Ricerca

29 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Il digital divide tecnologico e la sicurezza
Tutti oggi possono usare la tecnologia ma non tutti lo fanno. Tra quelli che lo fanno, i Nativi Digitali lo fanno con grande rapidità e facilità, gli immigrati digitali con maggiore riluttanza e difficoltà. I risultati di questi diversi atteggiamenti non sono tutti misurati e condivisi. Chi fa uso degli strumenti digitali sembra comunque avere un'opportunità e molte possibilità in più, anche in ambito sicurezza e difesa della privacy.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Il malware che arriva da Google Play
Panda Security ha rilevato SMS Premium inviati senza autorizzazione da applicazioni pericolose scaricate dallo store, ora già rimosse.
Si trova in Comunicati stampa
Incapaci di resistere a click, Like e Share: sicuri che non vi serve un'assicurazione?
Si sta come / d'autunno / sugli alberi / le foglie, scriveva Ungaretti. E se anche in Rete fossimo tutti come foglie che si preparano ad essere colte? Non solo in autunno ma in ogni momento e senza neppure sapere di esserlo? Abituati come siamo a cliccare, apprezzare con un Like qualsiasi cosa appaia sul display del nostro dispositivo o a condividerlo, ci sfugge di essere semplici pedine di un gioco grande le cui regole sono sconosciute e in continuo divenire. Ci sfugge anche di essere diventati potenziali vittime di attacchi digitali e tecnologici sempre più diffusi, aggressivi e attrezzati, sia nella vita personale sia in quella professionale. Forse sarebbe bene disporre di una assicurazione speciale da sottoscrivere al più presto!
Si trova in Lifestyle
Informazioni per proteggersi da Heartbleed e salvare il portafoglio
Il cuore della rete sanguina da due anni e meno male che ora qualcuno se ne è accorto. Heartbleed è uno squalo che si è divorato silenziosamente dati personali e codici applicativi, password, identirà e profili utenti con relative informazioni bancarie. Lo ha fatto superando le barriere erette a difesa di transazioni online e accessi a siti considerti da tutti sicuri e affidabili. Meglio correre ai ripari. Ecco un elenco di indirizzi dove trovare utili informazioni.
Si trova in Tecnologia e Impresa
iOS e Android, Symantec aiuta a scegliere
Grazie al lavoro di Symantec, il decisore IT aziendale che deve valutare quale tablet o dispositivo mobile introdurre in azienda può ora contare su alcuni suggerimenti forniti da un leader nel mercato delle soluzioni software per la sicurezza. Symantec ha analizzato gli approcci alla sicurezza della piattaforma iOS di Apple e Android di Google e ha scoperto che......
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
L'inverno sta arrivando
Non è più solo frutto di una immaginazione tendente al pessimismo e al gotico. La sicurezza del mondo digitale online è sempre più a rischio e la situazione è destinata ancora a peggiorare. Lo dicono molte indagini e lo spiega molto bene anche l'ultimo rapporto di Verizon.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
L’ingenuità del cittadino della Rete: pesci in cerca di ami!
Quanti sono i frequentatori della Rete che sanno cosa fanno? Quanti quelli che si preoccupano delle numerose tracce che lasciano online? Quanti conoscono che fine fanno le informazioni prodotte da queste tracce e come possono essere usate? Quanti fanno affidamento a piattaforme tecnologiche come Facebook e Linkedin senza preoccuparsi della loro sicurezza? Quanti conoscono il Dark Web e sanno come viene usato?
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
La Simplexity di Panda Security
Panda Security è un piccolo vendor (circa 800 dipendenti) di prodotti per la sicurezza. Anzi di “soluzioni semplici per problemi complessi” come ci corregge Antonio Falzoni, Product Marketing Manager di Panda Security Italia. Sono circa 10 milioni gli utenti “assicurati” da questa azienda nel mondo.
Si trova in Tecnologia e Impresa / Sicurezza Mobile
Le P2 nascoste nella Rete: potenti, ricattatorie e in possesso dei nostri dati.
Internet non è quello che sembra e i suoi protagonisti non sono necessariamente paladini delle libertà. Prendere coscienza di questa realtà è, come nella psicanalisi, il primo passo verso la liberazione e l'elaborazione di una nuova consapevolezza capace di portare a scelte diverse. Spunti per lo sviluppo di un nuovo pensiero critico sono il potere crescente e rivoluzionario del Big Data, l'uso distorto dei dati personali che minaccia le nostre libertà e le molte distopie raccontate in romanzi come Wiskey Tango Foxtrot e The Circle e che potrebbero diventare realtà (il futuro non è che l'inizio....).
Si trova in Blog / Tabulario
Malvertising
"Internet è da sempre sinonimo di libertà, oggi la sua pervasività suggerisce una maggiore consapevolezza e riflessione critica sull’uso che ne viene fatto. Le nuove tecnologie sono strumenti potenti di libertà ma tutto dipende dalla conoscenza che ne abbiamo e dall’uso che ne facciamo per interagire con la realtà, per modificarla e per soddisfare i nostri bisogni più concreti. [...]Senza consapevolezza Siamo pesci sempre pronti ad abboccare all’amo…?" - I pesci siamo noi di Carlo Mazzucchelli
Si trova in Tecnopillole