Ricerca

178 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
L'emergere della terza cultura e la mutazione letale
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Segnaliamo il testo di una scienziata e astrofisica interessata al connubio tra scienza e umanesimo e alla ricerca di una terza via capace di superare il dualismo culturale che caratterizza da sempre il panorama cuturale italiano. Una riflessione che mira a suggerire il superamento della contrapposizione binaria di due visioni del mondo che hanno al contrario bisogno di incontrarsi e fondersi. L'esito della fusione determinerà non solo il futuro ma anche la sopravvivenza della nostra società. Fondamentale ill ruolo che giocheranno ricercato e scienziati delle ultime generazioni
Si trova in Tecnobibliografia / Cultura
L'era dello schermo di Codeluppi Vanni
Un testo breve ma intenso pensato per suggerire un'etica specifica dei media tecnologici in grado di porre dei limiti ai comportamenti dei soggetti coinvolti, ma soprattutto per contribuire all'alfabetizzazione e sensibilizzazione degli utenti. La lettura fornirà maggiore consapevolezza sulla invadenza mediatica dei molteplici schermi all'interno dei quali abbiamo trasferito buona parte della nostra vita personale. Fortunatamente non tutta!
Si trova in Tecnobibliografia / Recensioni
L'età dell'ignoranza
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - "Meno Internet e computer, ma più insegnanti" sembra essere il messaggio di Tonello rivolto al mondo della scuola e non solo. Un messaggio che nasce dalla consapevolezza che il pensiero astratto sia in crisi, che la lingua italiana sia in difficoltà e che le nuove generazioni sembrano propense ad accettare acriticamente stereotipi e narrazioni dei media, compresi quelli digitali. Per Fabrizio Tonello l'Italia sta vivendo una stagione pedagogica fatta di tanta ignoranza ma anche dall'aumento dell'abbandono scolastico. Una situazione contradditoria perchè emergente nell'era dell'accesso globale all'informazione, della partecipazione diffusa alle piattaforme social e dell'informazione alla portata di tutti. Una situazione nella quale ciò che serve è innanzitutto la capacità di sviluppare un pensiero critico utile a una maggiore conoscenza e consapevolezza.
Si trova in Tecnobibliografia / Cultura
L'età della frammentazione
BOBLIOTECA TECNOLOGICA - Lautore si interroga se l’età della rete sia necessariamente anche l’età della frammentazione e su quali strategie e strumenti bisognerebbe puntare. Strumenti utili a favorire una maggiore attenzione alla capacità di costruire e utilizzare contenuti strutturati e complessi per fornire/acquisire nuova conoscenza. Un testo utile anche per riflettere su come sia cambiato il ruolo del libro e della lettura nella scuola di oggi. Un ascuola abitata da studenti, e spesso anche insegnanti, sempre connessi e impegnati a interagire con il display di un dispositivo tecnologico.
Si trova in Tecnobibliografia / Cultura
L'età ibrida (Khanna Ayesha, Khanna Parag)
Il titolo del libro con il suo concetto di società ibrida promette meno di quanto si possa trovare leggendo il libro. Anche per le idee controverse di un pamphlet, del quale alcuni hanno rilevato l'erroneità delle tesi sostenute e le analisi sbagliate del ruolo della tecnologia nel mondo. Un testo nel quale si sostengono numerose visioni geopolitiche del mondo con le quali si può anche non concordare ma che offrono interessanti spunti per una riflessione critica di contesti poco trattati e ancor meno conosciuti.
Si trova in Tecnobibliografia / Recensioni
L'impero virtuale di Curcio Renato
Il libro di Curcio si presta per una lettura veloce, anche grazie al linguaggio discorsivo utilizzato. È breve ma così ricco di spunti da aprire la strada a numerose riflessioni su tematiche che sono oggi oggetto di analisi approfondite, per l'emergere prepotente di una realtà virtuale con effetti e conseguenze che stanno richiamando l'attenzione di un numero crescente di studiosi. Piscologi, economisti, antropologi, filosofi e sociologi che, come il sociologo Curcio, evidenziano nella realtà fisica della Rete il ruolo della componente digitale e virtuale e i suoi effetti di colonizzazione dell'immaginario individuale, collettivo e di controllo sociale. Dietro i mondi virtuali della Rete è cresciuta una oligarchia tecno-economica esperta nell'esercizio del potere digitale e nell'imporre nuove forme radicali e inedite di sudditanza. Al termine del libro la ricca bibliografia fornita evidenzia quanto i temi trattati siano oggi di interesse generale e offre a chi lo volesse nuovi strumenti per ulteriori conoscenze e approfondimenti.
Si trova in Tecnobibliografia / Recensioni
L'inevitabile
BIBLIOGRAFIA TECNOLOGICA - Inevitabile è il titolo del nuovo libro di Kevin Kelly, scritto per spiegare il futuro che verrà e presentarlo come inevitabile. Un futuro fatto di tanta Realtà Virtuale e aumentata ma anche pieno di opportunità lavorative e con Internet a fare da mante globale. La mente collettiva di Pierre Levy in azione con la mente connettiva di Derrick de Kerckove.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnologia e applicazioni
L'uomo è antiquato
BIBLIOGRAFIA TECNOLOGICA - Un libro del 1956, costruito intorno alla percezione dell'autore che l'uomo non sia più al centro della Storia, spodestato dalla tecnica. Una visione profetica visto il ruolo e la forza delle nuove tecnologie e l'accelerazione di fuga della tecnologia attuale. Rispetto alle macchine che ha creato, sempre più perfette, efficienti e intelligenti e sostanzialmente eterne, secondo Anders, l'uomo è antiquato, obsoleto, subalterno. E lo diceva negli anni cinquanta.
Si trova in Tecnobibliografia / Cultura
L'uomo nell'era della tecnoscienza
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Un dialogo a due tra un fisico e un filosofo della scienza che si propongono conversando tra loro di mostrare, con un linguaggio chiaro e accessibile a tutti, quanto c'è di interessante nella rivoluzione tecnologica della quale siamo tutti testimoni, partecipi e forse complici.
Si trova in Tecnobibliografia / Filosofia e tecnologia
L’uomo windows (Romeo Pasquale)
Molti traumi e angosce moderne nascono dalla mancanza di riposo, dalla incertezza e precarietà, dalla crisi e dalla frammentazione dell'identità. La tecnologia offre numerose opportunità di divertimento ma impedisce anche di superare i traumi ingenerando comportamenti dissociati e borderline. Si vive in mille finestre o mille contatti di Facebook ma senza vivere profondamente nessuna esperienza e sperimentando stress continui. Attraverso la metafora della finestra, Romeo guida il lettore a riflettere sul perché molte delle paure e patologie attuali si manifestino in modo incrementale e in maniera parallela alla tecnologia.
Si trova in Tecnobibliografia / Recensioni