Ricerca

299 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
I prodotti Microsoft sono diventati sexy come quelli di Apple!
I nuovi prodotti di Microsoft, il Surface pro e il Surface Book, sono sexy. Lo dicono molti commentatori da sempre innamorati dell’estetica e qualità dei prodotti Apple, per i quali Microsoft sembra avere ritrovato la forza di un tempo. Grazie a una strategia basata su software e hardware e sulla scelta di un modello di business simile a quello di Apple.
Si trova in Produttori
IBM può fare la differenza, anche per Apple
La collaborazione tra IBM e Apple per portare l’ecosistema Mac e iOS in azienda è in essere da più di un anno. Obiettivo è la migrazione su piattaforme Apple di cento applicazioni aziendali. IBM da l’esempio con 130.000 dipendenti già oggi equipaggiati con sistemi OSX e iOS, supportati da un team tecnico specializzato.
Si trova in Produttori
Microsoft e Apple, le guerre stellari prossime venture
Le nuove strategie di Microsoft fanno dire ad alcuni analisti che l’azienda ha convalidato il modello di business di Apple fondato su un’offerta integrata di hardware, software e servizi. La scelta di puntare ad una proposizione hardware si è resa necessaria perché l’evoluzione tecnologica è continua e nessuno può prevedere quali saranno le piattaforme che accompagneranno in mobilità o in ufficio i consumatori del prossimo futuro. Nel frattempo la competizione tra Microsoft e Apple darà origine a nuove guerre stellari.
Si trova in Produttori
iPad Pro, prodotto di nicchia?
Nessuno mette in discussione la potenza e la qualità del nuovo tablet grande di Apple ma forse non è ancora comparabile ai suoi rivali nel campo Windows, il Surface Pro 4 e il Surface Book. Almeno in termini di funzionalità e applicazioni per la produttività e le attività lavorative. Inoltre il suo sistema operativo ha ancora poco valore sul mercato business.
Si trova in Produttori
Adroid, Google e mercato smartphone
Una causa legale tra Oracle e Google ha svelato casualmente che Android, dal suo arrivo sul mercato nel 2008, ha generato 32 miliardi di fatturato e 22 miliardi di profitto, derivato principalmente dalla pubblicità Mobile. La vendita di smartphone e tablet è principalmente gestita in collaborazione con terze parti e produttori di hardware e genera per Google un profitto limitato. La maggior parte del fatturato Android legato all’hardware è generato all’esterno di Google.
Si trova in Produttori
I costi aumentati per la produzione dell’iPhone confermano profitti sempre alti per Apple
L’arrivo dell’iPhone 7 nei punti vendita mantiene alta l’attenzione dei media sul muovo prodotto di Apple. Alcuni analisti hanno calcolato i costi di produzione evidenziandone l’aumento con la conseguente riduzione di margini per Apple. Confermato in ogni caso un modello di business fondato sul profitto e un prodotto che continua a essere la gallina dalle uova d’oro di Apple.
Si trova in Produttori
Google sfida Apple sull’hardware
L’annuncio di Pixel, il nuovo smartphone di Google, ha catturato l’attenzione dei media. Tutti o quasi hanno pubblicato schede e recensioni del nuovo smartphone, pochi hanno analizzato quanto la scelta di produrre hardware da parte di Google sia di tipo strategico. La novità non è solo Pixel ma altri dispositivi “designed by Google” che indicano l’emergere di un nuovo modello di business, assimilabile a quello di Apple.
Si trova in Produttori
La prima fu Apple, poi Microsoft e ora Google
Apple da sempre ha un modello di business fondato su una offerta integrata di hardware software. Con l’annuncio dei nuovi smartphone Pixel anche Google sembra essersi convinta della bontà di questo approccio. Una scelta a cui è stata obbligata anche Microsoft per competere sul mercato nel fornire migliori esperienze utente ai suoi clienti.
Si trova in Produttori
PC Microsoft & Apple pari sono
Il mercato del personal computing nel 2016 ha trovato un suo nuovo assestamento che vede Microsoft e Apple competere alla pari con soluzioni e prodotti tra loro simili, in funzionalità, prestazioni, benefici e vantaggi. Simili ma non uguali ma tali da offrire al consumatore una scelta più libera e dettata dai suoi bisogni prioritari. Se non si contano i prodotti dei partner di Micrsoft l'unica alternativa possibile rimane il Chromebook di Google e dei suoi partner.
Si trova in Produttori