Ricerca

38 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Mobility: il decalogo di Akamai
Il mobile è un fenomeno in crescita a livello globale e sta cambiando il modo in cui interagiamo con i contenuti. A causa del ritmo incessante dell’innovazione nel settore mobile, è essenziale per le aziende muoversi con velocità e agilità, grazie anche a soluzioni che riescano a ridurre le complessità e che siano in grado di supportare le diverse strategie mobile.
Si trova in Focus Italia / I protagonisti si raccontano
Internet: la pagella dell’Italia (Q4 2016)
Grazie alla sua piattaforma intelligente costituita da oltre 220mila server distribuiti in 127 Paesi, ogni giorno Akamai gestisce oltre tremila miliardi di interazioni via Internet, servendo contenuti a oltre 800 milioni di indirizzi IP sparsi in tutto il mondo che rappresentano circa 1 miliardo di utenti web. Il 90% degli utenti di internet nel mondo oggi riceve contenuti da server Akamai che sono collegati direttamente al proprio Internet Service Provider.
Si trova in Focus Italia / Mercato Italiano
Umberto Eco, tecnologia, Web e le legioni di imbecilli
Tra i numerosi articoli che stanno riempiendo le pagine dei media per ricordare il grande intellettuale da poco scomparso, sono molti i commentatori che ricordano le sue posizioni in merito alla tecnologia. Molte delle affermazioni di Umberto Eco sono state equivocate o mal comprese nella loro contraddittorietà perché frutto di amore e odio. Tutti oggi ricordano la sua affermazione sui social network come generatori di imbecilli, pochi ricordano i molti commenti positivi espressi. Meglio ancora sarebbe guardare a Eco come a un tecnocritico desideroso di contribuire alla comprensione dei nuovi strumenti tecnologici e dei loro effetti collaterali.
Si trova in Focus Italia / Segnalazioni dal mercato
Tu non sei un gadget
BIBLIOGRAFIA DI TECNOLOGIA - “Tu non sei un gadget” è la frase che ogni mattina dovremmo pronunciare allo specchio prima di sederci davanti al computer per resistere alla dittatura della Rete, che ci sta trasformando lentamente in esseri standardizzati privi di individualità e di coscienza. Questo è il consiglio a tutti i cittadini del mondo contemporaneo per ribellarsi allo strapotere di Internet. In questo libro, grandioso manifesto culturale, Jaron Lanier analizza la storia della società digitale e spiega come il presunto egualitarismo del web stia diventando ormai una sorta di dittatura della massa.
Si trova in Tecnobibliografia / Da leggere - Must read
Internet ci rende stupidi? Come la rete sta cambiando il nostro cervello!
BIBLIOGRAFIA DI TECNOLOGIA - Nicholas Carr, paragona la capacità di crescita dell’intelletto a una vasca da bagno che viene riempita, a poco a poco, da un ditale. La lettura del libro "Internet ci rende stupidi? Come la rete sta cambiando il nostro cervello!" suggerisce molteplici spunti, tutti utili per una riflessione sul Web e su Internet come canali multiuso tramite i quali passano gran parte delle informazioni. Internet rischia di diventare un gioco e come tale può essere analizzato.
Si trova in Tecnobibliografia / Da leggere - Must read
Il filtro: quello che Internet ci nasconde
LIBRI DI TECNOLOGIA - "Google usa 57 indicatori per cercare di capire chi siamo e che genere di siti ci piacerebbe visitare. Anche quando non siamo online, continua a personalizzare i risultati e a mostrarci le pagine sulle quali probabilmente cliccheremmo. Di solito si pensa che facendo una ricerca su Google tutti ottengano gli stessi risultati, ma dal dicembre 2009 non è più così.Oggi vediamo i risultati che secondo Pagerank sono più adatti a noi, mentre altre persone vedono cose completamente diverse. In poche parole Google non è uguale per tutti....." - parole di Eli Pariser
Si trova in Tecnobibliografia / Da leggere - Must read
Silicon Valley: i signori del silicio
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - La tesi del libro di Morozov viene dichiarata fin dall'introduzione: parlare di tecnologia oggi significa appoggiare, spesso senza neanche accorgersene, alcuni degli aspetti peggiori dell'ideologia neoliberista. Definito il contesto nel quale anche la critica rientra sempre e comunuqe nelle posizioni neoliberiste, l'autore si chiede se e quale critica della tecnologia possa condurre alla liberazione. La risposta è positiva ma a patto che si comprenda dove stiamo sbagliando.
Si trova in Tecnobibliografia / Da leggere - Must read
I padroni del web non esistono
Segnaliamo un articolo-intervista al sociologo francese Frederic Martel nella quale illustra la sua visione del web, in contro-tendenza con il pensiero dominante. Secondo lo studioso non esistono padroni del web perchè in rete cuò che continua a prevalere sono localismo, frammentazione e anarchia. L'intervista è stata pubblicata da Repubblica.
Si trova in Tecnobibliografia
Credulità va crescendo come risposta a bisogni consolatori reali!
Segnaliamo un interessante articolo di Marino Niola pubblicato sulle pagine culturali di la Repubblica del 20 luglio 2016. L'articolo va ad arricchire molte riflessioni condivise su SoloTablet sul ruolo della tecnologiae i suoi effetti collaterali. In particolare l'articolo di Nioli invita tutti a guardare alla Rete con occhi più attenti e meno creduloni perchè quello che doveva essere uno spazio di conoscenza sta diventando un luogo abitato da "falsi sienziati, autentici lestofanti, guaritori, venditori, imbonitori, persuasori, arruffapopoli, mental trainer, contafrottole, predicatori, somatopsicologi, rabdomanti digitali e altri spacciatori di bufael..." Una lettura suggerita anche a chi la pensa diversamente!
Si trova in Tecnobibliografia
Tecnoconsapevolezza e libertà di scelta
Segnalo l'uscita del mio ultimo e-book sulla tecnologia dal titolo "Tecnoconsapevolezza e libertà di scelta - Alla ricerca di senso nell’era tecnologica e digitale". Il libro in versione digitale è disponibile sul sito dell'editore Delos Digital così come in tutti gli store online.
Si trova in Tecnobibliografia / Libri di C. Mazzucchelli