Ricerca

22 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Display indossabili ed esperienze di realtà diminuita
Le nuove tecnologie indossabili come Google Glass, HoloLens e Oculus Rift con le loro applicazioni di realtà aumentata non fungono solo da display su cui rappresentare in modo virtuale e aumentato la realtà circostante ma si sostituiscono all’occhio umano, lo inglobano come semplice elemento e funzione di un programma e di una protesi. L’occhio teso nell’obiettivo o sul display di una macchina fotografica digitale per rubare una foto all’interno di un’esposizione, è sostituito da una protesi tecnologica incarnata dotata sia di display che di fotocamera. Ne consegue una maggiore informazione (aumentata) ma anche una capacità (umana) diminuita e privata dalle possibilità e imprevedibilità offerte all’occhio e alla percezione umana da ogni situazione ambientale o esperienza umana materiale.
Si trova in Blog / Tabulario
Il display tra finzione e realtà
Realtà e finzione non sono due mondi inconciliabili o in conflitto ma universi contigui tra cui fluiscono scambi continui. La finzione è stata perseguita e praticata da sempre come un esercizio cognitivo di fuga dalla realtà quotidiana che ci ha portato a preferire la prima alla seconda. Non è un caso che oggi molti preferiscano il finto ma comodo mondo sociale delle reti sociali online a quello reale, forse più libero, relazionale e fatto di legami forti.
Si trova in Blog / Tabulario
Il mondo virtuale è reale come lo è quello fisico!
Parlare di ciò che è reale o non lo è significa per forza di cose fare i conti con la riflessione filosofica e le tante teorie che nel tempo hanno cercato di spiegare l'interazione con il mondo e la realtà al di fuori di noi. Oggi la riflessione è complicata dall'esistenza di realtà diverse. Realtà virtuali e parallele, di cui abbiamo esperienza così come l'abbiamo della realtà fisica. Con un'eccezione, sono realtà che esistono fino a quando sono oggetto di osservazione, poi svaniscono. Un profilo digitale non esiste nella realtà ma le sue esperienze digitali sono reali come quelle nella vita reale di chi lo ha creato.
Si trova in Blog / Tabulario
2016: l’anno della Realtà Virtuale
Le diverse narrazioni sulla bomba nord-coreana e lo scisma che avrebbe provocato testimoniano di quanto la realtà possa diventare virtuale, parallela e distopica. La realtà virtuale esiste a prescindere dalle tecnologie che la rendono possibile ma è di queste ultime che si prende cura tutta la narrazione corrente. Il 2016 è destinato ad essere l’anno delle Realtà Virtuale e delle Realtà Aumentate e se ne parlerà a lungo e sempre di più.
Si trova in Lifestyle / Tendenze
Pokèmon Go, la killer application per la Realtà Aumentata
Grazie al rumore mediatico e alla forza dei Pokèmon, la nuova applicazione Pokèmon Go rischia di diventare la killer application della Realtà Aumentata. Tutte le novità wearable e di Realtà Virtuale sembrano al momento sparite dall’orizzonte per fare posto a interfacce tecnologiche di interazione con la realtà che sembrano trovare grande adesione nel pubblico dei consumatori.
Si trova in Lifestyle / APP
Grazie alla tecnologia il mondo è sempre a portata di mano, anche quando non serve!
Siamo sempre connessi, interconnessi e costantemente impegnati a interagire con qualche dispositivo tecnologico. Senza connessione ci sentiamo spaesati, isolati e infelici. E se la causa di queste infelicità fosse proprio l’essere sempre connessi?
Si trova in Lifestyle / Esperienze
Niente sarà più come prima: la quarta dimensione (virtuale) è realtà!
"Di realtà aumentata e virtuale si parla da tempo, ma solo negli ultimi dieci anni queste discipline hanno preso concretezza, uscendo dall’universo della fantascienza per raggiungere una maturità tale da far presagire una rivoluzione. Al di là dei numeri e delle grandi proiezioni di futurologi e istituti di ricerca, oggi si impone una domanda: come possiamo noi interpretare una tecnologia sul nascere, farla nostra e applicarla nella vita di tutti i giorni? Conoscere, anticipare e cavalcare l’onda della novità tecnologica può infatti dare un enorme vantaggio strategico e insieme procurare la grande soddisfazione di trovarsi a fare le mosse giuste nel momento giusto. Esatto, il momento è proprio adesso! Inizia il viaggio dell’uomo nei mondi ibridi della realtà aumentata e nelle dimensioni parallele di quella virtuale." - Niente sarà più come prima di Antonio Laudazi
Si trova in Focus Italia / I protagonisti si raccontano
AR e VR: conosciute ma poco praticate
La ricerca Retail Transformation 2.0 di Digital Transformation Institute e CFMT rivela come Realtà Aumentata e Virtuale siano conosciute da molti, ancora sperimentate da pochi
Si trova in Focus Italia / Mercato Italiano
Le molte realtà che frequentiamo
Segnaliamo un articolo pubblicato su la Repubblica di domenica 27 giugno 2015 di Jaime D'alessandro. L'argomento è la mixed reality, una realtà ibrida fatta di realtà virtuale e realtà aumentata e resa possibile da nuove tecnologie che permettono di vedere e sperimentare insieme la realtà fattuale e quelle virtuali.
Si trova in Tecnobibliografia
La mente aumentata
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Inventore della fortunata terminologia che oppone le nuove generazioni dei “nativi digitali” agli “immigrati digitali”, In questo saggio, Prensky affronta il tema della tecnologia come possibilità e opportunità. Grazie alle tecnologie attuali sono aumentate le opportunità di migliorare la vita, far crescere la conoscenza e anche potenziare la mente umana e le ue abilità. Utilizzare saggiamente la tecnologia permette di sfruttarne le sue potenzialità in ambiti diversi come quello della vita quotidiana, della ricerca scientifica e dell'educazione. L'autore non si limita a esprimere il suo amore per la tecnologia ma mette in evidenza anche i potenziali rischi ed effetti collaterali che possono derivare da usi e interpretazioni errate. Il testo è ricco di riflessioni e spunti pratici. Si presta alla lettura da parte di tecnofili e tecnocritici e fonisce numerosi esempi di opportunità ma anche di quanta ottusità e stupidità digitale ci sia in circolazione.
Si trova in Tecnobibliografia / Cultura