I protagonisti si raccontano /

Agenzie web italiane e Mobile: intervista a Studio SBS

Agenzie web italiane e Mobile: intervista a Studio SBS

29 Aprile 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
SoloTablet ha intervistato Saverio Barbati Stampi, fondatore dello Studio SBS, una realtà di Bologna che opera sul territorio nazionale proponendo esperienza e professionalità nel campo del web e dell'Information Technology avvalendosi di un team di giovani esperti in vari settori. Tra i servizi proposti Studio SBS offre consulenza e assistenza in diversi ambiti e mettendo a disposizione dei Clienti qualificati ingegneri, grafici, programmatori, formatori, esperti di marketing e pubblicitari.

SoloTablet intervista i protagonisti del mercato digitale mobile italiano: Studio SBS

SOLOTABLET: Ci può raccontare qualcosa di lei e della sua realtà aziendale e dirci in che modo la sua/vostra offerta si posiziona nel mercato web Mobile italiano?
STUDIO SBS: Studio SBS si occupa da anni di sviluppo web e marketing: sviluppiamo progetti per piccole e medie imprese. Implementiamo le tecnologie più recenti, ponendo l’accento sull’usabilità e la facilità di gestione dei sistemi. Nello specifico, realizziamo siti utilizzando i CMS più diffusi (Joomla!, Wordpress), ma anche realizzando soluzioni “da zero”. Siamo inoltre specializzati in web marketing e ottimizzazione per i motori di ricerca: SEO, SEM, campagne cpc su Google e sui social, …

 

SOLOTABLET: Il tablet, unitamente alle tecnologie Cloud, Social e Mobile è strumento potente della rivoluzione digitale in atto. Lei cosa ne pensa? Semplice evoluzione tecnologica o vera rivoluzione?
STUDIO SBS: L’avvento, o meglio l'adozione massiccia delle tecnologie mobile si può sicuramente definire una rivoluzione. Gli smartphone e i tablet hanno cambiato le modalità di fruizione della tecnologia; la società d’analisi Idc ha calcolato che nel primo trimestre 2013, per la prima volta nella storia, sono stati venduti più smartphone che telefonini “tradizionali”.  Facebook, Twitter, Youtube e co. hanno definito la dimensione sociale del web, mentre le tecnologie cloud stanno rivoluzionando (e rivoluzioneranno molto in futuro) il modo in cui archiviamo e gestiamo i nostri dati digitali.

 

SOLOTABLET: La diffusione di dispositivi mobili, telefoni cellulari, smartphone e tablet hanno drasticamente cambiato il mercato (consumer e business). Il cambiamento ha riguardato anche l’uso del web. Con l’arrivo del tablet e la proliferazione degli smartphone anche il web è sempre più Mobile. Cosa ne pensa e come vede il ruolo delle nuove tecnologie web e del design nelle vostre attività di agenzia?
STUDIO SBS: Da ormai diversi anni teniamo conto, in sede di realizzazione dei progetti, del fatto che oggi gli utenti utilizzano le applicazioni web (siti, etc.) in maniera diversa rispetto al passato. Questo ha ripercussioni sull'intero progetto: in sede di sviluppo è necessario realizzare siti fruibili al 100% su tutti i browser mobili, nella fase di promozione si studiano quasi sempre iniziative dedicate agli utenti tablet e smartphone.


SOLOTABLET: Nonostante la pervasività dei dispositivi mobili, molte aziende non hanno ancora compreso cosa fare dei loro siti web e non hanno chiaro in che direzione muoversi. Avete idee e suggerimenti da dare? In che modo cercate di rispondere a questi bisogni? Che tipo di approcci suggerite? Approcci diversi per aziende piccole e medio-grandi?
STUDIO SBS: L’approccio che suggeriamo è di fare un’accurata pianificazione: prima di tutto bisogna aiutare il cliente a capire le possibilità offerte dal mercato, e le tecnologie più opportune da implementare; in secondo luogo si va a scegliere la piattaforma più adeguata per le specifiche del progetto. L’approccio utilizzato non varia in base alle dimensioni dell’azienda, ma in base all’immagine che l’azienda vuole comunicare e soprattutto alle funzionalità che il sito deve avere.
Spesso è più complesso realizzare un sito per una startup piuttosto che per una impresa con 50 dipendenti.

