Ricerca

32 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Art&Tech
Dopo il corso sui Social Network che ci ha dato modo di parlare con i ragazzi di come si stia rapidamente modificando la comunicazione, oggi vi racconteremo una storia che riguarda l'arte, la creatività e le tecnologie. A Scuola col Tablet è lieta di ospitare Marta Sabbia, professoressa di Arte e Immagine presso la scuola secondaria di primo grado Antonio Gramsci di Mulazzano, con la quale abbiamo organizzato e realizzato una lezione di Art&Tech.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Scuola 2.0 - Le novità tecnologiche per la formazione del futuro
Inaugurato ieri ABCD, appuntamento nazionale di riferimento per il mondo della scuola, della formazione e dell’educazione. Giunto alla sua nona edizione ha posto al centro del programma Innovazione e sostenibilità con cinque grandi focus: le tecnologie, l’educazione ambientale e la sostenibilità, il turismo e la mobilità, l’educazione alimentare e la formazione. La prima giornata è servita a presentare una piattaforma integrata per gli studenti del futuro.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Tecnologia e gioco, integrazione e innovazione
Le attività ludiche legate alla tecnologia sono state rivoluzionate dall’iPod, dai telefoni cellulari, dai dispositivi mobili sempre connessi e dalle nuove tecnologie ( memorie, processori, riconoscimento vocale) che li caratterizzano. L’utente gioca interagendo attivamente e producendo popri contenuti che danno forma al gioco creando nuove esperienze immersive e coinvolgenti.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
#Labuonascuola: una legge che non serve a ripensare la formazione
Tutta l’attenzione della riforma della scuola di Renzi è centrata sul troppo potere assegnato ai presidi, sui sussidi alle scuole private e sulle assunzioni dei precari. Scarsa è l’attenzione sul tema principale: come ripensare la formazione nell’era digitale e tecnologica. Una disattenzione voluta, una incapacità politica, una narrazione mediatica incompleta o un problema generazionale e di conoscenza?
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Quale scuola e quale istruzione per un 2016 diverso
Il mondo continua a evolversi e a cambiare ma l’istruzione scolastica, anche nella sua accezione di educazione e formazione, è rimasta più o meno la stessa da cinquanta anni. La proposta continua a essere composta da scienze matematiche e linguistiche, da materie umanistiche e scientifiche ma poco si è ancora fatto per trasformare la scuola in scuola di vita. Farlo significa permettere a ciascuno di sviluppare la propria individualità, imparare a relazionarsi con gli altri e prepararsi ad affrontare la complessità, le incertezze e le difficoltà legate al destino umano.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Sulla scuola digitale e i suoi programmi prossimi venturi
Sulle pagine sociali del muro delle facce il Prof. Ferri ha condiviso un testo scritto da Nello Iacono degli Stati Generali dell’Innovazione. Un articolo molto interessante che merita visibilità perché illustra in dettaglio le azioni e i programmi previsti per rendere la scuola italiana sempre più digitale. Nel testo si evidenziano anche potenziali rischi e i problemi da affrontare. La lettura si è offerta ad alcuni spunti di riflessione che condividiamo online.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Più che il tablet meglio premiare l’immaginazione
L’isola che non c’è esiste e si chiama Waldorf School of the Peninsula. Si trova nella Silicon Valley, il territorio digitale per definizione e il centro del potere tecnologico che ha cambiato le vite di tutti, comprese le loro abitudini, comportamenti e modi di pensare e di apprendere. E’ un’isola strana ma interessante nella quale è bandito l’uso del tablet, dello smartphone e dei display digitali e viene premiata la capacità immaginativa. E’ un’isola in formato scuola e aperta ai figli dei dipendenti, ipertecnologici, delle numerose aziende che popolano la Silicon Valley.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Didattica innovativa grazie a nuove tecnologie di Realtà Aumentata
Alle prese con le ricadute nefaste e imprevedibili della legge sulla Buona Scuola, la scuola italiana non ha certamente dimenticato la rivoluzione tecnologica che sta trasformando da anni le forme della didattica e quelle dell'apprendimento. Finita e consolidatasi la mania del tablet, digerita una rivoluzione-non-rivoluzione che sembrava destinata a cambiare la didattica in classe e che non lo ha fatto, oggi dirigenti e docenti possono dedicare maggiore tempo a nuove tecnologie e soprattutto a una diversa e più matura riflessione sul ruolo della tecnologia a scuola.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Scuola, tecnologia e futuro dei ragazzi
In una realtà in costante e dinamico cambiamento compito della scuola dovrebbe essere quello di dotare bambini e ragazzi di nuovi strumenti, concetti, abilità e capacità di pensare in modo diverso e critico, in modo che possano affrontare le novità emergenti e i cambiamenti in arrivo. Purtroppo la realtà racconta una storia molto diversa, legata ai ritardi con cui la scuola si sta adattando al nuovo.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
E se la tecnologia rendesse obsoleto e inutile l'insegnamento in classe?
L'apprendimento al di fuori dell'aula scolastica è sempre stato possibile, oggi lo è di più. Una volta definiva la distinzione di classe e di genio, oggi è diventato più egualitario grazie al possesso di apparti tecnologici e alla conoscenza diffusa della tecnologia. Smartphone, tablet, cloud computing, Realtà Virtuale e Aumentata, APPlicazioni e macchine intelligenti stanno cambiando in profondità il modo di apprendere tradizionale. L'aula e l'insegnante saranno sempre entità necessarie ma forse già oggi lo sono un pò meno o lo sono in modo diverso.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet