Tabulario /

2023: IL TEMPO DELL’ATTESA

2023: IL TEMPO DELL’ATTESA

07 Gennaio 2023 Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
share
Il presentismo dei nostri tempi accelerati è spietato.

Uccide la memoria, affoga i ricordi e impedisce di sognare.

Ma soprattutto uccide ogni tempo di attesa, utile alla riflessione, al pensiero critico, al prendersi cura di sé e degli altri, al dialogo. 

L’assassinio del tempo non è percepito dai più come un delitto, moltitudini ormai hanno disimparato ad attendere, (re)agiscono in modo binario, rapido e il più delle volte con scelte suggerite da altri. 

Il mio AUGURIO per il 2023 è che tutti, proprio tutti, possiamo ritornare ad assaporare il piacere dell’attesa, a (ri)sperimentare la concentrazione che precede e prepara ogni nuovo evento, utile per proiettarsi nel futuro mantenendo vive le speranze e le motivazioni. 

CONSIGLIATO PER TE:

USCITE DAL MONDO

Per assaporare il tempo dell’attesa serve perseveranza, perché non è facile oggi rompere i meccanismi che hanno robotizzato la nostra esistenza trasformandola nella sua copia digitale e computazionale. 

A chi mi legge e mi segue:

BUONA ATTESA

CHE IL TEMPO DELL’ATTESA VI SIA AMICO

 

Se avete tempo ascoltate Arvo Part mettendolo in sottofondo: https://lnkd.in/dCDGHKFh e mettetevi in attesa...anche della mia newsletter #TECNOCONSAPEVOLEZZA (https://lnkd.in/d4cCxv7W)!

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database