Tabulario /

SoloTablet, evoluzione e nuove tendenze del mondo WEB

SoloTablet, evoluzione e nuove tendenze del mondo WEB

12 Febbraio 2015 Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
share
Il web è la metafora perfetta del cambiamento e dell’innovazione. Nulla rimane fermo o statico, tutto si rinnova e cambia, alla velocità dettata dal cambiamento cognitivo e comportamentale degli utenti e dei naviganti. Dal Flash di Micromedia alla Web responsiveness sembrano passati secoli anche se i due mondi ancora convivono. Il Web del 2015 testimonierà ancor più il dinamismo e la creatività di una realtà in continua evoluzione.

Nei suoi quattro anni di vita SoloTablet ha seguito il mantra del cambiamento dettato dal Web e dalla sua continua evoluzione. Lo ha fatto introducendo tre versioni diverse dell’applicazione che hanno innovato il design, l’estetica e la rappresentazione dei contenuti ma introdotto anche nuove funzionalità e logiche applicative finalizzate a migliorare e a potenziare l’esperienza utente. Un sito dalla grafica perfetta che non funziona adeguatamente rischia di frustrare e allontanare l’utente! E’ necessario bilanciare le due cose in modo da facilitare l’usufruizione dei contenuti e il maggiore coinvolgimento dell’utente e visitatore online.

In questi giorni il team tecnologico e creativo di Mediatria, la società di sviluppo software che ha costruito l’applicazione SoloTablet, sta allestendo la nuova versione del portale frutto di nuovi sviluppi e dell’applicazione delle nuove logiche web emergenti e che caratterizzeranno alcune tendenze del 2015. In perfetto anticipo sui tempi e protagonisti di queste tendenze, gli sviluppatori e i creativi di Mediatria hanno completamente rivisto in ottica innovativa design, grafica, modalità di rappresentazione dei contenuti, logiche di navigazione e user experience, introdotto nuove funzionalità e trasformato l’intero portale nel verso della Web Responsiveness.

In attesa di vedere la nuova versione di SoloTablet online può essere interessante elencare e descrivere brevemente alcune delle tendenze emergenti nello sviluppo Web che caratterizzeranno il 2015, così come le hanno narrate alcune delle menti, degli sviluppatori e dei designer più intelligenti del Web.

 

Tecnologie Responsive

Le nuove tecnologie di Web Responsivess sono qui per rimanere. Con miliardi di dispositivi mobili in circolazione e con una percentuale di accesso alla rete sempre più dipendente dagli smartphone, un sito web non può non essere Web Responsive.

Utenti abituati a navigare la Rete con i loro dispositivi mobili difficilmente ritorneranno su una pagina web che hanno faticato a visualizzare perché non Web Responsive. La user experience viene prima del contenuto e dell’informazione in esso contenuta, soprattutto se la stessa informazione può essere esperita attraverso esperienze utente più gratificanti e soddisfacenti.

La forza dell’immagine

Il web si è evoluto in senso visuale. Le immagini hanno preso il posto del testo, si sono via via ingrandite aprendosi ad esperienze visive e cognitive imprevedibili perché legate alla percezione individuale dell’immagine e all’esperienza temporale che con essa ognuno costruisce (ogni immagina ha una memoria che agisce sul tempo presente ma riporta anche al passato e anticipa il futuro) organizzando sempre nuovi orizzonti emotivi e esperienziali.

Ora le immagini tendono ad ingrandirsi ancora di più, a fare da background dei componenti testuali, a creare effetti visivi  e visionari, ad originare nuove estetiche di prodotto (pagine web), grazie anche alle scelte stilistiche tipografiche qui sotto menzionate.

"Artists are best defined as those who are more interested in the presentation itself than in the mechanics of the mode of presentation. Graphic artists, Web designers, content writers and podcasters often fall into this category."

Il ruolo sempre più importante assunto dall’immagine non è spiegabile solo come tendenza o nuova pratica di moda tra i designer. L’immagine presume un soggetto che la guarda e che nel farlo modifica l’orizzonte nel quale essa è collocata. A differenza del testo, l’immagine crea nuove dinamiche percettive che incidono sull’immaginario di chi guarda. L’occhio legge, lo sguardo ricrea e riconfigura il mondo producendo nuova conoscenza e facendo emergere nuovi pensieri. Lo sguardo implica una partecipazione attiva e una co-creazione resa possibile dalle caratteristiche creative dell’immagine stessa.

