Ricerca

14 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Come verificare e cancellare i dati personali da Facebook
La narrazione e la speculazione mediatica sugli scandali recenti che hanno interessato Facebook e stanno coinvolgendo anche altre piattaforme social si stanno affivolendo ma rimangono al centro dell'attenzione di molti media tradizionali. E' come se fosse in corso una battaglia tra media digitali e tradizionali con l'obiettivo di incrinare il successo dei primi a favore dei secondi. Nel frattempo la vita sociale online continua come prima e non sembra che lo scandalo Camvridge Analytica abbia coinvolto più di tano gli utenti facebook o provocato danni, se non per gli effetti borsistici, alla società Facebook. Agli utilizzatori dei social si rivolge Datamedia Hub con un articolo finalizzato alla tecno-consapevolezza e che qui segnaliamo come da leggere!
Si trova in Segnalazioni
Facebook: pubblicità false e ingannevoli
Facebook ha compiuto 15 anni, continua a macinare fatturati e profitti ma la fiducia degli utenti si è incrinata. Aumenta la consapevolezza che trasparenza e gratuità siano semplici esche, per pesci dentro un acquario mondo che li sta usando senza proteggerli.
Si trova in Lifestyle
La relazione digitale (3)
La gestione di relazioni online comprende l’abilità di creare nuovi rapporti relazionali così come di mantenere quelli esistenti. L’elemento essenziale è il primo, perché se il collegamento funziona nasce facilmente una relazione del mondo reale. Online si mescolano attitudini individuali e caratteristiche tecnologiche. Entrambi condizionano i comportamenti e le abitudini. Una riflessione sulla relazione digitale in tre parti, per chi anche in vacanza ha deciso di non disconnettersi...
Si trova in Blog / Tabulario
La solitudine dei giovani networker
Dopo dieci mesi di arresti domiciliari e a un mese dal tornare libero, un teenager senza nome ha alzato la voce per dire che non aveva più giochi con cui giocare sulla sua Xbox. Rompendo le regole che lo obbligavano agli arresti in casa, l’adolescente ha deciso di uscire di casa perché la solitudine nel mondo reale era troppo grande da sopportare, nonostante l’ampia disponibilità di contatti virtuali grazie all’accesso internet. Prima di uscire il giovane ha chiamato la polizia anticipando il suo arrivo con la richiesta di essere arrestato e condotto in prigione. Meglio stare con sconosciuti in una cella che da solo in casa e in compagnia online.
Si trova in Blog / Tabulario
La solitudine del social networker e nuove conversazioni umane
La realtà è fatta di selfie e di profili inanimati, oggetti molto virtuali capaci di allontanarci da legami autentici, con noi stessi e con gli altri e di produrre grande solitudine. Google e Facebook sono spazi perfetti per sperimentare la nostra pigrizia e ricerca di comodità. Questa è la condizione umana dell’era digitale fornita da Sherry Turkle nel suo nuovo libro Reclaiming Conversation
Si trova in Blog / Tabulario
Per sentirsi meno soli, meglio abbandonare Facebook
Lo dice una recente indagine danese che ha evidenziato come stare lontani dal muro delle facce e dai social network faccia diminuire lo stress, riduca la rabbia e anche il senso di solitudine. Gli effetti positivi si verificano già dopo sette giorni di abbandono.
Si trova in Lifestyle
Pratiche di social networking e loro implicazioni [1 di 2]
Tutto nasce dalla natura performativa dei social network e dal loro essere costruiti intorno ad un profilo, solitamente idealizzato, per rappresentare il sé e per costruire versioni aggiornate di narrazioni capaci di comunicare una immagine mutaforme di se stessi alla ricerca di socialità, stima e solidarietà.
Si trova in Blog / Tabulario
Pratiche di social networking e loro implicazioni [2 di 2]
Abitare un social network è per molti un modo per rivendicare un proprio spazio privato, una zona autonoma e protetta nella quale dare spazio ai propri sogni e desideri. La pagina del muro delle facce, il gruppo o la comunità online sono tutti spazi percepiti come liberi e privati pur se condivisi con altri. Gli altri sono generalmente persone con cui si ha piacere a fraternizzare e socializzare e si collabora alla costruzione di spazi condivise e nuove iniziative.
Si trova in Blog / Tabulario
Se vuoi andare veloce vai da solo, se vuoi andare lontano, vai insieme!
Si nasce e si muore da soli ma in mezzo c’è un gran viavai, oggi sempre più nella forma di una delle numerose vite virtuali e parallele che, come esseri umani e tecnologici, viviamo e pratichiamo alla ricerca di nuove felicità e relazioni interpersonali con l’obiettivo di sfuggire all’isolamento e alla solitudine. Una fuga difficile da perseguire perché irta di ostacoli e contraddizioni, fatta di andate e ritorni, di entusiasmi e nuove angosce, di rapidi e improvvisi innamoramenti e di odi profondi, di incontri ricchi di opportunità e altri densi di conseguenze negative e pericoli reali.
Si trova in Blog / Tabulario
Sono giovane e nativo digitale! Il mondo 'is on my side'! [ 1 ]
Il social networking per i ragazzi è diventato il modo per costruirsi una famiglia sociale e allargata, fatta di amici e conoscenti, con i quali condividere esperienze di vita, decisioni e scelte. Prima parte di una riflessione sui nativi digitali per letture esitive rilassate e controcorrente.
Si trova in Blog / Tabulario