Ricerca

27 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Dal Pc ai tablet futuri, ere geologiche a confronto
Mentre Gartner prevede la scomparsa del PC, sono molti i creativi e gli ingegneri che stanno immaginando come applicare le nuove tecnologie ai dispositivi futuri. Phil Pauley è un designer inglese che ha concepito il Tablet Book A3, un tablet che può dare un'idea concreta delle molte sorprese in arrivo nel prossimo futuro.
Si trova in Blog / Tabulario
Tablet, design e tecnologia, alla ricerca di sensorialità ed esperienze...
Ciò che il consumatore ricerca e compra sono assai più esperienze che prodotti. Nella scelta di un dispositivo Mobile a guidare la scelta del consumatore è il design, non necessariamente la sua componente tecnologica. Alcuni produttori come Apple lo sanno da sempre, Samsung sembra averlo compreso alla grande, tutti gli altri inseguono o arrancano.
Si trova in Blog / Tabulario
Apple: esperienze utente
Il crollo in borsa di Apple ha occupato per alcuni giorni le narrazioni dei media per poi scomparire tra le molte altre notizie più importanti. Pochi sembrano avere creduto alle difficoltà sul mercato Cinese come causa di questo crollo. Alcuni hanno sottolineato la difficoltà di Apple a essere ancora innovativa. Nessuno o quasi ha accennato all’esperienza utente.
Si trova in Blog / Tabulario
Lounge-Tek, confort, design e creatività...
SOLOTABLET intervista Giorgio Chignola, Marketing& Sales di Lounge-Tek, una realtà italiana che ha puntato tutto su creatività e design per fornire ai molti utenti di iPad e altri device tecnologici, soluzioni finalizzate al confort, alla comodità e alla soddisfazione di bisogni nuovi associati all'uso dei nuovi dispositivi mobili.
Si trova in Focus Italia / I protagonisti si raccontano
Dalla creatività italiana nasce iTable
iTable è un tavolino da salotto che si ispira nel design all’iPod della Apple. Prodotto in tiratura limitata, è stato presentato per la prima volta al salone del mobile di Milano nel 2008. Sul piano di appoggio sono ricavate le depressioni utili a incassare a filo il piano girevole e la finestra in vetro. Il design è di Mirko Ginepro e la produzione di Pabe & Marinucci Italia
Si trova in Focus Italia / Segnalazioni dal mercato
Order Sender di Cosmobile con il segno più!
L’applicazione mobile di Cosmobile Order Sender continua a scalare le classifiche delle applicazioni più scaricate e nel frattempo si rinnova. Cambia il design e migliora l’usabilità, diventa più intelligente e performante. Un aggiornamento dettato dall’evoluzione tecnologica ma soprattutto dalla volontà di soddisfare nuovi bisogni e adattarsi alle esigenze dei clienti. La nuova versione sarà disponibile da dicembre.
Si trova in Focus Italia / Segnalazioni dal mercato
A prova di sales meeting
La presentazione e la selezione dei prodotti, la definizione di modifiche o personalizzazioni per i mercati locali, la raccolta degli ordini: grazie all'uso di tablet e smarphone e all'accesso via web ad applicazioni business, le aziende possono semplificare le proprie attività di co-marketing e co-design.
Si trova in Focus Italia / I protagonisti si raccontano
Progetti come oggetti
Project Management Tools: una semplificazione delle APP per la Piccola Media Impresa è possibile? In questo articolo proviamo ad evidenziare alcune criticità dei sistemi di gestione dei progetti e a lanciare una provocazione a chi voglia confrontarsi con noi su questo tema
Si trova in Focus Italia / I protagonisti si raccontano
Progettazione aumentata
Tablet, APP e Cloud Computing: gli strumenti di condivisione e di comunicazione influenzano la ricerca e lo sviluppo di nuovi prodotti e favoriscono nuove forme di collaborazione tra persone, trasformando anche il modo di progettare processi e organizzazioni.
Si trova in Focus Italia / I protagonisti si raccontano
Ideoscriptura: scrittura-figura-azione
Da sempre siamo circondati dai segni e, grazie ai segni, impariamo a comunicare. I nostri antenati probabilmente utilizzavano un sistema di espressione fatto della convergenza di gesto, suono, visione, esercitati e vissuti come un atto universale. E noi ogni volta che li “ri-tracciamo” non facciamo che duplicarli nella rappresentazione, creando sempre qualcosa di nuovo e di diverso.
Si trova in Tecnobibliografia