Il modo con cui oggi guardiamo le immagini è il risultato di un’evoluzione (Giotto, la prospettiva, l’impressionismo, il cinema, la televisione, il computer, i dispositivi mobili, ecc.) ed è il tratto distintivo della realtà attuale dominata da irresistibili schermi, dal loro potere evocativo e dai loro effetti cognitivi, emotivi e sociali.

Il ricorso alle grandi immagini nel Web 2015 non è che una risposta al cambiamento della mente degli utenti e dei loro gusti verso certi tipi di stimoli percettivi (colori, contrasti, luci, movimento, bottoni, eventi, spazi, ecc.) e verso oggetti e attività, più capaci di altre, di attirare l’attenzione, catturarla e ritenerla.

 

La forza di una immagine rubata in un monastero del Buthan

Strumenti per un rapido passaggio alla Web Responsiveness

Non tutti possono affrontare il costo della migrazione di un sito tradizionale alla web resposiveness. Per tutti sono però disponibili sempre nuovi strumenti tecnologici, in genere Open Source, utili a velocizzare la migrazione e a rendere possibile in tempi brevi il progetto. Questi strumenti offrono nuovi template CSS e HTML che facilitano l’allestimento di nuove modalità di navigazione e visualizzazione dei menu, di nuovi bottoni, di stili tipografici, form e altri componenti standard di interfaccia oltre che componenti aggiuntivi in JavaScripts

Chi adotta strumenti di questo tipo deve verificare la loro compatibilità con le ultime versioni di browser esistenti e il loro supporto di pagine web responsive. La pervasività del Mobile rende inevitabile la verifica di compatibilità per le varie piattaforme di sistema operativo disponibili e i browser su di esse proposti e usati..

Il cliente utente al centro

L'artista che è in ogni web designer e creativo non deve far perdere di vista che più del 'pennello' e della tela conta il processo che coinvolgerà l'utente a guardare e sperimentare la sua opera.

Al centro di qualsiasi progetto web di successo ci deve essere l'utente nella sua veste di semplice lettore, consumatore e acquirente, visitatore e cliente. Adottare questo tipo di approccio significa focalizzarsi prima di tutto sui bisogni da soddisfare, sui problemi da risolvere e sui processi di usabilità, navigabilità e esperienzialità de progetto web.

Focalizzarsi sul progetto e la sua destinazione di scopo favorisce la comprensione dei bisogni e delle richieste dell'utenza, per progetti già esistenti e in via di aggiornamento, o indagare quali essi siano per progetti nuovi e per i quali è utile coinvolgere il cliente fin dall'inizio assegnandogli un ruolo di co-creatore.

 

Design minimalista

Tutti gli operatori del Web devono fare i conti con il surplus informativo e cognitivo dell'utente. E' un surplus che interessa i i dati, le informazioni, i contenuti ma anche le molteplici loro forme di rappresentazioni come messaggi, immagini, video, cinguettii, grafica e web design. Dopo aver pensato a lun go che 'more is different' e avere investito sulle opportunità derovabili dall'aggregazione di grandi quantità di qualcosa, oggi si riscopre l'importanza dell'assenza, dell'essenzialità, delle mancanza, unitamente al bisogno (forse mai soddisfatto) di lentezza e di vuoto.

Per soddisfare i bisogni emergenti il Web si sta orientando verso l'alleggerimento delle sue strutture di rappresentazione dei contenuti e di visualizzazione degli stessi. Lo sta facendo attraverso approcci minimalisti che mirano a semplificare l'esperienza visiva, di navigazione ed esperienziale, a rendere più fluida la narrazione. Il tutto attraverso stili tipografici e forme estetiche concise, pulite, chiare, concettuali e in alcuni casi evanescenti.

L'approccio minimalista funziona perchè forte è il bisogno di evitare nuovo surplus cognitivo ma anche perchè gli esseri umani sono limitati nella loro capacità di elaborare informazioni simultaneamente. Se 'more is different', 'less is more'. L'approccio minimalista semplifica l'esperienza di navigazione, scatena maggiore curiosità (la ricerca di ciò che manca), fa risparmiare tempo e rende più efficace e produttiva la ricerca e l'usufruzione di contenuti online, facilita l'apprendimento e aiuta i processi decisionali di consumatori che frequentano portali di commercio elettronico.

