Ricerca

10 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Evita il doppiomento spostando lo sguardo dal display al cielo sopra di te
Con l'età il doppiomento può diventare per molti una destinazione obbligata, ma non certamente per il grasso in eccesso, il sovrappeso o la mancanza di esercizio fisico. A fare la differenza è il tono muscolare, la tonicità di un muscolo che è difficile tenere allenato soprattutto se, per alcune ore al giorno, è praticamente bloccato da una postura del collo, piegato per osservare le immagini che scorrono sul display di un dispositivo tecnologico.
Si trova in Blog / Tabulario
Per pensare e ispirarti cerca il vuoto e il silenzio
Il silenzio fa parte della saggezza dei saggi per il suo potere invisibile che agisce sulla persona con effetti pieni di contrasto ma sempre significativi. Il silenzio può indurre la calma rinfrescando cuore e mente e agendo come un tonico che vivifica e rigenera.
Si trova in Blog / Tabulario
In treno scegli il finestrino al display del telefonino
Per Bruce Chatwin "la vita è un viaggio da fare a piedi" e senza farsi dominare dagli oggetti posseduti. Secondo l'autore di In Patagonia e Le vie dei canti, gli oggetti si impiantano nell'anima per poi dire all'anima cosa fare.
Si trova in Blog / Tabulario
Opacità e trasparenza digitale
Segnaliamo un interessante articolo di Alessandro Biamonte dal titolo "Internet of things (IoT). L’opacità dei nuovi spettri nell’era della trasparenza digitale.". Un ariflessione approfondita per una lettura non semplice ma molto istruttiva sui temi all'ordine del giorno come quello della trasparenza e dell'opacità dei media tecnologici. L'autore vede nelle rivoluzioni tecnologiche "Più potenzialità, ma anche maggiori rischi...l’interconnessione dei dispositivi sta modificando l’intelligenza umana e le dinamiche dell’elaborazione umana delle informazioni, senza considerare l’incidenza in termini di decrescita della capacità di concentrazione e dell’atteggiamento da gratificazione istantanea, che prelude a una riduzione della capacità critica." Un buon contributo a chi ci legge sul tema della tecno-consapevolezza.
Si trova in Segnalazioni
La visibilità perenne uccide, scegli l'invisibilità, seppure momentanea
Attraverso i display dei nostri dispositivi mobili tutti siamo diventati trasparenti, visibili, monitorati, sorvegliati e controllabili. Lo siamo perché navighiamo la Rete, cinguettiamo, messaggiamo, condividiamo e pubblichiamo online. Lo facciamo con i nostri profili digitali, avatar simulacri di noi stessi ai quali ci rivolgiamo per sentirci felici, amici, connessi, socialmente accettati e visibili. Profili digitali che al tempo stesso ci espongono alla vanità degli innumerevoli ego narcisi e sofferenti che popolano il mondo online, alla rivalità dei loro sguardi, ai vari tentativi di seduzione messi in atto, alla ricerca continua di riconoscimento e gratificazione e alle truffe sempre possibili.
Si trova in Blog / Tabulario
Prima di regalare un MiPiace leggi quello che stai recensendo o apprezzando
A chi abita a Milano può capitare frequentemente, spostandosi con la metropolitana o l'autobus, di assistere incuriositi e rapiti alle pratiche tecnologiche di nativi digitali impegnati nella loro interazione con il dispositivo mobile, alla ricerca spasmodica di senso con cui rivestire e giustifiare la loro vita sociale online.
Si trova in Blog / Tabulario
Oltre a giocare con il tuo smartphone ricordati di circondarti anche di persone intelligenti
L'evoluzione continua di tecnologie sempre più intelligenti e capaci di apprendere sta mettendo in discussione molte teorie sull'intelligenza umana e facendo crollare molti miti legati alla specie umana come la più intelligente. Sta anche diffondendo l'impressione che, mentre le macchine diventano sempre più intelligenti, gli umani si stiano rapidamente instupidendo.
Si trova in Blog / Tabulario
Vai oltre la superficie del display, non metterti in vetrina e rinuncia alla visibilità
Secondo Vanni Codeluppi (Mi metto in vetrina e La vetrinizzazione sociale) le nuove tecnologie hanno prodotto un processo di cambiamento che ha origini lontane e che può essere descritto come "vetrinizzazione sociale". Un processo che ha avuto inizio con la comparsa delle prime vetrine dei negozi nel lontano Settecento per publicizzare le merci esposte. Un processo che oggi vede come protagoniste persone che hanno scelto di valorizzarsi, esibirsi e promuoversi (self-branding) in modi simili ma all'interno di tipologie diverse di vetrine, i display dei dispositivi tecnologici e mobili in uso.
Si trova in Blog / Tabulario
Non confessarti online, il confessore digitale non garantisce alcuna riservatezza
Le riflessioni sul sacramento della confessione e la sua crisi sono numerose (molte anche quelle su Facebook, in particolare sull'inviolabilità del segereto confessionale sui crimini di pedofilia) ma nessuna ha ancora affrontato in modo approfondito le varie forme di confessione online oggi praticate.
Si trova in Blog / Tabulario
Per fare delle scelte non c'è bisogno di maggiori informazioni
Scegliere è sempre stata una questione importante nella vita di ognuno. Non è mai stato semplice ma da quando abbiamo il motore di ricerca di Google sembra che lo sia diventato.
Si trova in Blog / Tabulario