L'età dell'ignoranza

18 Marzo 2018 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - "Meno Internet e computer, ma più insegnanti" sembra essere il messaggio di Tonello rivolto al mondo della scuola e non solo. Un messaggio che nasce dalla consapevolezza che il pensiero astratto sia in crisi, che la lingua italiana sia in difficoltà e che le nuove generazioni sembrano propense ad accettare acriticamente stereotipi e narrazioni dei media, compresi quelli digitali. Per Fabrizio Tonello l'Italia sta vivendo una stagione pedagogica fatta di tanta ignoranza ma anche dall'aumento dell'abbandono scolastico. Una situazione contradditoria perchè emergente nell'era dell'accesso globale all'informazione, della partecipazione diffusa alle piattaforme social e dell'informazione alla portata di tutti. Una situazione nella quale ciò che serve è innanzitutto la capacità di sviluppare un pensiero critico utile a una maggiore conoscenza e consapevolezza.

Il libro di Fabrizio Tonello L'età dell'ignoranza -E' possibile una democrazia senza cultura? è pubblicato in Italia da Modadori


 

Il livello di conoscenze degli individui di cultura medio-alta è diventato drammaticamente basso. Il pamphlet di Fabrizio Tonello, discute una serie di possibili spiegazioni di questo fenomeno, che desta forte interesse nel mondo contemporaneo. Internet, diffondendo l’illusione che ogni nozione sia a portata di mano, opera in realtà un esproprio delle conoscenze del cittadino medio, separate dalla mente del singolo individuo e concentrate in reti di computer, generando indifferenza e incapacità critica.

Ma non è tutto. Si è creata, in particolare grazie ai mezzi di comunicazione di massa, una razionalizzazione dell’incultura, fondata sull’idea che ciò che conta siano le emozioni. Quindi, ogni affermazione fattualmente vera è “irrilevante” e “snob” di fronte all’autenticità dell’espressione di sentimenti elementari e generalizzati.

Tutto ciò significa che la democrazia, basata sullo scambio comunicativo tra cittadini che si confrontano condividendo un codice culturale di base, è gravemente a rischio.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


mareatek

Vai al profilo

Stefano Galizia

Sviluppatore iPhone ed Android

Vai al profilo

MamoSoftware

Sviluppo software per passione. Ho realizzato il Gestionale AlfaDesk su piattaforma...

Vai al profilo

Consiglio Digitale

Consiglio Digitale gestisce differenti piattaforme di messaggistica crowd-powered...

Vai al profilo