 

Eleganza e bottoni fantasma

 

Il consumatore post-moderno vive nella liquidità sociale e virtuale ma, anche online, cerca la solidità, la consistenza materiale e la sperimentazione estetica degli ambienti artificali. Per questo motivo è interessato alla ricchezza ed eleganza delle superfici creative e alle esperienze cromatiche rese possibili da nuovi approcci e tendenze del design, della moda e dello sviluppo tecnologico.

L’eleganza è fatta da molteplici elementi (raffinatezza, sobrietà, minimalismo, garbo, misura, grazie, distinzione, ecc.), spesso è solo esibita e appariscente ma poco reale e percepita come superflua, ridondante e fasulla. In una pagina Web l’eleganza non è innata e neppure una dote naturale ma disegnata, resa percepibile dallo stile del creativo che le ha dato forma attraverso semplici tocchi di stile come i bottoni (pulsanti) fantasmi che caratterizzeranno il Web 2015.

I bottoni fantasma sono semplici pulsanti di forma geometrica, vuoti, bordati, trasparenti con contorni sottili che li caratterizzano per eleganza e raffinatezza. Questo tipo di bottoni diventerà sempre più popolare grazie al ricorso diffuso alle grandi immagini di background usate per creare nuove esperienze visuali memorabili e capaci di memoria perché legate alla forza immaginifica, attrattiva, catalizzatrice dell’immagine. Questi bottoni aggiungono alla grafica della pagina web un tocco di sofisticatezza stilistica e un tratto di eleganza in più che crea piacere per gli occhi, per la mente e per il navigante. Questi bottono sono perfetti per integrare in ogni spazio web le Call-to-action, le chiamate all’azione tanto importanti nella costruzione di una interazione con il consumatore-cliente e nel coltivare nel tempo una relazione fiduciaria.

 

 

Caricamento veloce della pagina

 

L’estetica, il design e la web responsiveness servono a poco se l’esperienza dell’utente nel caricare la pagina Web desiderata è deludente perché condizionata dalla lentezza del suo dispositivo o, peggio ancora, del servere e dell’applicazione Web.

La velocità rimane una dei fattori critici di valutazione principali a cui l’utente fa riferimento nel misurare e valutare la bontà di un sito Web. La velocità è sinonimo di esperienze utente di qualità ma soprattutto è motivo rilevante per la permanenza all’interno di un sito, per spiegarne il ritorno (customer retention) e il coinvolgimento futuro.

 

Ruolo del disegno tipografico

 

Non tutti i possessori di siti web hanno potuto affrontare in passato i costi elevati solitamente associati a interfacce dal carattere tipografico e tipologie di caratteri (font).  Oggi le nuove tecnologie rendono più facile e flessibile l’accesso e l’impiego di nuovi ‘kit’ tipografici utili alla realizzazione di schemi e layout topografici della pagina esteticamente e stilisticamente di qualità.

 

 

Navigazione sempre più interattiva

 

A caccia di sempre nuove esperienze uniche, gli utenti della Rete non sono più interessati alla proposizione di una navigazione guidata da menu o barre predisposte appositamente dallo sviluppatore o ideatore del sito. La navigazione è sempre più simile al viaggio. Ciò che ne determina l’esperienza non è la meta o le tappe intermedie ma il viaggio stesso che si presta ad incontri casuali, a variazioni di itinerario, a soste prolungate non previste, a nuove letture e narrazioni.

Nei mondi artificiali del Web questo deve essere ingegnerizzato e reso possibile, eliminando il più possibili menu (indicazioni stradali) e barre di navigazione (mappe) e sostituendole cone elementi interattivi che fanno percepire l’unicità e la casualità di una esperienza, l’esistenza di nuove opportunità e la possibilità di nuove esperienze emotive e relazionali.

 

Le nuove modalità di navigazione che si affermeranno nel 2015 renderanno la navigazione più semplice e conveniente ma soprattutto renderà possibili esperienze di ‘viaggio’ particolari su siti e portali ricchi di contenuti, di informazioni e di conoscenze.

