Ricerca

284 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Capra e calcoli (Malvaldi Marco, Dino Leporini)
l'utente dimentica questa fondamentale differenza." Il computer ci dicono gli autori sono strumenti onnipresenti e potentissimi ma anche l'opportunità di riflettere su come affrontiamo i problemi e ci interroghiamo sulle cose dell'esistenza e del mondo, alla ricerca di un ordine o di una soluzione. Il suggerimento è di fare attenzione ad appaltare, a macchine che funzionano con semplici sequenze binarie, le soluzioni che andiamo cercando e di riflettere sui rischi e gli effetti delle soluzioni che esse propongono. Per capire come fare bisogna adottare un approccio ironico come quello usato dagli autori che, in modo divertente ma istruttivo, illustrano il modo intrigante e inquietante assunto dagli algoritmi nella vita di tutti noi. Il divertimento è inferiore a quello provocato dalla Banda del Barlume dei gialli di Malvaldi ma sempre garantito.
Si trova in Tecnobibliografia / Recensioni (120+)
La nuova rivoluzione delle macchine (McAfee Andrew, Brynjolfsson)
Un viaggio affascinante dentro le macchine tecnologiche e digitali e le loro capacità di trasformare il modo in cui viviamo e lavoriamo. In un futuro già arrivato, macchine intelligenti saranno in grado di sostituirsi agli esseri umani nella diagnosi delle malattie, nella logistica e nella distribuzione, nelle fabbriche e negli uffici e di svolgere sia attività manuali sia cognitive. I due autori forniscono alcune chiavi di lettura per comprendere le trasformazioni in atto e le informazioni utili a valutarne gli impatti, in termini personali, lavorativi, culturali e sociali. All'analisi si accompagna anche una mini guida per la sopravvivenza, fondata prevalentemente sull'educazione e l'apprendimento, due attività che possono preparare alle disruption prossime venture in arrivo.
Si trova in Tecnobibliografia / Recensioni (120+)
Educare robot? Pedagogia dell'intelligenza artificiale
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - L'intelligenza artificiale è oggetto fisso della narrazione mediatica del momento. Si parla delle sue potenzialità presenti e ancor più di quelle future, oltre che dei rischi e degli effetti che avrà sulla vita di tutti i giorni. Secondo Malavasi quello che manca è uno sforzo educativo rivolto a tutte le professionalità coinvolte nello sviluppo delle menti artificiali e di quelle umane, in contesti sempre più mediati tecnologicamente e caratterizzati dalla continua interazione con le macchine.
Si trova in Tecnobibliografia / Intelligenza Artificiale
Solitudini connesse
BIBLIOTECA TECNLOGICA - Cosa è meglio, la vita perennemente connessa dentro ambienti virtuali vissuti come reali o la vita senza connessioni di un tempo? Senza dare risposte definitive l'autore del libro offre sul tema numerosi spunti interessanti di riflessione per una relazione con la tecnologia. Una relazione mediata tecnologicamente e nella quale tutti ripongono molte aspettative ma che è anche condizionata dal modo con cui è vissuta l'interazione con il mezzo tecnologico.
Si trova in Tecnobibliografia / Social e Cyberbullismo
Le macchine del mondo antico
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Un viaggio nel tempo, dalla Mesopotamia ella Roma imperiale per raccontare le macchine che furono il motore di quelle lontane civiltà. Macchine diverse da quelle tecnologiche di oggi ma non meno rilevanti. Macchine come torchi, gru, leve, ingranaggi vari e carrucole. Strumenti resi operativi da energie alternative come i muscoli umani o l'acqua.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnologia e applicazioni
TECH IMPACT
BIBLIOGRAFIA TECNOLOGICA - Uno spunto di riflessione che si propone di stimolare il confronto e di aggregare le idee e rappresenta il tentativo di coinvolgere i leader presenti e futuri invitandoli ad assumersi l'arduo compito di incentivare, far crescere ed ampliare il dibattito pubblico intorno ai temi fondanti dell'oggi, e di individuare percorsi possibili a servizio delle scelte politiche, aziendali e personali dei prossimi anni.
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnologia e applicazioni
Technopoly (Postman Neil)
Un libro di cui ci sarebbe oggi bisogno, una nuova versione aggiornata ma con lo stesso livello di pensiero critico e di criticismo culturale. Racconta della trasformazione della nostra società in una Technopoly, una realtà che non fa più solo uso di tecnologia ma ne viene plasmata con conseguenze radicali in termini politici, artistici, di sviluppo del pensiero e della intelligenza umana, di educazione e di valori. Molte tematiche sono collegate alle percezioni e alle riflessioni di un libro precedente (1985): Divertirsi da morire (Amusing Ourselves to Death).
Si trova in Tecnobibliografia / Recensioni (120+)
Il virtuale (Pierre Levy)
Il libro di Levy propone una cartografia del virtuale pensata per fornire gli strumenti necessari a comprendere i processi di virtualizzazione che da sempre caratterizzano l'avventura umana sul pianeta terra. La proposta non è per tutti ma per quanti hanno intenzione di svolgere un ruolo attivo di comprensione, riflessione critica, accettazione e consapevolezza. Al termine di questa riflessione, e della lettura del libro, il lettore dovrebbe essere convinto delle molteplici falsità con cui viene raccontato il virtuale e del suo ruolo essenziale nel far nascere sia la verità sia la finzione.
Si trova in Tecnobibliografia / Recensioni (120+)
Il nostro futuro. Scenari per l'umanità
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - "Looking several decades ahead," Rees admonishes us, "we must keep our minds open, or at least ajar, to transformative advances that may now seem [like] science fiction. Doing so may be disconcerting: We can have zero confidence that the dominant intelligences a few centuries hence will have any emotional resonance with us -- even though they may have an algorithmic understanding of how we behaved."
Si trova in Tecnobibliografia / Tecnologia e applicazioni
The Age of Surveillance Capitalism
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Per l’economista Shoshana Zuboff, il pericolo rappresentato dai giganti del web è molto maggiore di quanto generalmente si pensi. L'intercettazione continua e massiccia dei dati personali degli utenti da parte dei giganti tecnologici modifica, a loro insaputa, il loro comportamento e minacciano la democrazia stessa. Appropriatisi dei dati personali, gli imprenditori del “capitalismo di sorveglianza” mettono in pericolo la democrazia manipolando il nostro libero arbitrio.
Si trova in Tecnobibliografia / In lingua inglese