 

SOLOTABLET: Uno dei vantaggi del Mobile sta nella sua capacità di semplificare tutto. Molte aziende hanno ancora siti legacy costruiti 10 o 15 anni fa. Con la scusa del Mobile possono ripartire da zero, semplificare, alleggerire, cambiare. Qual è il ruolo che giocate nell’aiutare i vostri clienti a farlo innovando? Quali sono le barriere al rinnovamento e all’innovazione Mobile?
STUDIO SBS: La proliferazione dei dispositivi mobile è un’ottima occasione per rivedere o rifare siti datati. L’obsolescenza dei siti spesso non è solo data da grafiche vecchie, ma anche e soprattutto da un’usabilità assolutamente insoddisfacente (menu che non si aprono dai dispositivi mobile, parti – se non interi siti – in Flash, etc.). Una grossa barriera che incontriamo, specialmente nelle piccole aziende, è il divario tra come il proprietario si aspetta che gli utenti navighino il sito e la realtà dei fatti.

 

SOLOTABLET: Molte aziende, condizionate dai loro dipartimenti IT, preferiscono attendere di avere una strategia aziendale definita e tutte le risorse disponibili (visione, progetto, budget, risorse, ecc.) Secondo voi quanto è importante oggi la strategia e quanto invece la rapidità di esecuzione? Avete delle buone pratiche da suggerire?
STUDIO SBS: Secondo me la strategia è la parte più importante: spendere un po’ più tempo a pianificare con criterio, spesso ripaga in fase di implementazione. Il problema è che spesso i progetti vengono lasciati in una fase di limbo del “lo dobbiamo fare, ma dopo…” da cui non escono mai.
Per esperienza consiglio di fare una buona pianificazione, fissando però delle deadline concrete, per non rimanere a tempo indefinito nella fase di progettazione: il mercato e i consumatori si evolvono, e si corre il rischio di arrivare alla pubblicazione di un progetto con un prodotto obsoleto.

 

SOLOTABLET: Quanto è importante la fase di testing delle applicazioni Web Mobile e che differenze ci sono tra le varie piattaforme di sistema operativo (iOS, e Andorid, Windows ecc.)?
STUDIO SBS: La fase di test è molto importante. Nel caso di siti che gestiscono aree riservate o pagamenti è addirittura critica. Quando si sviluppano applicazioni per gli store (per esempio l’App Store di Apple) il test è importante, perché ogni volta che l’applicazione inviata alla Apple per la review viene rifiutata a causa di errori nel codice, i tempi di sviluppo si allungano notevolmente.

 

SOLOTABLET: Ci può raccontare alcuni casi di successo da voi seguiti o realizzati?
STUDIO SBS: Tramite un’accurata analisi dei report relativi all'uso dei siti da parte dei dispositivi mobile abbiamo potute strutturare campagne di marketing studiate ad hoc per gli utenti mobile. Questo ci ha permesso di maturare una certa conoscenza delle abitudini di navigazione degli utenti tablet/smartphone rispetto agli utenti "desktop".
Per esempio, sul sito di un cliente abbiamo notato una predominanza di accessi da tablet (nello specifico: iPad) durante i weekend: questo ci ha permesso di ottimizzare le campagne di marketing per gli accessi da questi dispositivi nei periodi di punta. Un altro caso: per un servizio taxi abbiamo realizzato un’efficace campagna pubblicitaria clic-to-call dedicata unicamente ai dispositivi mobile.

