Ricerca

4 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
E mentre aspettiamo i tablet, la scuola va in malora..
L’Università Italiana negli ultimi dieci anni ha perso 58.000 iscritti e negli ultimi 5 il 22% di docenti. Nel 2012 tutti hanno ascoltato promesse di investimenti consistenti per introdurre nuove tecnologie a scuola. Ma forse servirebbero prima di tutto riforme strutturali suggerite dalla strategicità della scuola per l’avvenire del nostro paese
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
L'evoluzione dell'università telematica
Oggi il panorama delle istituzioni universitarie sta cambiando profondamente, grazie all'incredibile successo delle università online, sempre più oggetto di desiderio da parte di studenti intenzionati a conseguire una laurea particolarmente valida da un punto di vista formativo.
Si trova in Focus Italia / Soluzioni e applicazioni
Cittadini digitali consapevoli
Andando per librerie, quelle ancora esistenti e resistenti, può capitare di incappare in piccoli tesoretti nascosti. Tesoretti perché nella forma di piccoli libri, per pagine e dimensioni, ma così pieni di contenuti, conoscenze e stimolazioni da rendere ricchi, satolli e soddisfatti. Piccoli tesori nascosti capaci di attirare e farsi trovare, di suggerire, in un’epoca regressiva e densa di oscurantismo, di non rinunciare mai a cercare, di continuare a porsi delle domande, di coltivare e alimentare intelligenza e conoscenza, e di impegnarsi agendo contro la paura, la brutalità linguistica e l’ignoranza.
Si trova in Blog / Tabulario
Università, investimenti, nuove generazioni, Renzi e Meloni
Un testo scritto a quattro mani con Carlo Mazzucchelli. Una riflessione sulla condizione delle università italiane che riflette più in generale quella di sempre maggiore precarietà e difficoltà delle nuove generazioni. Per strategizzare il futuro sarebbe necessario disporre di maggiori risorse ma soprattutto di coinvolgere in prima persona nel farlo i giovani e gli studenti. Bisogna offrire loro risorse, strumenti e nuove opportunità. Per cominciare si dovrebbe fare in modo che tutti potessero iscriversi all'Università, E se non potessero farlo basterebbe ritornare al 'Presalario'!!!
Si trova in Lifestyle