I protagonisti si raccontano /

SoloTablet intervista StreamTech

SoloTablet intervista StreamTech

31 Maggio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
SoloTablet ha intervistato Marco Pasqualini, responsabile marketing di Streamtech, una società che fornisce soluzioni, prodotti e tecnologie per la produzione di servizi in diretta streaming distribuiti tramite web. Alla base della proposta c'è l’encoder Streamtech®, un dispositivo di semplice utilizzo che diversamente dal computer tradizionale non richiede nessuna competenza tecnica per un suo utilizzo ottimale.

SoloTablet intervista i protagonisti del mercato italiani delle applicazioni Mobile: STREAMTECH



SOLOTABLET: La vostra visione prevede una comunicazione futura caratterizzata dal diffondersi dello streaming live e di audio video capaci di rivoluzionare il mondo privato, sociale e professionale. Ci può descrivere meglio la vostra visione e strategia di mercato e raccontare in che modo la vostra offerta si posiziona nel mercato Mobile e a chi si rivolge?

Lavoriamo nello streaming da anni, abbiamo vissuto in prima persona i cambiamenti che questo media ha vissuto e soprattutto ha generato nel modo di intendere la comunicazione. In principio il nostro mercato erano i convegni, poi è arrivato l’e-learning, siamo stati parte attiva in progetti comunicativi, nel lancio di nuovi prodotti, nella divulgazione di eventi sportivi. Per anni abbiamo spinto a vuoto nella direzione di un broadcast globale ed economico, ora una radio che non trasmette in streaming è fuori dal mercato. Ci piace pensare di aver contribuito all’esplosione di questo fenomeno.


SOLOTABLET: Il tablet, unitamente alle tecnologie Cloud, Social e Mobile è strumento potente della rivoluzione digitale in atto. Lei cosa ne pensa? Semplice evoluzione tecnologica o vera rivoluzione?

Le modalità di utilizzo di un tablet lo rendono accessibile a categorie prima impensabili, basta seguire il mercato delle app per bambini da 1 a 3 anni. Ho letto il vostro  articolo sul progetto OLPC – One Laptop Per Child e trovo che questo esperimento abbia dimostrato la potenza didattica di questo strumento.


SOLOTABLET: La diffusione di dispositivi mobili, telefoni cellulari, smartphone e tablet hanno drasticamente cambiato il mercato (consumer e business). Facile attendersi altre novità future. Cosa ne pensa e come vede il ruolo delle nuove tecnologie nelle attività delle aziende?

Ho più fiducia nelle iniziative dei singoli: è più facile incontrare un libero professionista che trova un’app adatta alle sue esigenze piuttosto che un’azienda che ne sviluppa una espressamente per i suoi dipendenti. Come ogni cosa sul web, le novità nascono dalle esigenze della base e non dalle proposte di chi sviluppa con fini commerciali.

 


SOLOTABLET: Cosa pensa dell’attuale mercato Mobile italiano e perché ritiene utile investirvi? Che opportunità ci sono e come ne state traendo benefici e vantaggi con le vostre soluzioni e idee ?

Lo streaming non va inteso solo come fruizione di audio/video in contemporaneità: i server di streaming sono in grado di distribuire a richiesta anche contenuti registrati; tale richiesta può avvenire anche solo con la scansione di un QRcode.

SOLOTABLET: Quali sono secondo lei le barriere all’ingresso del tablet e delle nuove tecnologie (streaming, video, ecc.) nell’uso personale e in quello aziendale (soprattutto nelle PMI) e cosa suggerite di fare per superarle?

Nell’uso personale non vedo alcuna barriera se non la carenza di banda sul territorio, in quello aziendale invece le barriere sono generazionali. Qualunque processo decisionale anche nella maggioranza delle PMI incontra prima o poi, spesso al vertice, la resistenza di un rappresentante della classe dirigente che ha studiato su banchi di scuola dove c’era ancora il foro per il calamaio e non vede motivo per farsi carico di un’innovazione basata su tecnologie che non capisce.

SOLOTABLET: I nuovi dispositivi mobili sono destinati a sostituire il PC o sono una semplice evoluzione tecnologica dello stesso?

Fuor di dubbio la prima ipotesi per le attività di relazione e informazione, ma il PC resta fondamentale per una grande serie di attività che svolgere su un tablet è sinceramente complicato. Vedo in giro molti professionisti che lavorano con il PC, moltissimi con PC e tablet, quasi nessuno solo con il tablet.


SOLOTABLET: Ci può raccontare in dettaglio quali sono le vostre soluzioni e a quali mercati vi rivolgete?

Sviluppiamo, progettiamo e produciamo hardware per l’encoding, e lo proponiamo al mercato completo di software per la sua gestione e di un CDN per la distribuzione sul web. Chi acquista i nostri servizi ottiene uno strumento di facile utilizzo (il nostro primo cliente è stato un santuario, lo streaming è tuttora curato dal sacrestano) associato ad una struttura di rete di grande potenza ed affidabilità.


SOLOTABLET: I dispositivi mobili sono un canale fondamentale per le vostre soluzioni, ci può raccontare in quali ambiti state lavorando e in quali le vostre soluzioni potrebbero incontrare bisogni e necessità reali?

Oltre alle applicazioni tradizionali dello streaming stiamo sviluppando una piattaforma di e-learning per un’importante associazione di categoria, stiamo sviluppando un’app che consenta di fruire di contenuti audio/video attraverso la scansione di QRcode e stiamo affinando le tecniche di trasmissione attraverso la rete mobile.

SOLOTABLET: La vostra proposta di servizio si basa su tre tipologie denominate Service, Rent e Self cast. Ce le potrebbe descrivere evidenziando chi sono i destinatari di ognuna di esse.

Il Service normalmente è destinato a chi non può o non vuole occuparsi personalmente dello streaming: un nostro tecnico segue personalmente le operazioni di encoding dall’inizio alla fine. Il Rent invece è preferibile nel caso di eventi che si protraggono o si ripetono nel tempo, e comprende anche il comodato dell’encoder che, come dicevo, una volta installato può essere utilizzato da chiunque. L’ultima soluzione, il Self cast, è invece destinata a chi vuole trasmettere in totale autonomia i flussi di streaming provenienti da un proprio PC, e offre un CDN di elevata qualità e stabilità certificata.


Per comunicare con noi o richiedere una intervista potete scrivere a info@solotablet.it e a marketing@solotablet.it
Potete anche chiamarci direttamente contattando Carlo Mazzucchelli al 348 2511619.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


dualcrossmedia.com

web media, service, cross media web consultancy, info graphics, Seo, marketing 3.0

Vai al profilo

GetConnected Srl

GetConnected progetta e sviluppa applicazioni mobile chiavi in mano, partendo...

Vai al profilo

Ciano

-- Senior Web & IOS Innovator, developer --

Vai al profilo

Soft! e Oscar

Siamo un Team, con sede in Abruzzo, che si occupa della pianificazione, progettazione e...

Vai al profilo