 

SOLOTABLET: Cosa pensa dell’attuale mercato Mobile italiano e perché ritiene utile investirvi? Che opportunità ci sono per una agenzia come la vostra?
STUDIO SBS: Nonostante il momento di crisi economica, lo sviluppo del settore IT procede spedito e rivoluzionato dal nuovo scenario dell’era post-pc. Le agenzie come la nostra sono fondamentali per guidare, consigliare e seguire il cliente in questa fase di transizione.

 

SOLOTABLET: Quali sono le sfide maggiori che deve affrontare un cliente che vuole pianificare delle iniziative mobile?
STUDIO SBS: La sfida maggiore viene spesso dall'interno. Le ditte, anche di medie dimensioni, faticano a comprendere appieno il potenziale e i concetti del mobile e, anche chi nel 2013 percepisce la necessità di dare un'identità mobile alle propria impresa, spesso fatica a trovare la giusta dimensione e a scegliere le implementazioni da adottare o meno. Un'altra scoglio è quello di non capire il valore del marketing social e mobile e preferire investire nel marketing tradizionale. In ultimo, bisogna fare capire al cliente che la presenza online non si limita ad avere un sito, ma bisogna anche pensare alla promozione. Nei colloqui preliminari dico sempre ai clienti: “aprire un bel sito senza pensare alle strategie per promuoverlo è come aprire un bellissimo negozio in mezzo al deserto: è molto difficile che qualcuno passi per caso e entri…”

 

SOLOTABLET: Quali sono gli errori da evitare?
STUDIO SBS: Gli errori sono spesso di due tipi, e diametralmente opposti. Da una parte abbiamo chi è restio a capire il valore delle tecnologie mobile e tende a non evolvere siti/tecnologie (magari vecchi di 10 anni) non compatibili con le piattaforme mobili, non capendo che oggi è fondamentale fornire agli utenti un sito compatibile con smartphone e tablet.
Dalla parte opposta ci sono quelli che si buttano a testa bassa verso l’implementazione delle ultime tecnologie senza avere un piano ben definito. Un esempio: le aziende che vogliono assolutamente siti responsive, anche quando non è necessario (quando cioè basta sviluppare un sito visualizzabile correttamente sui browser mobile).

 

SOLOTABLET: Cosa suggerireste ai vostri clienti potenziali?
STUDIO SBS: Suggerirei di cogliere al volo le opportunità offerte dal mondo mobile e di capire che gli investimenti fatti oggi ripagheranno un domani (molto vicino) tramite un aumento delle entrate o una riduzione dei costi. Le aziende italiane sono ancora troppo spesso legate a usi ed abitudini da primi anni 2000.
Per fare un esempio: oggi non si può prescindere dall’avere le caselle di posta, i calendari e i contatti in cloud, accessibili ovunque da qualunque dispositivo. E invece quasi sempre ci imbattiamo in aziende che hanno ancora le poste POP su Outlook. In questi casi il passaggio alle tecnologie cloud+mobile permette di ridurre i costi (niente server e licenze MS Exchange, per esempio)  e di aumentare la produttività e la sicurezza (si pensi al non dovere fare i backup dei dati conservati online…).

 

SOLOTABLET: Cosa pensa di una iniziativa come SOLOTABLET?
STUDIO SBS: Le iniziative come la vostra sono molto importanti perché forniscono una visione completa, aggiornata e non di parte del settore mobile.

 

 


 

Per comunicare con noi o chiedere di essere intervistati potete scrivere a info@solotablet.it e a marketing@solotablet.it

Potete anche chiamarci direttamente contattando Carlo Mazzucchelli al 348 2511619.


 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


ALGORITMA

ALGORITMA progetta e sviluppa soluzioni software per ambienti desktop e mobile...

Vai al profilo

Applix Srl

Vai al profilo

Omnys Srl

Azienda ad alta specializzazione ITC (Information & Communication Technology) con...

Vai al profilo

WARE'S ME srl

Nata nel 2010, WARE’S ME è una giovane società̀ di servizi, con base a Padova, attiva...

Vai al profilo