 

Il sito come una semplice pagina Web

 

La prevalenza della navigazione mobile renderà nel 2015 ancora più attuale il ricorso ad un design di tipo piatto e strutturato su un’unica pagina, un lenzuolone tratteggiato a patchwork che faciliterà la navigazione, la lettura e aumenterà il divertimento e la produttività personali.

La pagina diventa una esperienza circolare, senza testa né coda (gli opposti si incontrano) all’interno della quale perdersi grazie alla prevalenza dell’immagine grafica, dell’eleganza stilistica, della navigazione senza menu, della velocità di caricamenteo e visualizzazione e delle molteplici componenti interattive presenti in punti diversi della pagina.

 

Una pagina di questo tipo dovrebbe anche facilitare il lavoro dei motori di ricerca e l’ottimizzazione ad essi associata.

 

Microinterazioni

 

Catturare l’interesse di nuovi visitatori rimane complicato, trattenerli su un sito lo è ancora di più. soprattutto se la navigazione prevede interazioni complesse e che rubano tempo e attenzione.

Una delle tendenze emergenti è di facilitare la vita dell’utente online proponendo una interazione facilitata fatta di micro interazioni come momenti nei quali la decisione può essere rapida, la scelta immediata e l’interazione sempre molto semplice. Queste micro-interazioni possono trovarsi ovunque, su un dispositivo, dentro un’APP o su una pagina Web. Servono a completare in tempi rapidi attività come una configurazione, l’attivazione o la disattivazione di una funzionalità, la visualizzazione di messaggi di stato, velocizzare le operazioni di accesso, collegare due dispositivi tra loro, ecc.

 

Immagini ad altissima definizione e a 360°

 

I siti e portali di commercio elettronico potranno trarre vantaggio da servizi come quelli di Google Shopping 360° che permettono al produzione di immagini di prodotto di elevata qualità (anche con elementi tridimensionali integrati) da usare per banner pubblicitari o su siti di prodotto e commerciali.

 

 

Alcune considerazioni finali

 

Molti trend del 2015 non sono altro che il proseguimento nel tempo di tendenza emergenti già viste e sperimentate da molti sviluppatori nel 2014. Non tutte le nuove tendenze emergenti sono destinate ad affermarsi e a diventare pratiche diffuse, alcune anzi spariranno passando di moda in tempi molto brevi.

A determinare il successo o meno delle nuove tendenze di web design sarà fondamentalmente l’utente e la sua maturazione e nuova evoluzione di uomo tecnologico.

In questa evoluzione potrebbe accadere qualcosa di molto strano, la sparizione del sito web così come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi. Le Rete sarà sempre popolata da spazi riconducibili ad un dominio e al suo URL ma il ruolo del sito perderà di valore rispetto alla esperienza che nascerà dal viaggio in rete attraverso un motore di ricerca o una APP e dalla inetrazione diretta con elementi compositi visualizzati nella forma di narrazione all'interno di semplici pagine web, ricche di contenuti e di nuove esperienze.

L'evoluzione del Web procederà senza sosta ma è probabile che quanto sta succedendo online e il nuovo ruolo delle APP stiano definendo un nuovo ambiente di ecosistemi diffusi e destinati a durare a lungo, almeno fino alla prossima e sempre possibile rivoluzione tecnologica. Una rivoluzione che vedrà probabilmente il passaggio ad altre forme di visualizzazione con dispositivi di realtà virtuale e aumentata e altri modi di acqusizione di informazioni e conoscenze. Probabilmente attraverso reti neuronali capaci di connettere menti diverse tra loro.

Ma quando questo succederà il Web sarà estinto!

E anche SoloTablet sarà tutta un'altra cosa!

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Cosmobile Srl

Sviluppiamo applicazioni native per dispositivi mobili, in particolare smartphone e...

Vai al profilo

Padiglio

Padiglio è una rivoluzionaria custodia per iPad, e tablet in generale, che consente a...

Vai al profilo

Nexus srl

Vai al profilo

Jekolab Srl

JekoLab, un laboratorio creativo Fondata a Torino nel 2011, JEKOLAB è specializzata...

Vai al profilo