Ricerca

22 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
E guardo il mondo da un display
E' in distribuzione il mio nuovo e-book dal titolo 'E guardo il mondo da un display: La sparizione del mondo reale dentro display tecnologici e virtuali." Una riflessione sull'importanza e il ruolo che gli innumerevoli schermi tecnologici con i loro display hanno assunto nella vita di tutti i giorni. Un viaggio nel tempo fino alla società dello schermo con le sue tecnologie per nuove forme di realtà attraverso metafore potenti come la finestra, lo specchio, la cornice, la vetrina, la scrittura e la lettura. Un viaggio nel quale sono coinvolte milioni di persone con un cervello modificato tecnologicamente e in contesti prevalentemente visuali e ricchi di immagini. Il display diventa strumento interpretativo della realtà ma anche ma anche uno strumento di distrazione di massa, un veicolo per la socializzazione reticolare del muro delle facce e un anticipatore della vita artificlale che verrà
Si trova in Blog / Tabulario
Dispositivi mobili a misura di mano e di tasche!
Che fine hanno fatto i phablet? La tendenza ad allargare lo schermo e ampliare la superficie tattile dello smartphone è pratica condivisa tra numerosi produttori alla ricerca di nuove fette di mercato. Peccato che le dimensioni delle mani e delle tasche dei consumatori non subiscono lo stesso processo di adattamento!
Si trova in Produttori
Social networking e narcisismo dei selfie
Il selfie, ora anche ritoccabile con Photoshop per rimuovere rughe, nei e malformazioni varie, è diventato per definizione il gesto che caratterizza la società narcisistica del momento, ma non è l’unico. Molti strumenti tecnologici odierni sembrano essere stati predisposti appositamente per celebrare il Narciso infantile e postmoderno, il suo mito, il suo bisogno di continui rispecchiamenti e di gratificazioni, derivanti da una costante e spasmodica verifica di se stesso, attraverso un semplice riflesso da tenere in vita per non scomparire con esso. Incapace di altruismo il Narciso dell’era digitale si riconosce nell’immagine riflessa dello schermo rischiando l’autismo e l’esperienza della solitudine.
Si trova in Blog / Tabulario
Tre metafore per comprendere il mondo dell'iPhone senza gettoni!
Dopo averlo letto con attenzione e curiosità, suggerisco a tutti il bel libro di Stafano Tani dal titolo "Lo schermo, l'Alzheimer, lo zombie". Un libro che richiede un po' di concentrazione ma è di facile lettura e regala spunti di riflessione interessanti sulla evoluzione dell'io riflesso attraverso fonti d'acqua, specchi, ritratti artistici, scatti fotografici, schermi televisivi e cinematohrafici fino ad arrivare ai display più piccoli ma più potenti di smartphone, phablet e tablet..
Si trova in Focus Italia / Segnalazioni dal mercato
Non siate timidi nè esibizionisti, ma fatevi vedere!
La visibilità è diventata parola corrente e rendersi visibili una pratica diffusa. In ogni ambito e situazione la tendenza è a rendersi visibili per attirare l'attenzione, per evidenziare l'azione in cui si è impegnati e uscire dalla insignificanza dell'invisibile. Il problema non è più scegliere tra essere e avere ma tra esistere visibilmente e non esistere perchè invisibili! Non è un caso che ciò avvenga nell'era delle nuove tecnologie mobii e dei nuovi media sociali. Un effetto della pervasività tecnologica tutta da studiare e valutare.
Si trova in Blog / Tabulario
In futuro potremo fare a meno dello smartphone
Chi ha avuto la possibilità di testare l’Apple Watch evidenzia la novità di avere usato molto meno il suo iPhone. Una vera sorpresa se si pensa alla pervasività dello smartphone e all’uso diffuso che ne viene fatto. Il tutto mentre lo schermo si va rimpicciolendo sempre più
Si trova in Lifestyle / Smartphone
E guardo il mondo da un display
E' in distribuzione il mio nuovo e-book dal titolo 'E guardo il mondo da un display: La sparizione del mondo reale dentro display tecnologici e virtuali." Una riflessione sull'importanza e il ruolo che gli innumerevoli schermi tecnologici con i loro display hanno assunto nella vita di tutti i giorni. Un viaggio nel tempo fino alla società dello schermo con le sue tecnologie per nuove forme di realtà attraverso metafore potenti come la finestra, lo specchio, la cornice, la vetrina, la scrittura e la lettura. Un viaggio nel quale sono coinvolte milioni di persone con un cervello modificato tecnologicamente e in contesti prevalentemente visuali e ricchi di immagini. Il display diventa strumento interpretativo della realtà ma anche ma anche uno strumento di distrazione di massa, un veicolo per la socializzazione reticolare del muro delle facce e un anticipatore della vita artificlale che verrà
Si trova in Tecnobibliografia / Libri di C. Mazzucchelli
Ma perché lo smartphone deve diventare phablet?
Il telefono cellulare era nato per essere piccolo, comodo, ospitabile nel taschino di una giacca o di una camicia. Poi è arrivato lo smartphone che ha cambiato l’evoluzione in corso portando al manifestarsi di un fenomeno classificabile come phablet, uno smartphone obeso e sempre più grande.
Si trova in Lifestyle / Smartphone
2016: l’anno dei primi prodotti con display flessibili e ripiegabili come un semplice foglio
Un display pieghevole è flessibile in natura e diverso dai display piatti fin qui conosciuti. I produttori stanno sperimentando da due decenni la produzione di nuove tipologie di display flessibili per costruire nuovi dispositivi e-reader, tablet, smartphone pieghevoli come semplici fogli di carta o di plastica. Al momento nessun prodotto è stato rilasciato. Il 2016 potrebbe essere l’anno della prima introduzione sul mercato di dispositivi tecnologici con display flessibili.
Si trova in Lifestyle / Tendenze
Circondati da troppi schermi non sappiamo più guardarci dentro
Siamo diventati tutti uomini windows. Siamo circondati da schermi e da finestre. Siamo affacciati su tutte, vediamo da lontano mille amici ma viviamo una realtà fatta da sovraccarico di finestre, di relazioni superficiali e di una frammentazione dell’esistenza che genera ansia e stress non sempre facilmente gestibili e elaborabili.
Si trova in Lifestyle / Schermi