Ricerca

5 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Smartphone: qualità e stanchezza di un mercato
Il mercato smartphone è saturo e spiega anche le recenti difficoltà di Apple. E’ pur sempre di qualità e in continua evoluzione. Racconta anche la stanchezza di consumatori, più maturi e forse non più facilmente motivabili a nuovi e più frequenti aggiornamenti.
Si trova in Blog / Mercato Mobile
Commercio elettronico e regali di Natale
L’ISTAT ha da poco comunicato che il Natale 2015 sarà più ricco. In giro c’è maggiore ottimismo e la spesa pro-capite potrebbe essere di 160 euro. Produttori, negozianti, inserzionisti sono tutti alla ricerca di soluzioni o approcci per raggiungere i loro potenziali clienti. La soluzione è di farlo con approcci integrati per permettere l’utilizzo di dispositivi eterogenei e diversi.
Si trova in Lifestyle
Ecosistemi, trend emergenti e Amazon
Dopo Microsoft, Apple, e a seguire Amazon?. Se si guarda al mercato nel suo complesso, Microsoft continua a dominare il mondo con il suo ecosistema Windows. Apple ha colonizzato in modo crescente il mercato Mobile con le sue APP ma soprattutto l'immaginario dei produttori e dei consumatori. Ora sembra essere arrivato il tempo di Amazon.
Si trova in Produttori / Amazon
Facebook sta costruendo la sua piattaforma OS?
I sistemi operativi che fanno da piattaforma ed ecosistema per il personal computing corrente sono ormai pochi, molto noti e anche molto diversi. Non tanto nelle funzionalità quanto nel presentare di sé una narrazione e una visione futura capace di condizionare i processi e le decisioni di acquisto. Microsoft, Google, Apple sono i protagonisti, non bisogna dimenticare Linux e soprattutto fare attenzione alle realtà emergenti come Facebook.
Si trova in Ecosistemi
Sharing economy e disoccupazione giovanile
L’avvento dei social network, con le loro funzionalità di condivisione, i MiPiace, le reti sociali sempre interconnesse, ha favorito l’affermarsi della cosiddetta sharing economy o economia della condivisione. Tutto sembra essere diventato condivisibile ma nessuno fa caso agli intermediari della condivisione. La loro trasparenza e presenza fissa li rende particolarmente felici e ricchi per le opportunità che il loro ruolo garantisce loro. Felici sono anche gli utenti, spesso ignari che nello scambio in cui sono coinvolti più che guadagnarci stanno rinunciando a prendere possesso della loro sorte in un mercato sempre più caratterizzato dalla precarietà e dalla stagnazione dei redditi.
Si trova in Blog / Tabulario