I protagonisti si raccontano /

SoloTablet intervista gli sviluppatori di APP italiani: MosaLingua

SoloTablet intervista gli sviluppatori di APP italiani: MosaLingua

22 Gennaio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Intervista N° 58. Solotablet intervista Samuel Michelot, fondatore di MosaLingua, una realtà imprenditoriale giovane che ha realizzato un’applicazione per telefoni smartphones (iPhone/iPod Touch e presto Android) per imparare l’inglese, lo spagnolo, il francese ed il tedesco attraverso il metodo SRS (ripetizione per intervalli di tempo). MosaLingua è anche un blog aggiornato frequentemente che offre consigli, risorse e tecniche per imparare più efficacemente le lingue straniere.

SoloTablet intervista i protagonisti del mercato italiano delle applicazioni Mobile: MosaLingua


SOLOTABLET: Ci può raccontare qualcosa di lei e del progetto MOSALINGUA e dirci in che modo la vostra offerta si posiziona nel mercato Mobile?

Samuel : Coltivo da tempo la passione per le lingue straniere ma considero la maggior parte dei metodi tradizionali d’insegnamento noiosi ed inefficaci. Con MosaLingua, che nasce nel febbraio del 2009, volevo tentare di creare metodo ed approccio diversi che permettessero alle persone di appropriarsi dei fondamenti di una lingua e cavarsela nella vita quotidiana ed in viaggio senza inutili perdite di tempo. Grazie al contributo di un piccolo team multilingue, composto da madrelingua provenienti da Italia, Francia, Colombia, Gran Bretagna, Canada e Germania, le versioni iOS per iTunes e Android per Google Play sono oggi presenti in una decina di paesi.

 

SOLOTABLET: Mosalingua va oltre la tecnologia e si presenta come un metodo innovativo e divertente per imparare le lingue straniere. Ci racconta meglio il progetto spiegandoci quali sono le sue caratteristiche principali e modello di business ( a chi si rivolge, come è strutturato, a quali teorie pedagogiche e didattiche fa riferimento ecc.)?

Samuel : MosaLingua utilizza un metodo chiamato SRS (Spaced Repetition System ossia Sistema di Ripetizione ad intervalli di tempo) per ottimizzare le fasi di apprendimento di una lingua. L’applicazione contiene oltre 3000 flashcards che consistono in parole e frasi ordinate per livello di difficoltà e tema : durante le prime ripetizioni, viene richiesto all’utente di auto-valutare il proprio apprendimento ed in base alle sue risposte, il programma calcola il momento ottimale per rivedere le carte. In questo modo, l’applicazione si adatta alle difficoltà riscontrate dall’utente che può, inoltre, usare il programma ovunque avendolo sempre a portata di mano sul proprio smartphone. Il modello di business è semplice : l’intero contenuto dell’applicazione è oggi proposto su iTunes e Google Play ad un prezzo per nulla elevato.

 

SOLOTABLET: MOSALINGUA è anche un blog, a cosa serve e come lo utilizzate su Mobile?

Samuel : Il nostro blog www.mosalingua.com è utilizzato per completare l’applicazione. Cerchiamo per i nostri utilizzatori delle risorse per permettere loro di praticare la lingua che imparano e per dare dei consigli di apprendimento. Ci sono, in effetti, molti collegamenti tra l’applicazione ed il blog perché alcune attività non sono adatte ad un utilizzo “nomade” su dispositivo portatile :  in questo modo le persone rientrano a casa e possono continuare a praticare su un dispositivo diverso (tablet o computer).

Dal punto di vista tecnico, il nostro sito usa la tecnica del “Responsive Web Design”: gli elementi si adattano dinemicamente alla dimensione dello schermo in modo che il blog funzioni bene su cellulare, tablet e computer.

 

SOLOTABLET: Il tablet, unitamente alle tecnologie Cloud, Social e Mobile è strumento potente della rivoluzione digitale in atto. Lei cosa ne pensa? Semplice evoluzione tecnologica o vera rivoluzione?

Samuel : Penso, in effetti, che questo insieme di tecnologie stiano completamente rivoluzionando il nostro modo di vivere e relazionarci agli altri. Nel nostro settore, quello dell’insegnamento, assistiamo già ai primi segni di cambiamento con scuole e organismi di formazione che introducono tablet come supporto di studio, solo per citare un esempio.

 

SOLOTABLET: La diffusione di dispositivi mobili, telefoni cellulari, smartphone e tablet hanno drasticamente cambiato il mercato (consumer e business). Facile attendersi altre novità future. Cosa ne pensa e come vede il ruolo delle nuove tecnologie nelle attività delle aziende?

Samuel : In effetti, sino a solo qualche anno fa pensare di imparare una lingua sul proprio cellulare, come proposto da MosaLingua, ci sarebbe sembrata pura fantascienza. Oggi è una realtà e se ne possono anche vedere i vantaggi che sottolineavo poc’anzi. Per quanto riguarda il mondo del lavoro, l’introduzione degli smartphone permette, a mio avviso, di aumentare la nostra efficacità : ad esempio durante le trasferte di lavoro, è possibile consultare e rispondere alle proprie mail aumentando la nostra reattività e permettendo di sfruttare i tempi morti.

 

SOLOTABLET: Cosa pensa dell’attuale mercato Mobile italiano e perché ritiene utile investirvi? Che opportunità ci sono?

