Ricerca

2 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Scrivere sui muri
Se credete che il nuovo nasca dal nulla senza alcun legame con il passato questo è il libro che fa per voi! Potreste cambiare idea e scoprire che siamo spesso portati a interpretare le nostre esperienze come nuove anche quando non lo sono. Nuovi non sono neppure i social media di cui tanto si parla, spesso in modo conformista e superficiale. Basterebbe conoscere meglio i graffiti di Pompei e i muri delle facce del tempo dei romani, le tavolette di cera con funzioni simili a quelle del tablet moderno o la viralità delle famose tesi di Martin Lutero. Come esseri umani tendiamo a ripetere gesti e comportamenti. Pensare che la tecnologia odierna possa alterare questa realtà è come ammettere che le macchine siano degli alieni. Non lo sono, sono nostre creazioni che riflettono i nostri bisogni e desideri. I nostri antenati che usavano l'equivalente del nostro tablet erano quasi sicuramente pettegoli, narcisi, distratti e frivoli come lo siamo noi. Parola di Tom Standage.
Si trova in Tecnobibliografia / Social e Cyberbullismo
ART-icolo 2: Le migliori cose sono un po’ Street
Girando qua e là per la città, paese, quartiere, supercondominio e dintorni, non possiamo fare a meno di osservare le bellezze e bruttezze scritte sui muri. TAG e METATAG analogici inseriti per restituire la funzione del concetto: io sono qui. E l’idea ci piace! Condividi! E tutti vogliamo essere un po’ ribelli. Non c’è più niente da fare, e non basta Bobby Solo a ricordarcelo: l’arte urbana è ovunque, per rendere visibile la partecipazione al proprio stato d’animo, il - legale gesto artistico.
Si trova in Blog / L'Arte Col Tempo Rana