Tecnologia e applicazioni /

Custodians of the Internet: platforms, content moderation, and the hidden decisions that shape social media

Custodians of the Internet: platforms, content moderation, and the hidden decisions that shape social media

01 Luglio 2021 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
LIBRI SULLA TECNOLOGIA DA LEGGERE - Le piattaforme tecnologiche devono affrontare e gestire un grande dilemma: garantire la piena libertà di partecipazione e opinione e/o imporre regole di qualche tipo per impedire abusi e comportamenti considerati non adeguati. In passato la moderazione di contenuti online era un'attività nascosta, attiva dietro le quinte. L'illusione di piattaforme aperte e completamente libere ha avuto vita breve e oggi la moderazione è diventata atitività importante se non necessaria e urgente. L'autore del libro fornisce al lettore utili informazioni su come le piattaforme social sono impegnate nell'opera di moderazione online e sugli effetti che le scelte moderatrici hanno sulla vita di milioni di persone online.

Tarleton Gillespies, è un sociologo e ricercatore che lavora presso il Microsoft Research New England. E' un professore associato delle Cornell University, all'interno del  Department of Communication and the Department of Information Science. Cofondatore del Culture Digitally.


 

 

CONSIGLIATO PER TE:

L'impronta digitale

Most users want their Twitter feed, Facebook page, and YouTube comments to be free of harassment and porn. Whether faced with “fake news” or livestreamed violence, “content moderators”—who censor or promote user-posted content—have never been more important. This is especially true when the tools that social media platforms use to curb trolling, ban hate speech, and censor pornography can also silence the speech you need to hear.
 
In this revealing and nuanced exploration, award-winning sociologist and cultural observer Tarleton Gillespie provides an overview of current social media practices and explains the underlying rationales for how, when, and why these policies are enforced. In doing so, Gillespie highlights that content moderation receives too little public scrutiny even as it is shapes social norms and creates consequences for public discourse, cultural production, and the fabric of society. Based on interviews with content moderators, creators, and consumers, this accessible, timely book is a must-read for anyone who’s ever clicked “like” or “retweet.”

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Surplex GmbH

Surplex è una società leader nella fornitura di macchinari usati, attiva in tutto il...

Vai al profilo

Omigrade s.r.l.

Omigrade è una società nata dall’idea e dalla volontà di un gruppo di...

Vai al profilo

Startbusiness

SB un’azienda che fa scouting nel mondo ICT (Information Communication Technology...

Vai al profilo

Omnys Srl

Azienda ad alta specializzazione ITC (Information & Communication Technology) con...

Vai al profilo