Samuel : A livello generale, il mercato italiano Mobile è sempre stato molto interessante grazie ad una diffusione altissima dei dispositivi mobili. Se poi pensiamo che, come negli altri paesi latini, il livello di diffusione delle lingue straniere è ancora relativamente basso, risulta chiaro il nostro interesse per l’Italia che è, non a caso, il nostro principale mercato insieme alla Francia.

 

SOLOTABLET: Cosa pensa dei nuovi dispositivi mobili e come li posiziona sul mercato consumer e aziendale

Samuel : Sono un appassionato di hi-tech e confesso di aver ceduto rapidamente a quella che sembrava la “moda” del tablet. Ma questi dispositivi sono molto di più e pian piano questo nuovo dispositivo si sta facendo largo nelle nostre case e in azienda grazie alla sua praticità e versatilità.

 

SOLOTABLET: Qual’è la sua visione del mercato delle piattaforme Mobile: iOS, Android, Windows 8, HTML5 e BlackBerry?

Samuel : iOS e Android sono molto in anticipo rispetto al resto del mercato. Ma nel settore tecnologico, niente è immutabile. Penso che i sistemi operativi come li conosciamo oggi sui nostri computer e dispositivi mobile perderanno sempre più importanza. La vera battaglia sarà tra navigatori e “marketplace”. Credo moltissimo, inoltre, nel futuro di HTML5, che è d’altronde la tecnologia che usiamo per le nostri applicazioni. Tutti gli attori del marcato investono tantissimo nel settore : Apple, Google e persino Microsoft che permette con Windows 8 di sviluppare in HTML5.

SOLOTABLET: I nuovi dispositivi mobili sono destinati a sostituire il PC o sono una semplice evoluzione tecnologica dello stesso?

Samuel : In ambito personale, guardare foto, film, navigare e usare i social network è davvero molto comodo con un tablet. Per la maggior parte degli utenti, il tablet potrebbe bastare e presenta anche molto vantaggi. In azienda, alcuni compiti (mail, analisi di documenti) possono essere gestiti sul tablet ma un computer portatile risulta spesso poco adatto per mansioni più complesse come il lavoro su un grande foglio Excel o la creazione di una pagina web.

 

SOLOTABLET: Ci può descrivere quali sono gli strumenti che avete creato per facilitare l’uso del web e del mobile?

Samuel : Abbiamo sviluppato in open source una biblioteca che si chiama WebSqlSync, che permette di risolvere un problema di utilizzazione dell’applicazione quando non si ha una connessione internet. In effetti, anche se internet è molto sviluppato, non si potrà mai contare su una connessione presente al 100%. Penso che non si dovrebbe mai impedire l’utilizzo di un’applicazione quando non si dispone di una connessione. Per questo motivo, WebSqlSync permette di sincronizzare automaticamente i dati create off line da un’applicazione mobile sul server.

 

SOLOTABLET: Ci può descrivere i vostri progetti/APP principali

Samuel : MosaLingua è oggi un’applicazione iOS e Android disponibile per imparare inglese, francese, spagnolo, tedesco ed  italiano. Per l’inglese è, inoltre, disponibile une versione Business per un utilizzo in ambito professionale.

 

SOLOTABLET: Avete programmi e piani per sviluppi futuri? In particolare per nuove applicazioni, soluzioni verticali, sistemi operativi, piattaforme ecc.?

Samuel : Una miriade : essenzialmente si tratta di nuove lingue (portoghese, cinese, arabo), nuovi contenuti didattici per le applicazioni e per il blog e soprattutto l’imminente uscita su tablet Android, Kindle e iPad. In effetti, sebbene l’applicazione funzioni su iPad non è per il momento ottimizzata per il suo schermo, mentre per gli altri tablet abbiamo scelto per il momento di non rendere compatibili le applicazioni perché l’esperienza globale di utilizzo non ci soddisfaceva (siamo su Android solo da qualche mese). Ma rimedieremo presto!

 

SOLOTABLET: Cosa pensa di una iniziativa come SOLOTABLET?

Samuel : Davvero un’iniziativa interessante soprattutto per questo originale focus sul mondo dei tablet, necessario a mio avviso perché si tratta di dispositivi caratterizzati da proprie particolarità.

 

SOLOTABLET: Ha idee da suggerire?

Samuel : Nella sezioni App si potrebbe inserire une rubrica con le applicazioni fondamentali per esempio per navigare, usare cloud, inviare mail, etc in modo che un neofita possa valutarne subito le possibilità di utilizzo. Sarebbero interessanti anche delle user case di aziende che hanno introdotto i tablet per avere degli esempi pratici di utilizzo nel mondo lavorativo. Per il resto, sito ricchissimo e ben fatto, bravi!


Per comunicare con noi o richiedere di essere intervistati potete scrivere a info@solotablet.it e a marketing@solotablet.itmailto:marketing@solotablet.it

Potete anche chiamarci direttamente contattando Carlo Mazzucchelli al 348 2511619


comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


SPLTEK

SPLTEK, sviluppo di applicazioni su piattaforma Android

Vai al profilo

Andrea Picchi

Cognitive Interface Designer & iOS Developer

Vai al profilo

Disruptive Innovation

Management Consulting

Vai al profilo

Michael Rovesti

Mi chiamo Michael Rovesti sono un developer alle prime armi di Reggio Emilia questa è la...

Vai al profilo