Ricerca

52 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
40% dei click su Mobile producono zero risultati
Chi pensa di promuovere i propri prodotti attraverso pubblicità Mobile meglio che si rassegni. Analisti e ricercatori segnalano che il 40% dei click effettuati attraverso un dispositivo mobile non producono alcun risultato.
Si trova in APP / Novità APP
APP STORE: Come farsi trovare, notare e rendersi visibili!
Il costante aumento del numero di APP caricate sugli store dei produttori suggerisce a chi sviluppa di pensare e ragionare con una visione olistica delle proprie attività. Sviluppare applicazioni perfette non basta, servono strategie e un piano marketing con un programma calendarizzato di iniziative appropriate di marketing. Obiettivo finale deve essere la visibilità e la promozione del proprio lavoro ma anche l’individuazione dei clienti potenziali e la fidelizzazione dei segmenti di mercato di riferimento. SOLOTABLET PUO' AIUTARVI...e MOLTO!
Si trova in Blog / Approfondimenti
Apple conferma la sua abilità nel fornire una filosofia di vita e una visione
La competizione tra i grandi produttori di dispositivi tecnologici è sempre più anche di tipo promozionale e comunicazionale. Samsung, Microsft e altri stanno ricercando da tempo una loro strada, capace di competere con Apple. Obiettivo difficile da raggiungere se Apple continua a migliorare una strategia di immagine perseguita da anni e che è servita a creare una filosofia di vita e una visione. Lo dimostra uno degli spot pubblicitari usato per l'iPad Air.
Si trova in Produttori / Apple
Apple: creatività sì ma centralizzata!
Dall'osservazione di come Apple e Samsung approcciano la comunicazione pubblicitaria si possono trarre utili indicazioni sul successo dei loro brand. La creatività per Apple è un valore inestimabile ma a patto che sia gestita centralmente. Samsung sembra sposare approcci diversi.
Si trova in Produttori / Apple
Attenzione a scegliere il chatbot con cui dialogare
Il rischio che si corre è di ricevere messaggi sponsorizzati su Facebook Messenger. Facebook ha permesso ai Brand di inviare le loro promozioni agli utenti ma solo a coloro che hanno giù avuto un incontro con il Brand online. E' una delle novità emerse al Web Summit di Lisbona durante il quale Facebook ha annunciato il suo servizio di Messenger chat come piattaforma. Una nuova opportunità di guadagno per Facebook, una noia prevaricazione in più per l'utente.
Si trova in Lifestyle
Banner e pubblicità su Mobile, come superare la fuga dai click!
Indagine recenti e meno recenti indicano con chiarezza che i consumatori e naviganti del web considerano la pubblicità sul loro dispositivo mobile poco più che un disturbo. Questi utenti vivono come una prevaricazione banner e pubblicità e, quando ciccano, lo fanno per sbaglio o per liberarsi velocemente della finestra promozionale e tornare ai contenuti.
Si trova in APP / Novità APP
Big Data e pubblicità, un connubio che spiega molte cose
Numerosi libri e studi si sono focalizzati negli ultimi anni sul ruolo che i produttori tecnologici protagonisti della rivoluzione digitale stanno giocando nella ridefinizione dell'economia capitalistica globale. Un ruolo costruito attraverso potenti piattaforme tecnologiche che stanno modificando il nostro vivere sociale ma anche lo Stato Sociale, la politica e i diritti. Uno dei diritti a rischio è oggi quello della privacy e della riservatezza personale. Lo è a causa di poteni tecnologie che con i loro algoritmi sono in grado di raccogliere, registrare, archiviare e analizzare miliardi di dati in modo da poterne trarre vantaggio commerciali ed economici.
Si trova in Tecnobibliografia
Brand e pubblicità digitale
Le grandi marche si stanno forse rendendo conto che qualcosa con la pubblicità digitale non funziona. Lo si capisce da alcuni segnali che indicano un ripensamento delle strategie pubblicitarie per un uso diverso, meno invasivo e più intelligente degli strumenti digitali.
Si trova in Lifestyle
Come difendersi dal surplus pubblicitario!
Gli inserzionisti e le loro agenzie pubblicitarie sono alla costante e disperata ricerca di nuovi modi per trasferire i loro messaggi promozionali e marketing sui display dei mille schermi che abitano la vita dei consumatori. I canali principali continuano a essere il Web e le APP per dispositivi Mobili. I risultati sono oggi messi in discussione dall'uso sempre più diffuso di strumenti per bloccare le pubblicità online e impedire l'apertura di finestre, tendine e altri marchingegni frutto della genialità ineteressata degli inserzionisti. Mentre la battaglia è in corso, cresce la consapevolezza e la coscienza del consumatore che l'atto di bloccare una finestra pubblicitaria non è un atto di difesa ma l'esercizio di un diritto, come cittadino della Rete e come consumatore.
Si trova in Blog / Approfondimenti
Come impedire a Facebook di seguirti con promozioni e pubblicità personalizzate
Ognuno dei quasi due miliardi dei frequentatori delle reti sociali del Muro delle facce (Facebook) sa quanto possa essere noioso, fastidioso, irritante e inutile essere seguiti in ogni spostamento sulle pagine web da promozioni, pubblicità, banner e proposte mirate. Sono attività promozionali che sembrano conoscere tutto dei destinatari dei loro messaggi e puntano alla personalizzazione nella speranza di ottenere un click, maggiore attenzione e soddisfazione. Sono attività di cui la maggior parte degli utenti farebbero però volentieri a meno.
Si trova in Lifestyle / Social