo assistenti personali sempre più simili a maggiordomi come Echo di Amazon e Home di Google anche Apple starebbe pensando all’introduzione di una versione fisica di Siri. Amazon ha dotato Echo di Alexa come se avesse deciso di puntare ad assistenti personali che vanno oltre la semplice interazione vocale per assumere ruoli sempre più umanizzati. Siri, Cortana, Watson, Alexa, Facebook M e Viv per ora sono semplici nomi associati a dispositivi, domani potrebbero essere entità con cui ci relazioniamo come con esseri umani.
Si trova in Lifestyle
Artificiale, capace di apprendere e intelligente: il Chatbot del futuro è già qui
In questi giorni molti utenti della Rete stanno ricevendo email intimidatorie che comunicano denunce depositate per violazioni della dignità e della rispettabilità delle persone attraverso Facebook. Si tratta naturalmente di malware e nuovi esercitazioni di attacco alla vulnerabilità degli utenti. Cosa potrebbe succedere a breve quando il Chatbot Viv sarà in grado di sostituire utenti Facebook e usare la piattaforma social per interazioni, conversazioni e collaborazioni?
Si trova in Lifestyle
Si chiama Home la risposta di Google a Echo di Amazon
Echo, Home sono nomi semplici, brevi e facili da ricordare, concetti ricchi di significati, con una lunga storia e mitologia, perfetti per lo storytelling e la narrazione continua, evocativi a sufficienza per attrarre e rafforzare eventuali decisioni di acquisto. Echo e Home sono anche due prodotti con cui due colossi tecnologici come Amazon e Google si confronteranno sul mercato degli assistenti personali parlanti e dotati di qualche forma di intelligenza.
Si trova in Lifestyle
SIRI, ALEXA, ECHO, VIV: il futuro delle interfacce è nella voce
Chi conosce la storia dell’informatica e del computer sa con quanta rapidità essa si sia compiuta e quanto le macchine tecnologiche siano cresciute e diffuse diventando più intelligenti, più potenti e capaci in interagire con gli esseri umani in forme e modalità sempre più tipicamente umane. L’interazione vocale attraverso il linguaggio naturale è stata oggetto per decenni di ricerche e sviluppi finalizzati allo sviluppo di interfacce dotate della stessa capacità umana di comunicare pensieri complessi e capaci di esprimere emozioni. Molti progetti sono falliti ma tutti hanno contribuito alla evoluzione di quella che sarà una prossima grande rivoluzione basata sulla capacità del computer di capire l’umano, il tutto senza bisogno di alcun accessorio o mezzo come una tastiera, un joystick, un mouse o un contatto tattile.
Si trova in Produttori