Ricerca

115 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Usare la tecnologia ma con cautela. Scuola e tecnologia, parlano gli insegnanti [4].
Dare voce agli insegnanti permette di scoprire quanto ricca di esperienza e disponibilità sia la scuola italiana. Ad essere carenti sono i mezzi e a mancare sono le risorse e la capacità di visione di chi la scuola dovrebbe gestire a livello politico e strategico. La nostra quarta intervista condotta con Marina Prete, insegnante di inglese di una scuola primaria a Carbonara, evidenzia la grande apertura alle novità e le difficoltà con cui gli insegnanti devono confrontarsi ogni giorno. Per la tecnologia in classe ad esempio servirebbe maggiore formazione.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
La tecnologia fa parte della quotidianità degli studenti. Scuola e tecnologia, parlano gli insegnanti [3].
Dalla terza intervista con gli inseganti su scuola e tecnologia, emergono le difficoltà di una scuola italiana alle prese con mancanza di risorse e problemi organizzativi e infrastrutturali. Secondo Maria Cristina Cristini servirebbero soldi ma soprattutto soldi ben spesi.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Serve un approccio pragmatico e utilitaristico. Scuola e tecnologia, parlano gli insegnanti [2].
Alla seconda intervista sul tema scuola e tecnologia SoloTablet ha incontrato Giuseppe Corsaro, Insegnante di Lettere alla Secondaria di primo grado: "Gli insegnanti che usano il digitale sono pochi e fra questi ancor meno sono coloro che lo usano in classe per l’attività didattica. E’ necessaria una rivisitazione del ruolo del docente. Non si può introdurre la tecnologia per continuare a fare didattica alla vecchia maniera o esclusivamente per la produttività personale del docente o per gli aspetti amministrativo-burocratici. "
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Scuola e tecnologia: le opinioni degli insegnanti a confronto.
Mentre va in onda e online la comunicazione mediatica sulla riforma della scuola renziana, la scuola italiana si trova a confrontarsi con mancanza di fondi, arretratezza tecnologica, disorganizzazione e insofferenza crescente del corpo docente. Uno dei temi di fondo è la trasformazione della scuola in senso tecnologico. Una innovazione necessaria ma che ha difficoltà ad affermarsi per mancanza di strategie, di risorse e anche per l'avversione/indifferenza di molti insegnanti.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Panasonic introduce un tablet Windows 8 pensato per il mondo dell'istruzione
Panasonic ha annunciato il rilascio di un tablet gigante, con disegno e architettura Intel, interamente pensato per il mondo della scuola. Il Tablet servirà ad aggredire un mercato che ha interessato da sempre Intel. Con Panasonic potrà posizionarsi aggressivamente sul mercato contendendo alla Apple market share e reputazione con una soluzione Windows.
Si trova in Produttori / Panasonic
Convitto Nazionale “Paolo Diacono”: il tablet diventa realtà nelle classi prime dei Licei.
Cividale del Friuli – 6 maggio 2014 – I tablet stanno per entrare in classe. Recentemente sono stati consegnati a tutti gli alunni delle classi prime dei 5 Licei annessi al Convitto Nazionale “Paolo Diacono”; circa 130 studenti distribuiti tra Liceo scientifico, classico, linguistico e delle scienze umane, che avranno la possibilità di familiarizzare con un nuovo supporto a vantaggio della metodologia di apprendimento-studio. Potenziata l'innovazione didattica con l’uso delle tecnologie informatiche.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
La Scuola del Futuro disegnata dai Protagonisti: la 2E
Vi presentiamo il terzo episodio nel nostro viaggio nella scuola del futuro, raccontato attraverso i progetti realizzati dal "mondo dei dodicenni", le impressioni che hanno espresso e la sintesi della loro esperienza nella didattica aumentata
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Verso fine anno con tablet in classe
Se Renzi volesse cambiare-verso dovrebbe regalare al ministro della scuola un tablet, insegnarle ad usarlo ma soprattutto spiegarle quanto sarebbe buona l’idea di renderlo obbligatorio in tutte le scuole, dalle elementari alle superiori. L’obbligatorietà dovrebbe attivarsi dopo che le scuole sono state dotate di tablet!
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
La Scuola de Futuro disegnata dai Protagonisti: la 2B
Continua il nostro viaggio nella scuola del futuro... vi riportiamo la sintesi delle considerazioni dalle ragazze e dai ragazzi della 2B della Scuola Secondaria di Primo Grado "Antonio Gramsci" di Mulazzano. Dopo una settimana di lavoro dedicata a pensare, fare e proporre delle soluzioni per trasformare la scuola, gli studenti si sono trovati qualche giorno dopo a raccogliere le idee su questa esperienza... e di seguito vi riportiamo una sintesi dei loro lavori e delle loro considerazioni
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Tecnofobi a scuola, una specie in via di estinzione
L’arrivo del tablet a scuola ha trasformato il campo di battaglia tra innovatori e conservatori, tra amanti e cultori di nuove forme della didattica e difensori strenui di quelle tradizionali perché sperimentate sul campo, e infine tra amanti della tecnologie e tecnofobi. Dopo tre anni di sperimentazioni questi ultimi sembrano destinati all’estinzione, come i dinosauri!
Si trova in Blog / A scuola con il tablet